Nuove ricette

Ricetta Murgh kari (pollo indiano al curry con pomodori e yogurt)

Ricetta Murgh kari (pollo indiano al curry con pomodori e yogurt)

  • Ricette
  • ingredienti
  • Carne e pollame
  • Pollame
  • Pollo
  • Tagli di pollo
  • Petto di pollo
  • Petti di pollo saltati in padella

Questa è una ricetta semplice, ma davvero buona per un pollo al curry indiano piccante. Servire su riso appena cotto.

1429 persone hanno fatto questo

IngredientiPorzioni: 6

  • 900 g di petto di pollo disossato
  • 2 cucchiaini di sale
  • 125 ml di olio da cucina
  • 2 cipolle, tritate
  • 1 cucchiaio di aglio tritato finemente
  • 1 1/2 cucchiaini di zenzero radice fresca tritata finemente
  • 1 cucchiaio di curry in polvere
  • 1 cucchiaino di cumino macinato
  • 1 cucchiaino di curcuma macinata
  • 1 cucchiaino di coriandolo macinato
  • 1 cucchiaino di pepe di Caienna
  • 1 cucchiaio d'acqua
  • 400 ml di passata
  • 250 ml di yogurt naturale
  • 1 cucchiaio di coriandolo fresco tritato
  • 1 cucchiaino di sale
  • 125 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di garam masala
  • 1 cucchiaio di coriandolo fresco tritato
  • 1 cucchiaio di succo di limone fresco

MetodoPreparazione:20min ›Cottura:40min ›Pronto in:1hr

  1. Cospargere i petti di pollo con 2 cucchiaini di sale.
  2. Scaldare l'olio in una padella capiente a fuoco alto; cuocere parzialmente il pollo nell'olio caldo in lotti fino a completa doratura. Trasferire i petti di pollo rosolati in un piatto e mettere da parte.
  3. Ridurre il fuoco sotto la padella a medio-alto; aggiungere la cipolla, l'aglio e lo zenzero all'olio rimasto nella padella e cuocere e mescolare finché la cipolla non diventa traslucida, circa 8 minuti. Mescolare il curry in polvere, il cumino, la curcuma, il coriandolo, il pepe di Caienna e 1 cucchiaio d'acqua nella miscela di cipolle; lasciare scaldare insieme per circa 1 minuto mescolando. Unire al composto la passata, lo yogurt, 1 cucchiaio di coriandolo tritato e 1 cucchiaino di sale. Rimettere il petto di pollo nella padella insieme a tutti i succhi nel piatto. Versare 125 ml di acqua nella miscela; portate a bollore, rigirando il pollo per ricoprirlo con la salsa. Cospargere il pollo con il garam masala e 1 cucchiaio di coriandolo.
  4. Coprire la padella e cuocere a fuoco lento fino a quando i petti di pollo non sono più rosa al centro e i succhi sono limpidi, circa 20 minuti. Un termometro a lettura istantanea inserito al centro dovrebbe leggere almeno 74 gradi C. Cospargere con succo di limone per servire.

Visualizzato recentemente

Recensioni e valutazioniValutazione globale media:(933)

Recensioni in inglese (727)

Curry davvero gustoso, ma era troppo caldo per me! (che dire, sono un leggero...) Ho usato la crema di cocco al posto dello yogurt e dei pomodorini pelati in scatola al posto della passata, e ho anche sostituito il pollo con i funghi. È stato molto carino, ma la prossima volta aggiungerò molto meno pepe di Caienna!-05 Jun 2012

La prima ricetta "seguita" di mio marito, quindi non troppo difficile ed è stata eccellente. Di solito vado per le salse a base di cocco, ma questa mi è piaciuta molto, sicuramente buona come quella da asporto.-30 ottobre 2011

Penso che questo sia stato uno dei migliori curry che ho cucinato da Allreciepies. Ho cambiato lo yogurt con il latte di cocco e non ho aggiunto i 125ml di acqua, ho aggiunto 300g di funghi perché li adoriamo. Il mio compagno lo ha descritto come molto gustoso, piccante e ha detto che dovremmo condividere le modifiche che abbiamo apportato con tutti voi.-08 dic 2013


Murgh Makhani (pollo al burro)

  • Pollo
  • 800 g di filetti di coscia di pollo, ogni coscia tagliata in 8 pezzi
  • 30 g di succo di limone
  • ¼ cucchiaino di sale
  • 150 g di yogurt naturale
  • 120 g di pasta tandoori (vedi Suggerimenti)
  • olio, per ungere
  • Salsa al burro
  • 2 cucchiaini di semi di cumino
  • 2 cucchiaini di semi di coriandolo
  • Penna di cannella da 2 cm
  • 1 baccello di cardamomo nero
  • 1 cucchiaino di semi di fieno greco
  • 45 g di burro chiarificato (vedi Suggerimenti)
  • 1-2 cipolle dorate (ca. 180 g), tagliate a metà
  • 20 g pasta di zenzero (vedi Suggerimenti)
  • 10 g di pasta d'aglio (vedi Suggerimenti)
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 peperoncini verdi lunghi freschi, mondati e tagliati a metà (facoltativo)
  • 20 rametti di coriandolo fresco, foglie, gambi e radici, tagliati in tre, più foglie extra per guarnire (vedi Suggerimenti)
  • 400 g di pomodori interi in scatola
  • 70 g di acqua
  • 70 g di anacardi, più extra per guarnire
  • 40 g di burro non salato
  • 1 cucchiaino di garam masala (vedi Suggerimenti)
  • 100 g di panna da montare (da montare)

Preparazione

  1. Mettere una ciotola sul coperchio del boccale e pesare dentro il pollo e il succo di limone, mescolare per amalgamare. Strofinare il sale sul pollo. Riposizionare la ciotola sul coperchio del boccale e pesare lo yogurt e la pasta Tandoori. Strofinare la marinata nel pollo. Coprire con pellicola trasparente e mettere in frigorifero a marinare per almeno 20 minuti o durante la notte.
  2. Preriscaldare la griglia. Foderare una teglia (30 x 40 cm) con un foglio di alluminio, quindi ungere con olio e mettere da parte.
  3. Mettere il pollo sulla teglia preparata e grigliare per 8 minuti, girando ogni 3-4 minuti, fino a quando il pollo è cotto e i bordi sono leggermente anneriti. Mettere da parte a raffreddare leggermente.


Salsa al burro

  1. Mettere i semi di cumino, i semi di coriandolo, la cannella, il baccello di cardamomo e i semi di fieno greco nel boccale e arrostire 2 min/Varoma/vel 1. Lasciare raffreddare nel boccale per 1 minuto, quindi frullare 1 minuto/velocità 10. Trasferire in una ciotola e mettere da parte. Non pulire il boccale.
  2. Mettere il burro chiarificato, la cipolla, la pasta di zenzero, la pasta d'aglio, il sale, i peperoncini (opzionale) e metà del coriandolo fresco nel boccale e tritare 3 secondi/velocità 7.
  3. Raschiare i lati del boccale con la spatola e cuocere
    10 min/100°C/velocità 1, senza misurino.
  4. Aggiungere le spezie riservate, evitando le lame e cuocere 1 min/100°C/velocità 1. Raschiare i lati del boccale con la spatola.
  5. Aggiungere i pomodori, l'acqua e gli anacardi e cuocere 7 min/100°C/velocità , posizionando il cestello al posto del misurino sul coperchio del boccale.
  6. Aggiungere 20 g di burro e il restante coriandolo e frullare
    30 sec/velocità 4-8, aumentando gradualmente la velocità dalla velocità 4 alla velocità 8.
  7. Aggiungere il pollo marinato riservato e il garam masala. Mescolare leggermente con l'aiuto di una spatola, quindi cuocere 5 minuti/90°C//velocità o fino a quando il pollo è caldo. Aggiustare il condimento secondo necessità.
  8. Aggiungere la panna e i restanti 20 g di burro. Mescolare leggermente con l'aiuto di una spatola, quindi cuocere 2 minuti/70°C//velocità 1, finché il burro non si scioglie. Guarnire con anacardi extra e foglie di coriandolo e servire con riso a scelta.

Ingredienti

100 grammi pistacchi non salati (più extra per servire)
5 cm zenzero, sbucciato e tritato grossolanamente
4 spicchi d'aglio, tritati grossolanamente
3 cucchiai olio di colza
2 cipolle grandi, affettate ad anelli fini
2 pomodori grandi maturi, tagliati grossolanamente
cucchiaino Pepe nero macinato
1 cucchiaino garam masala
½ cucchiaino polvere di peperoncino
1 cucchiaio semi di coriandolo, tritati
½ cucchiaino cardamomo macinato
4 cm stecca di cannella o 1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino sale (o a piacere)
800 g cosce di pollo disossate e senza pelle, tagliate a cubetti di 2 cm
250 ml brodo di pollo caldo
4 cucchiai yogurt fatto in casa o greco (più extra per servire)

Riepilogo della ricetta

  • ⅓ tazza di yogurt bianco scremato
  • 1 cucchiaio di polvere di tandoori masala
  • 1 ½ libbre di cosce di pollo disossate e senza pelle, tagliate in pezzi da 1 pollice
  • ½ cipolla, tritata
  • 1 pezzo (1 pollice) di zenzero fresco
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cucchiai di acqua
  • 3 cucchiai di olio da cucina, diviso
  • 2 cucchiaini di garam masala
  • ¼ cucchiaino di peperoncino indiano in polvere
  • 1 tazza di salsa di pomodoro
  • 1 tazza metà e metà
  • 2 cucchiai di burro
  • 1 cucchiaino di foglie di fieno greco essiccate
  • 1 cucchiaino di sale

Mescola lo yogurt e la polvere di tandoori masala in una ciotola capiente fino a quando non saranno ben amalgamati, aggiungi il pollo e mescola per ricoprire uniformemente. Marinare in frigorifero per 1 ora. Scolare ed eliminare la marinata in eccesso.

Frullare la cipolla, lo zenzero e l'aglio con l'acqua in un frullatore fino a formare una pasta liscia messa da parte.

Scaldare 1 cucchiaio di olio in una padella larga a fuoco medio. Cuocere il pollo nell'olio caldo fino a doratura su tutti i lati, circa 5 minuti. Togliere dalla padella e mettere da parte. Riscaldare i restanti 2 cucchiai nella padella. Friggere la pasta di cipolla nell'olio caldo finché l'umidità non è quasi completamente evaporata, circa 3 minuti. Cospargere il garam masala e il peperoncino in polvere sul composto, cuocere ancora 1 minuto. Versare la salsa di pomodoro nel composto, ridurre il fuoco a medio-basso e cuocere altri 5 minuti. Rimettete il pollo nella padella insieme a metà e metà portate a bollore. Aggiungi il burro, le foglie di fieno greco e il sale, abbassa la fiamma al minimo e fai sobbollire scoperto finché i pezzi di pollo non sono più rosa al centro, da 15 a 20 minuti.


Pollo al curry: un classico indiano

Nonostante il fatto che la grande maggioranza degli stati indù dell'India dimostri una preferenza per il cibo vegetariano e pescetariano, sarebbe sbagliato presumere che le ricette creative della cucina indiana non soddisfino i mangiatori di carne. L'estate scorsa, il quotidiano online The Hindu ha riferito che il pollo è la seconda proteina animale preferita in India, subito dopo il pesce e molto più avanti della terza e quarta classifica di montone e manzo.

Il pollo compare in una gamma di piatti deliziosi che variano da regione a regione, ma uno dei metodi migliori per mostrare questa carne tenera è il classico curry indiano. La parola ‘curry’ ha origine dalla parola Tamil ‘kari’ che in realtà significa ‘salsa’, e nonostante la gamma di consistenze che una salsa al curry può assumere, senza dubbio è diventata l'iconica piatto dell'India.

Qui nel Regno Unito amiamo un buon curry ed è raro trovare un appassionato di cibo indiano che non abbia una ricetta particolare o almeno un ordine preferito dal loro take-away locale, per quelle sere in cui sono sentirsi un po' troppo pigri per cucinare. Sia che tu preferisca una salsa delicata e cremosa o un sugo piccante a base di pomodoro, c'è un piatto di pollo là fuori garantito per soddisfare le tue voglie di curry. Guarda le ricette del nord dell'India per salse ricche e burrose e del sud se ti piace l'aggiunta di cocco, sia la carne che il latte.

Alcune delle ricette di pollo al curry più popolari dell'India includono:

Murgh makhani, noto anche con l'allettante moniker ‘butter chicken’, è un classico del comfort food indiano e uno dei preferiti della regione del Punjab. La carne viene lasciata con l'osso e marinata in uno yogurt denso, aromatizzato con spezie come garam masala, zenzero, coriandolo, cumino, peperoncino e curcuma. Il burro è un ingrediente chiave della salsa che include anche pomodori freschi tritati, cipolle e aglio e viene aggiunta panna o pasta di anacardi per una consistenza lussuosa.

Una specialità bengalese, la murgh rezala è un pollo al curry per coloro che amano un sugo cremoso. Seguendo la tradizione delle preferenze culinarie di Mugahl per salse ricche e aromatiche, il pollo viene cotto lentamente in una preparazione di anacardi, aromatizzato con spezie e servito con un roti caldo.

Sali ma marghi è un piatto tradizionale Parsi e uno dei preferiti da condividere con amici e familiari a Capodanno. Questo piatto richiede una salsa di pomodoro piccante e viene dato un tocco unico con un contorno di trucioli di patate croccanti e fritti.

Questo pollo al curry proviene dal distretto di Chettinad nel Tamil Nadu ed è la scelta ideale per coloro che amano condire i loro piatti con un sacco di peperoncini piccanti. La preparazione del pollo in stile Chettinad comporta la creazione di una pasta di peperoncini rossi arrostiti ed essiccati insieme a cocco, cumino, finocchio, semi di papavero, pepe nero, cocco, cipolla e aglio. Questa tradizione culinaria ha una reputazione per alcuni dei curry più piccanti dell'India.

Puoi essere sicuro di trovare gustose ricette di pollo in offerta in alcuni dei migliori ristoranti indiani di Londra. Cerca gli elementi di questi piatti classici aggiornati con un tocco contemporaneo.


Questo pollo al curry dell'India settentrionale è uno dei miei migliori curry

Questo pollo al curry dell'India settentrionale è diventato una delle nostre ricette di curry preferite. Lo preparo regolarmente negli ultimi 9 anni e ho quasi sempre a casa tutti gli ingredienti che mi servono per farlo.

Ora è un'ottima ricetta anche per i nostri bambini perché non è troppo piccante e piccante. Naturalmente, puoi aggiungere qualche peperoncino in più per dargli un tocco in più o servire dei peperoncini freschi affettati sul lato in modo che si adatti a tutta la famiglia.


La chef Nigella Lawson, dichiarata non vegetariana, trova questa ricetta estremamente soddisfacente anche se manca di carne.

46 recensori sul Cucina raffinata sito ha dato cinque stelle a questa ricetta di Ellie Krieger. Un piatto e senza carne, incorpora cavolfiore, patate dolci e altro ancora.

Foto di Lukas Gojda/Shutterstock

Ingredienti di Kothukari Pulao

  • 3 tazze di riso basmati
  • 2 cipolle tritate finemente
  • 3 peperoncini verdi tritati finemente
  • 1 cucchiaino di pasta di zenzero
  • 1/2 cucchiaino di garam masala in polvere
  • 1/2 cucchiaino di curcuma in polvere
  • sale quanto basta
  • 1 rametto di foglie di menta
  • 1 manciata di foglie di coriandolo
  • 300 g di agnello tritato
  • 2 cucchiai di yogurt (cagliata)
  • 2 pomodori tritati finemente
  • 1 cucchiaino di pasta d'aglio
  • 1 cucchiaino di peperoncino rosso in polvere
  • 1 cucchiaino di coriandolo in polvere
  • 4 cucchiai di ghee
  • 1 cucchiaio di succo di limone

Come fare Kothukari Pulao

Passo 1

Per preparare questo delizioso pulao, lavate bene il riso e mettetelo a bagno in acqua per circa mezz'ora. Scolare e mettere da parte.

Passo 2

Scaldare il burro chiarificato in una padella a fuoco medio e aggiungere le foglie di curry, i peperoncini verdi, lo zenzero e la pasta d'aglio. Quindi, aggiungi i pomodori e le cipolle tritati e cuocili fino a renderli morbidi.

Passaggio 3

Ora aggiungi il peperoncino rosso in polvere, il garam masala in polvere, il coriandolo in polvere, la curcuma in polvere e le foglie di menta. Continua a mescolare.

Passaggio 4

Quindi, aggiungere l'agnello tritato e salare secondo i propri gusti e cuocere per qualche minuto.

Passaggio 5

Aggiungere il riso, la cagliata e il succo di limone al composto e mescolare bene. Aggiungere acqua quanto basta e coprire con un coperchio. Portateli a bollore e fate sobbollire fino a quando tutta l'acqua non sarà assorbita.

Passaggio 6

Trasferire in una ciotola da portata e guarnire con foglie di coriandolo. Servire caldo con la raita.


Murgh tikka masala

Sapevo fin dall'inizio di Nosy Chef che ci sarebbe stato un giorno in cui avrei preparato il pollo tikka masala, e sapevo anche che quando l'avessi fatto, la mia ricerca mi avrebbe catapultato direttamente in un calderone di affermazioni, contropretese, dispetto, vetriolo e pomposità . Il primissimo successo su Google ha rivelato che il governo scozzese è entrato nel dibattito sull'origine del pollo tikka masala, quindi è mio dovere vagliare questo e portare un po' di prospettiva alla situazione.

Cominciamo dall'inizio. Il pollo tikka masala è un curry. Gli indiani in realtà non chiamano il loro cibo "curry". Gli indiani che vivono in India mangiano una gamma di cibi che sono molto spesso conditi con miscele complesse e intelligenti di ingredienti. Alla ricerca delle spezie, e in particolare della noce moscata, gli inglesi subirono una complessa guerra commerciale e di tiro con gli olandesi. Al fine di assicurarsi un punto d'appoggio nelle regioni del commercio delle spezie, la Gran Bretagna, con la sua peculiare Compagnia commerciale delle Indie Orientali semi-governativa e in parte piratesca, ha concluso una serie di accordi con ambiziosi leader indiani per consentire al Regno Unito di governare l'India di nascosto. La furtività fu gradualmente erosa e nel 1857 la regina Vittoria fu incoronata imperatrice dell'India e la Compagnia delle Indie Orientali fu sciolta l'anno successivo. Fu solo nel 1947 che l'India riconquistò la sua indipendenza dal Regno Unito.

Durante quel periodo, i britannici abbastanza fortunati da essere stati di stanza in India iniziarono ad apprezzare il cibo locale. Spesso chiedevano ai loro cuochi e chef di preparare un mix di spezie da portare in Gran Bretagna in modo che i loro cuochi a Londra potessero procurarsi un ‘kari,’ che significa semplicemente ‘salsa.’ In molti casi, questo il mix di spezie era noto come "polvere di kari", "8217" o "polvere di curry", che è essenzialmente sconosciuto in India.

Una volta tornati nel Regno Unito, cuochi e chef hanno iniziato a preparare curry secondo i gusti britannici del giorno. La caratteristica essenziale e distintiva del curry britannico è che è un affare leggermente sciatto, progettato per accompagnare un carico di riso assorbente, un po' come un sugo. Questo è in contrasto con i piatti più secchi prodotti in India, Nepal e Pakistan, dove il cibo veniva spesso mangiato da solo o raccolto con un chapati o simili. Varie quantità di peperoncino vengono aggiunte a una salsa di base per preparare l'intera gamma di salse piccanti, dal delicato masala fino al vindaloo bruciante.

Questa è la genesi della cucina asiatica britannica, e nonostante tutto lo scherno che le è stato rivolto (Larousse è particolarmente al vetriolo), è impossibile negare che non abbia un'etimo tutta sua. Il curry è ora il piatto nazionale de facto del Regno Unito e l'edizione più popolare di gran lunga è il pollo tikka masala.

Cercare di analizzare la provenienza del pollo tikka masala è come cercare di separare la gomma da masticare dalla carta velina bagnata. Se accettiamo che il pollo tikka masala sia pollo marinato e cotto nel tandoor (murgh tandoor tikka) in una salsa masala, allora ci sono un sacco di pretendenti alla sua invenzione:

Rivendicazione 1. Rahul Vermu, scrivendo per l'induista, dice che ha mangiato il pollo tikka masala nel Punjab nel 1971. Dice anche che il piatto ha circa 50 anni e continua a cambiare. Questa affermazione renderebbe il pollo tikka masala un autentico piatto indiano/pakistano, con una ricetta sostanzialmente indefinibile.

Reclamo 2. I proprietari di ristoranti del Bangladesh di Glasgow lo hanno inventato. Tra le affermazioni di Glasgow c'è una storia molto specifica (e quindi probabilmente una stronzata) in cui un autista di autobus che esce dal turno è entrato nel ristorante Shish Mahal nell'estremità occidentale di Glasgow e ha ordinato un pollo al curry. Lo rimandò in cucina lamentandosi che era asciutto. A quel tempo, il padre dello chef Ali Ahmed Aslam aveva un'ulcera allo stomaco e stava infilando una ciotola di zuppa di pomodoro condensata di Campbell. Aslam ha messo un po' di zuppa di pomodoro nel curry con alcune spezie. L'ha rimandato all'autista dell'autobus, che a quanto pare l'ha adorato. Lui ei suoi amici sono tornati più e più volte e Aslam ha messo il piatto nel menu. Questa storia proviene da un episodio del 2013 di Hairy Bikers e Salam ha detto che questo evento si è verificato nel 1971.

Reclamo 3. Un libro del 1961 della signora Balbir Singh include una ricetta per il pollo shahi masala, che gli storici del cibo Peter e Colleen Grove descrivono come "la forma delle cose a venire", il che suggerisce che la ricetta di Singh è essenzialmente pollo tikka masala.

Nel 2009, Mohammad Sarwar, il deputato laburista per Glasgow Central, ha presentato una mozione alla Camera dei Comuni per tentare di garantire lo status di Denominazione di Origine Protetta dell'UE per il pollo tikka masala come Glasgow. La campagna è stata sostenuta dal Consiglio comunale di Glasgow. La mozione è stata respinta e al signor Sarwar non piace più parlarne. Ha lasciato il Regno Unito ed è ora un politico di alto livello nel Punjab, il che ha una sorta di ironia. Il tentativo di designare il pollo tikka masala era completamente ridicolo: il piatto utilizza un metodo di cottura vecchio di 5000 anni e ingredienti che non provengono da nessuna parte vicino a Glasgow, e il cosiddetto ‘originale’ non era più intelligente che rovesciare una lattina di zuppa su un po' di pollo. Ad oggi, ci sono circa 50 ricette ‘original’ per il pollo tikka masala e nessuna è lontanamente simile. In effetti, l'unico ingrediente comune in tutti loro è il pollo.

Per quanto riguarda il verdetto di Nosy Chef sulle affermazioni sull'origine del pollo tikka masala, sarei propenso a dire che è stato inventato nel Punjab negli anni '50 e '8217, è stato scritto da Singh nell' 󈨁, e i Glasgow hanno inventato indipendentemente la loro versione usando la zuppa perché non erano stati nel Punjab né avevano letto il libro di Singh.

La ricetta qui è una combinazione dell'originale murgh tikka masala inventato a Peshawar, in Pakistan negli anni '40 da Kundan Lal Gujral, e una salsa masala adattata da Felicity Cloake con l'aggiunta degli insegnamenti di Atul Kochhar. L'intero concerto riconosce che la maggior parte delle cucine britanniche non ha un forno tandoor.


Uova con trito salato (Keema per eenda) (pagina 95)

La cucina indiana di Charmaine Solomon per il piacere La cucina indiana di Charmaine Solomon per il piacere di Charmaine Solomon

Sei sicuro di voler eliminare questa ricetta dalla tua Libreria. In questo modo verranno rimossi tutti i segnalibri che hai creato per questa ricetta.

  • Categorie: Piatti a base di uova Piatto principale Indiano
  • Ingredienti: burro chiarificato cipolle peperoncini verdi zenzero fresco coriandolo macinato curcuma agnello tritato pomodori garam masala rametti di coriandolo uova cumino macinato