Nuove ricette

Alton Brown ospiterà i James Beard Foundation Awards 2015 a Chicago

Alton Brown ospiterà i James Beard Foundation Awards 2015 a Chicago


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I James Beard Foundation Awards 2015 si terranno alla Lyric Opera di Chicago lunedì 4 maggio.

I James Beard Awards 2015, che si svolgeranno a Chicago per la prima volta nella sua storia dopo 25 anni a New York City, hanno nominato Alton Brown come ospite per la prossima cerimonia di premiazione a maggio.

I semifinalisti per i Restaurant and Chef Awards 2015 sono stati annunciati a febbraio.

Brown, che ha presieduto per la prima volta la cerimonia di premiazione della Fondazione nel 2012, tornerà questa primavera per ospitare i James Beard Awards alla Lyric Opera di Chicago lunedì 4 maggio.

Lo stesso Brown ha ricevuto due James Beard Awards per il suo lavoro come conduttore televisivo su Food Network's Buon cibo e il suo libro di cucina del 2002 Sono qui solo per il cibo. Brown è attualmente in tournée in tutto il paese per l'Alton Brown Live! L'inevitabile tour commestibile.

Carla Hall, ospite di il masticare su ABC e l'onorificenza 2015 della Fondazione per il suo party annuale Chefs and Champagne, ospiterà la cena dei premi Book, Broadcast e Journalism della Fondazione James Beard venerdì 24 aprile, al Pier Sixty al Chelsea Piers di New York City.

"Siamo entusiasti di avere due delle personalità del cibo più influenti della televisione che ospiteranno gli spettacoli di quest'anno, i nostri 25esimi premi", ha affermato Susan Ungaro, presidente della James Beard Foundation. “Sia Carla che Alton hanno dato un contributo impressionante al mondo del cibo nel corso degli anni, quindi sembrano la scelta perfetta per svolgere il ruolo di maestro di cerimonie mentre celebriamo tutti i risultati culinari realizzati non solo dalla nostra Fondazione, ma dalla meravigliosa comunità del cibo e professionisti del beverage che hanno reso grande questo quarto di secolo passato”.


Alton Brown metterà all'asta alcuni oggetti di scena "Good Eats" per finanziare un nuovo documentario

Il conduttore di Iconic Food Network Alton Brown si sta preparando a mettere all'asta alcuni articoli del suo follemente popolare Buon cibo show televisivo. In una dichiarazione fornita a Eater, Brown ha confermato gli oggetti personali, non solo Buon cibo oggetti di scena — saranno messi all'asta entro la fine dell'estate e il ricavato aiuterà a finanziare un nuovo documentario in lavorazione.

"Venderò tre oggetti super iconici presenti su Buon cibo "A fine agosto", ha detto Brown, "venderò questi articoli per aiutare a finanziare il mio progetto di documentario".

Gli articoli non sono stati divulgati, ma se un Tweet di martedì pomeriggio è indicativo, il suo famoso pollo da banco potrebbe essere pronto per l'offerta.

Sto finendo lo spazio più vicino, quindi ho intenzione di vendere alcuni oggetti di scena iconici di Good Eats. Guarda questo spazio per i dettagli! pic.twitter.com/47TIs9UutT

— Alton Brown (@altonbrown) 16 giugno 2015

Un portavoce di Brown non ha potuto condividere immediatamente i dettagli sul documentario o sugli oggetti venduti. La procedura di vendita all'asta è ancora da definire.

Il documentario continua la tendenza di Brown di essere sempre impegnato. Attualmente ospita Cucina Tagliagole su Food Network e ha vinto il banchetto dei premi della James Beard Foundation a maggio. A febbraio, ha completato un'ampia sessione di domande e risposte con i lettori di Eater.


I James Beard Awards 2015 si terranno alla Lyric Opera di Chicago, ospitato da Alton Brown, lunedì 4 maggio 2015. L'annuale James Beard Foundation (JBF) Awards, noto anche come "The Oscars of Food", premia i migliori chef, ristoranti, bar e professionisti del settore e ha una reputazione di lunga data di essere il premio alimentare più alto in America. Ecco una carrellata dei finalisti per il JBF Best Chef Southwest 2015.

Lo chef che si aggiudicherà l'ambito titolo rimarrà un mistero fino a maggio, ma il Texas è stato ben rappresentato, riuscendo a conquistare quattro dei sei ambiti posti per la categoria Best Chef Southwest come segue:

Aaron Franklin - Franklin Barbecue, Austin, TX

Aaron Franklin è entrato nell'industria alimentare in tenera età, i suoi genitori possedevano un chiosco per barbecue a Bryan, in Texas. Ha sperimentato con petto in un fumatore cortile quando era giovane. Nel 2009, ha lanciato Franklin Barbecue in un parcheggio di East Austin dalla finestra walk-up di un chiosco di petto trasformato in roulotte da viaggio. I clienti riconobbero l'innegabile qualità delle sue carni affumicate e il suo barbecue iniziò rapidamente a tracciare linee che facevano il giro dell'isolato. Oggi, il barbecue di Franklin è stato pubblicizzato come il migliore in America, e forse nel mondo, da molti nell'industria culinaria.

I Franklin hanno aperto un punto vendita di mattoni e malta di Franklin Barbecue nel 2011. Il trailer originale è ancora parcheggiato nel retro del ristorante. Tuttavia, nonostante la nuova sede e i loro sforzi per aumentare la produzione, la linea di Franklin Barbecue è ancora lunga come non lo è mai stata, con persone in fila ogni giorno prima ancora di essere aperte. Il ristorante vende carne di petto ogni giorno, proprio come ha fatto ogni singolo giorno della sua 'esistenza. Questa è la prima nomination a James Beard di Aaron Franklin.

Bryce Gilmore - Barley Swine, Austin, TX

Porridge di riso e granchio di maiale d'orzo | Facebook

Bryce Gilmore è cresciuto ad Austin. Il suo primo lavoro è stato in cucina presso il popolare Z'Tejas Grill, di proprietà di suo padre nella vivace scena del ristorante di Austin, dove ha lavorato mentre era al liceo. Gilmore ha continuato a frequentare la California Culinary Academy a San Francisco, quindi è tornato ad Austin dove ha lavorato come cuoco di linea presso Wink and Moonshine. Dopo due anni come Sous Chef al Café 909 a Marble Falls, TX, Gilmore è tornato a San Francisco per affinare le sue abilità al Boulevard. Poi ha continuato a lavorare a Montagana ad Aspen, CO, dove si è immerso nella sua passione per gli ingredienti locali e sostenibili.

Gilmore è tornato ad Austin per la sua prima avventura da solista, Odd Duck, un food truck che nel 2009 ha trasformato un ristorante in mattoni e malta. Odd Duck offre una cucina locale creativa, preparata con semplici grigliate a legna e tecniche sous vide. Gilmore è stato semifinalista JBF per Rising Star Chef of the Year nel 2012 e 2013 e finalista per Best Chef Southwest 2013 e 2014.

Justin Yu - Oxheart, Houston, TX

Lo chef Yu ha lavorato in alcuni dei ristoranti più importanti del Nord America, come *17 a Houston, TX, Green Zebra e Spring Restaurants a Chicago, IL e Ubuntu a Napa, in California. Dopo essere stato all'estero presso In de Wulf a Dranouter, in Belgio, poi presso AOC e Geranium Restaurants a Copenhagen, in Danimarca, Yu è tornato a casa per aprire Oxheart per trasmettere una prospettiva progressista sugli ingredienti locali e regionali. Lo chef Yu è stato nominato semifinalista per JBF Rising Star Chef nel 2013 ed è stato semifinalista per Best Chef Southwest nel 2014.

Hugo Ortega - Hugo's, Houston, TX

Lo chef Ortega è arrivato a Houston dal Messico in tenera età, iniziando come lavapiatti, ha imparato a parlare inglese e le basi del settore della ristorazione. Ha iniziato al Backstreet Café come lavapiatti e si è fatto strada fino alla cucina. Il proprietario è rimasto colpito dalle sue capacità e si è offerto di iscrivere Ortega al programma di arti culinarie allo Houston Community College. Ortega ha colto l'occasione ed è diventato Executive Chef del Backstreet Café nel 1995.

Ensalada de Jaiba . di Hugo | Facebook

È diventato un cittadino degli Stati Uniti nel 1996 e oggi è Executive Chef e comproprietario di Backstreet Café, Caracol Restaurant e il suo concetto di firma, Hugo's a Houston, TX. Ortega è stato chef ospite alla James Beard House due volte nel 1999 ed è stato nominato finalista del James Beard Foundation Award come miglior chef del sud-ovest nel 2012 e 2013.

Kevin Binkley - Binkley's, Cave Creek, AZ

Lo chef Kevin Binkley è il candidato più decorato nella categoria Best Chef Southwest. È stato nominato semifinalista del JBF Award per il miglior chef Southwest ogni anno per dieci anni consecutivi a partire dal 2005 fino al 2014. Anche se non ha ancora vinto un JBF Award, è stato nominato finalista in questa categoria nel 2012 e di nuovo nel 2013. Lo chef Binkley possiede quattro ristoranti a Phoenix, in Arizona: Binkley's Restaurant, Café Bink, Bink's Midtown e Bink's Scottsdale. Lo chef Binkley si è laureato allo Scottsdale Culinary Institute nel 1995.

Ha lavorato con Thomas Keller alla French Laundry e al prestigioso Inn at Little Washington. Durante la sua carriera culinaria, Binkley ha incorporato nei suoi menu gli ingredienti più freschi e di altissima qualità e si è concentrato sul fornire un'esperienza ai suoi ospiti.

Martín Rios - Ristorante Martín, Santa Fe, AZ

Lo chef Martin Rios è un veterano del settore della ristorazione da 20 anni. La sua premiata cucina americana progressiva è stata progettata per creare il perfetto equilibrio tra raffinato e confortevole. Lo chef Rios è originario di Guadalajara, ma è cresciuto a Santa Fe, nel Nuovo Messico, iniziando come lavapiatti all'età di 17 anni. Alla fine, è diventato Executive Chef in diversi ristoranti e hotel.

Lo chef Rios ha ricevuto la sua formazione formale presso il Culinary Institute of America e l'ha integrata con l'esperienza e la formazione in alcuni dei ristoranti più rinomati del mondo e con noti maestri culinari. Chef Rios è stato semifinalista JBF per Best Chef Southwest nel 2012, 2013 e 2014.


Condividere Tutte le opzioni di condivisione per: Alton Brown rivelato come presentatore dei James Beard Awards 2015

Alton Brown Moses Robinson/Getty Images

Alton Brown servirà come ospite del Premi della Fondazione James Beard 2015, che si svolgeranno qui a Chicago per la prima volta il 4 maggio. Brown, noto per il suo spettacolo Food Network "Good Eats", in precedenza è stato il maestro di cerimonie dell'evento nel 2012.

Anche l'elenco degli chef che cucineranno al ricevimento dopo i premi è stato annunciato e comprende grandi battitori da costa a costa:

· Justin Aprahamian, Ristorante Sanford, Milwaukee
· Jimmy Bannos Jr., Il maiale viola, Chicago
· Jamie Bissonnette, Toro, Boston e New York City
· Dave Beran, NEXT, Chicago
· David Chang, Momofuku, New York City
· Ashley Christensen, Poole's Diner, Raleigh, Carolina del Nord
· Colby Garrelts, Bluestem, Kansas City
· Brooks Headley, Del Posto, New York City
· Jennifer Jasinski, Rioja, Denver
· Melissa Kelly, Primo Restaurants Ltd, Rockland, ME
· Tory McPhail, Palazzo del Comandante, New Orleans
· Daniel Patterson, Coi, San Francisco
· Ryan Prewitt, Pêche Seafood Grill, New Orleans
· Chris Shepherd, Underbelly, Houston
· Nancy Silverton, Mozza Restaurant Group, Los Angeles
· Vikram Sunderam, Rasika, Washington, D.C.
· Takashi Yagihashi, Tartaruga Slurping, Chicago

Inoltre, Carla Hall (ex concorrente Top Chef, attuale co-conduttrice di The Chew della ABC) ospiterà la cena dei Book, Broadcast & Journalism Awards della Fondazione Beard il 24 aprile, che si terrà a New York City.


2015 James Beard Foundation Awards: Aaron Franklin vince il premio come miglior chef del sud-ovest. Il food writer Josh Ozersky è stato trovato morto prima della cerimonia

I vincitori del JBA 2015 sono stati annunciati ieri sera a Chicago. Purtroppo, lo scrittore di cibo Josh Ozersky è stato trovato morto poco prima della cerimonia.

I vincitori dei James Beard Foundation Awards 2015 sono stati annunciati la scorsa notte durante una sontuosa cerimonia alla Lyric Opera di Chicago. Alton Brown era l'ospite.

I punti salienti dell'elenco dei vincitori di quest'anno includono:

Chef eccezionale: Michael Anthony, Gramercy Tavern, New York

Ristorante eccezionale: Blue Hill at Stone Barns, Pocantico Hills, NY

Pasticcere eccezionale: Christina Tosi, Momofuku, NYC

Ristoratore eccezionale: Donnie Madia, One Off Hospitality Group (Blackbird, Avec, The Publican e altri), Chicago, IL

Miglior nuovo ristorante: Bâtard, New York

Chef stella nascente: Jessica Largey, Manresa, Los Gatos, CA

Elenco completo dei vincitori qui.

Aaron Franklin del barbecue di Franklin ad Austin ha reso orgoglioso il Texas. L'uomo che ha impiegato dieci anni per perfezionare l'arte di fumare una punta di petto ha vinto Miglior chef: Southwest. Non è solo una vittoria per Franklin, è un tributo alla finezza, alle tecniche e alla dedizione dietro il barbecue. (Oppure, Franklin ha vinto il più grande concorso di popolarità culinaria al mondo, ma sto divagando.) Lucky for Franklin, il suo nuovo libro Franklin Barbecue: un manifesto per affumicare la carne, ha colpito i negozi all'inizio di aprile. Aggiornamento: David Hale Smith riporta che il libro è al numero 10 nella lista dei best seller del New York Times dopo sole tre settimane.

L'anno scorso, Tim Byres ha portato a casa un premio per il suo Fumo: Nuova Cottura a Legna che mi porta alla triste notizia. Josh Ozersky, food writer, blogger, fondatore di Meatopia e critico gastronomico per la rivista Esquire, è stato trovato morto nella sua stanza al Conrad Chicago Hotel prima della cerimonia di premiazione.

Ozersky era l'autore del libro di Byres ed era in procinto di ricercare un libro di cucina con lo chef di Dallas John Tesar. Il Gothomist riferisce che Ozersky ha rivelato che gli era stata diagnosticata la gotta nel 2009 e ha scritto: "Non cambierò affatto il mio stile di vita e che puoi continuare ad aspettarti la copertura aggiornata della scena gastronomica della città che solo la totale dedizione fisica può portare.” Ozersky è stato visto l'ultima volta mentre cantava al karaoke in un bar alle 4:40 del mattino. Oggi c'è l'autopsia.

Ieri sera ho "parlato" con John Tesar via SMS. "Ho amato Josh", dice Tesar. “Sono devastato. Era uno di noi. Era vero e onesto, conosceva il passato ed era in contatto con il futuro. Era un vero amante degli chef e delle tradizioni degli chef. È una qualità rara di questi tempi".


Mangiare. Guadare. Fare. Newsletter

Nelle categorie principali, New York ha dominato per lo più il campo. Lo chef eccezionale è andato a Michael Anthony della Gramercy Tavern, mentre Blue Hill at Stone Barns (a Pocantino Hills, a 45 minuti di auto a nord di Manhattan) è stato il vincitore per il ristorante eccezionale. Il miglior nuovo ristorante, in cui il Parachute di Chicago è stato finalista, è stato vinto da Batard in TriBeCa, il cui chef Markus Glocker è un alunno di Charlie Trotter.

Lo chef emergente, un premio che riconosce i cuochi sotto i 30 anni, è andato a Jessica Largey di Manresa a Los Gatos, in California, nonostante il ristorante sia stato chiuso per la seconda metà del 2014 a causa di un incendio. Tanya Baker di The Boarding House a River North è stata finalista in questa categoria l'anno scorso, Jimmy Bannos Jr. di The Purple Pig è stato un co-vincitore qui.

I premi per il giornalismo, la trasmissione e il libro si sono tenuti una settimana e mezza prima a New York City. Di nota locale: Rick Bayless e Steve Dolinsky hanno vinto la categoria podcast per "The Feed".

Vedi l'elenco completo dei vincitori qui.

Il fatto che Blue Hill at Stone Barns abbia vinto il primo premio per l'eccezionale ristorante lunedì crea una rivalità potenzialmente interessante per il 2016. Per Se di New York è stato finalista nella categoria, un premio nazionale che onora i ristoranti in funzione da oltre 10 anni. La sua perdita indica tipicamente una nomina ripetuta l'anno successivo. Ma l'anno prossimo, Alinea, il ristorante tre stelle Michelin di Chicago dello chef Grant Achatz, sarà ammesso per la prima volta in questa categoria e probabilmente sarà finalista. Lo chef Per Se Thomas Keller è stato un mentore di Achatz durante il loro tempo insieme al The French Laundry a Yountville, in California (Achatz ha persino nominato uno dei suoi figli Keller in omaggio). A questa possibile trama si aggiunge il fattore del vantaggio sul campo di casa: il I Beard Awards si terranno ancora una volta a Chicago il prossimo anno, così come nel 2017.


Condividere Tutte le opzioni di condivisione per: Ecco i finalisti dei James Beard Awards 2015

La James Beard Foundation ha annunciato i finalisti per i James Beard Awards 2015 alla James Beard House di New York City (i semifinalisti sono stati annunciati il ​​mese scorso). I vincitori del Book, Broadcast e Journalism Award saranno annunciati il ​​24 aprile. I vincitori nelle categorie chef e restaurant saranno annunciati lunedì 4 maggio alla Lyric Opera House di Chicago. Ecco i nominati:

Candidati ai James Beard Foundation Awards 2015

2015 James Beard Foundation Book Awards

Per i libri pubblicati in inglese nel 2014. I vincitori saranno annunciati il ​​24 aprile 2015.

Il 24 aprile 2015 verrà annunciato il vincitore del premio Cookbook of the Year e il vincitore della Cookbook Hall of Fame.

Eredità
Sean Brock (artigiano)

La cucina del New England: nuove ricette di stagione
Erin Byers Murray e Jeremy Sewall (Rizzoli New York)

Il Texas in tavola: persone, luoghi e ricette che celebrano i sapori dello stato della stella solitaria
Terry Thompson-Anderson (Università del Texas Press)

Baking Chez Moi: ricette dalla mia casa di Parigi alla tua casa ovunque
Dorie Greenspan (Rux Martin/Houghton Mifflin Harcourt)

Pane Della Fattoria: 63 Ricette Infallibili per Pani Lievitati, Arricchiti e Lievitati Naturali
Kathleen Weber (artigiana)

Farine aromatiche: un nuovo modo di cuocere con teff, grano saraceno, sorgo, altri cereali integrali e antichi, noci e farine non di grano
Alice Medrich (artigiana)

Death & Co: cocktail classici moderni, con più di 500 ricette
Alex Day, Nick Fauchald e David Kaplan (Ten Speed ​​Press)

Intelligenza liquida: l'arte e la scienza del cocktail perfetto
Dave Arnold (W.W. Norton & Company)

Sherry: una guida moderna al segreto meglio custodito del mondo del vino, con cocktail e ricette
Talia Baiocchi (Pressa a dieci velocità)

Cucinare da un punto di vista professionale

Bar Tartine: tecniche e ricette
Nicolaus Balla e Cortney Burns (Cronache)

Mai fidarsi di uno chef italiano magro
Massimo Bottura (Phaidon Press)

Relæ: Un libro di idee
Christian F. Puglisi (Ten Speed ​​Press)

Un cambio di appetito: dove la salute incontra il delizioso
Diana Henry (Mitchell Beazley)

Cooking Light Mad Delicious: la scienza di rendere il cibo sano dal gusto sorprendente
Keith Schroeder (Oxmoor House)

Nom Nom Paleo: cibo per gli umani
Henry Fong e Michelle Tam (Andrews McMeel Publishing)

The Kitchen Cookbook: ricette, cucine e suggerimenti per ispirare la tua cucina
Faith Durand e Sara Kate Gillingham (Clarkson Potter)

Marcus Off Duty: le ricette che cucino a casa
Marcus Samuelsson (Rux Martin/Houghton Mifflin Harcourt)

Saveur: The New Classics Cookbook
Gli editori di Risparmiare (Weldon Owen)

La tavola cubana: una celebrazione di cibo, sapori e storia
Ana Sofía Peláez (Stampa di San Martino)

La mia cucina parigina: ricette e storie
David Lebovitz (Pressa a dieci velocità)

Yucatán: ricette da una spedizione culinaria
David Sterling (Università del Texas Press)

Una nuova cucina Napa
Fotografo: Jen Munkvold e Taylor Peden (Ten Speed ​​Press)

Nella sua cucina: Storie e ricette delle nonne di tutto il mondo
Gabriele Galimberti (Clarkson Potter)

Sherry: una guida moderna al segreto meglio custodito del mondo del vino, con cocktail e ricette
Fotografo: Ed Anderson (Ten Speed ​​Press)

Riferimento e borsa di studio

Macellazione di pollame, coniglio, agnello, capra e maiale: la guida fotografica completa per macellazione e macellazione umanitarie
Adam Danforth (editoria di piani)

Inventare gli alimenti per l'infanzia: gusto, salute e industrializzazione della dieta americana
Amy Bentley (University of California Press)

La Bibbia delle spezie e delle erbe (terza edizione)
Ian e Kate Hemphill (Robert Rose)

Amaro: un assaggio del sapore più pericoloso del mondo, con ricette
Jennifer McLagan (Pressione a dieci velocità)

Salumi: l'anima della Spagna
Jeffrey Weiss (Agata Surrey)

Uovo: un'esplorazione culinaria dell'ingrediente più versatile al mondo
Michael Ruhlman (Piccolo, Brown e compagnia)

Concentrato di verdure e vegetariano

A casa nella cucina Whole Food: celebrare l'arte di mangiare bene
Amy Chaplin (Libri del posatoio)

Molto di più: cucina vivace di verdure da Ottolenghi di Londra
Yotam Ottolenghi (Pressione a dieci velocità)

Cene vegetariane: 150 pasti senza carne abbastanza buoni da servire in compagnia
Mark Scarbrough e Bruce Weinstein (Rodale Books)

Scrittura e letteratura

La catena: fattoria, fabbrica e il destino del nostro cibo
Ted Genoways (editori di HarperCollins)

Il linguaggio del cibo: un linguista legge il menu
Dan Jurafsky (W.W. Norton & Company)

Il terzo piatto: appunti sul futuro del cibo
Dan Barber (Penguin Press)

2015 James Beard Foundation Broadcast e New Media Awards

Per i programmi televisivi, webcast e radio trasmessi nel 2014. I vincitori saranno annunciati il ​​24 aprile 2015.

Mangia questo podcast
Presentatore: Jeremy Cherfas
Produttore: Jeremy Cherfas
In onda su: eatthispodcast.com

Il podcast del feed
Presentatori: Rick Bayless e Steve Dolinsky
Produttori: Matt Cunningham e Steve Dolinsky
In onda su: soundcloud.com/thefeedpodcast

Sugo di carne
Presentatrice: Tina Antolini
Produttori: Tina Antolini e Southern Foodways Alliance
In onda su: southfoodways.org/gravy

Programma radiofonico/Webcast audio

Tutte le cose considerate"Ricette Trovate" di
Presentatore: Melissa Block, Audie Cornish e Robert Siegel
Produttori: Julia Redpath Buckley, Serri Graslie e Melissa Gray
In onda su: NPR

Il mondo delle cucine nascoste
Presentatrici: The Kitchen Sisters (Davia Nelson e Nikki Silva)
Produttore: The Kitchen Sisters (Davia Nelson e Nikki Silva)
In onda su: NPR

Spuntini veloci
Presentatore: Vivian Goodman
Produttore: Vivian Goodman
In onda su: WKSU

Un film sul caffè
Regia: Brandon Loper
Produttori: Dalia Burde e Brandon Loper
In onda su: vimeo.com/ondemand/ afilmaboutcoffee

Catene alimentari
Ospite: Forest Whitaker
Produttori: Hamilton Fish, Smriti Keshari, Eva Longoria, Sanjay Rawal ed Eric Schlosser
In onda: iTunes e Netflix

Ehi barista
Ospite: Douglas Tirola
Produttori: Susan Bedusa e Douglas Tirola
In onda su: Showtime

Programma televisivo, in studio o in postazione fissa

La dipendenza da barbecue di Bobby Flay
Presentatore: Bobby Flay
Produttori: Bobby Flay e Kim Martin
In onda su: Food Network

La scuola di cucina di Martha Stewart
Presentatrice: Martha Stewart
Produttori: Greta Anthony, Kimberly Miller Olko, Martha Stewart, Calia Brencsons-Van Dyk e Lisa Wagner
In onda su: PBS

I pasti della settimana di Sara
Presentatrice: Sara Moulton
Produttori: Natalie Gustafson, Adrienne Hammel e Sara Moulton
In onda su: PBS

Programma televisivo, sul posto

Cibi bizzarri
Presentatore: Andrew Zimmern
Produttori: Andrew Zimmern e Tremendous Entertainment
In onda su: Travel Channel

Una vita da chef
Presentatore: Vivian Howard
Produttori: Cynthia Hill, Vivian Howard, Ben Knight, Selena Lauterer, Malinda Maynor Lowery e Rex Miller
In onda su: PBS

La mente di uno chef
Presentatore: Anthony Bourdain
Produttori: Jared Andrukanis, Anthony Bourdain, Joe Caterini, Chris Collins, Michael Steed e Lydia Tenaglia
In onda su: PBS

CBS questa mattinaè "Il Piatto"
Presentatore: Anthony Mason e Vinita Nair
Produttori: Brian Applegate, Greg Mirman e Marci Waldman
In onda su: CBS

Il segugio affamato
Presentatore: Steve Dolinsky
Produttore: Irit Nayden
In onda su: ABC 7 Chicago

WCCO questa mattina"DeRusha mangia"
Presentatore: Jason DeRusha
Produttore: Jason DeRusha
In onda su: WCCO

Video Webcast, posizione fissa e/o didattica

ChefStep
Presentatore: Grant Lee Crilly e Chris Young
Produttore: Kristina Krug
In onda su: chefsteps.com

assetato di.
Produttori: Jay Holzer ed Eric Slatkin
In onda su: youtube.com/tastemade

Lo stai mangiando male
Ospiti: Dan Pashman
Produttori: Joe T. Lin, Alex Lisowski, Fritz Manger, Justin Marshall, Max Osswald, Adam Silver e Michael Singer
In onda su: cookingchanneltv.com/wrong

Video Webcast, sul posto

food.curated
Presentatrice: Liza de Guia
Produttore: Liza de Guia
In onda su: foodcurated.com

Vignette per la cucina
Ospite: Aube Giroux
Produttori: Aube Giroux
In onda su: pbs.org/food/blogs/kitchen- vignettes

Il piatto perenne: Africa e Americhe
Conduttori: Mirra Fine e Daniel Klein
Produttori: Mirra Fine e Daniel Klein
In onda su: theperennialplate.com

Eccellenza visiva e tecnica

Una vita da chef
Produttori: Cynthia Hill, Vivian Howard, Ben Knight, Selena Lauterer, Malinda Maynor Lowery e Rex Miller
In onda su: PBS

Il Grill Iron
Presentatore: Jackie Tranchida
Produttori: Jay Holzer, Gab Taraboulsy e Clenét Verdi-Rose
In onda su: tastemade.com

Muro di fuoco: una storia di ChefStes
Presentatore: Grant Lee Crilly e Chris Young
Produttore: Kristina Krug
In onda su: chefsteps.com

Personalità eccezionale/ospite

Presentatore: Vivian Howard
Una vita da chef
In onda su: PBS

Ospite: Ina Garten
Contessa scalza: ritorno alle origini
In onda su: Food Network

Presentatore: Pete Evans
Festa Mobile con Cucina Fine
In onda su: PBS

Premi giornalistici della Fondazione James Beard 2015

Per gli articoli pubblicati in inglese nel 2014. I vincitori saranno annunciati il ​​24 aprile 2015.

Il vincitore del premio Pubblicazione dell'anno sarà annunciato il 24 aprile 2015.

"Come i vichinghi conquistarono la cena"
Brett Martin
GQ

Il problema dell'India
Gli editori di Risparmiare
Risparmiare

"Le mele perdute del sud"
Rowan Jacobsen e la cucina di prova della vita del sud
vita del sud

"La relazione tossica, abusiva, che crea dipendenza, di supporto e di codipendenza tra chef e Yelpers"
Rebecca Flint Marx
Rivista di San Francisco

"Cosa succede quando gli chef all-star vanno a letto con il cibo abbondante?"
Mike Sula
Lettore di Chicago

"Contro il buon senso"
Michele Spettro
Il newyorkese

"Allevato alla perfezione"
Ben Paynter
Cablata

"Il selvaggio mondo interiore"
Gretel H. Schueller
Mangiare bene

"La cucina di David Chang"
David Chang
GQ

"Il Laboratorio Alimentare"
J. Kenji López-Alt
Serio mangia

"Svelato"
Tamar Haspel
Il Washington Post

Copertura alimentare in una pubblicazione di interesse generale

GQ
Gli editori di GQ

Rivista di Los Angeles
Leslie Barger Suter

Strade e regni
Gli editori di Roads & Kingdoms

Cronaca di San Francisco
Lo Staff "Cibo + Casa"

Politica alimentare, politica e ambiente

"La California impazzisce"
Tom Philpott
Madre Jones

"Fame di risparmio", "Risparmia denaro. Vivi meglio", "La vita segreta di un buono pasto"
Krissy Clark
Ardesia/Mercato

"Il litigio della quinoa: chi possiede il più grande superfood del mondo?"
Lisa M. Hamilton
di Harper

"Cavolo artigianale"
Kathy Gunst
Mangiare bene

"Pranzo al Desko"
Julia Kramer
Buon appetito

"La verità dietro le ricette dei libri di cucina"
Julia Bainbridge
Yahoo! Cibo

"Dare e ringraziare"
Ben Schott con il Buon appetito Editori
Buon appetito

"Addio a tutto quello zucchero, spezie e grassi"
Lisa Hanawalt
pesca fortunata

"Sotto dito"
Chris Stang
l'infatuazione

aranciata
Molly Wizenberg

Festa dei poveri
Elissa Altman

Tre piccole metà
Aleksandra Mojsilovic

"Deus X-Mas Cina"
Lucas Peterson
pesca fortunata

"Requiem per un panino di pesce"
Rick Bragg
Giardino e pistola

"Carne d'élite"
Dana Goodyear
Il newyorkese

"Gli avanzi: Paula Deen e il complesso industriale del martirio"
Taffy Brodesser-Akner
Questione

"Cibo52Guida al Ringraziamento"
Ryan Hamilton, Michael Hoffman, Timothy McSweeney, Ryan Merrill e James Ransom
Cibo52

"Progetto Le Kale"
Caitlin Riley
segale scura

"Fare"
Gillian Duffy
New York

Vino, liquori e altre bevande

"A New Orleans, i cocktail fantastici non sono mai passati di moda"
M. Carrie Allan

"Nelle vigne"
Gabrielle Hamilton
LONTANO
Il Washington Post

"OMFG è il PSL!"
Allecia Vermillion
Seattle Met

Craig Claiborne Distinguished Restaurant Review Award

"Abe Fisher", "Mole Poblano", "Volvér lo mette su Thick"
Craig LaBan
L'investigatore di Filadelfia

"Il piccante sequel del Bollywood Theatre nel sud-est", "Tracciando l'ascesa dei ristoranti più in voga di Portland", "Come ho imparato a smettere di preoccuparmi e ad amare Måurice"
Karen Brooks
Portland mensile

MFK Fisher Distinguished Writing Award

"Menù Fisso"
Kevin Pang
pesca fortunata

"Quell'aragosta di pesce"
Adam Gollner
pesca fortunata

2015 James Beard Foundation Outstanding Restaurant Design Awards

I vincitori saranno annunciati il ​​4 maggio 2015

Per la migliore progettazione o ristrutturazione di ristoranti in Nord America dal 1 gennaio 2012

Studio di progettazione: Bureau of Architecture and Design
Designer: James Gorski e Tom Nahabedian
Progetto: Brindille, Chicago

Studio di progettazione: Condor Construction
Designer: Matthew Maddy
Progetto: Colonia Verde, Brooklyn, NY

Studio di progettazione: Michael R. Davis Architects & Interiors
Designer: Michael R. Davis e Ronald J. Nemec
Progetto: Fish & Game, Hudson, NY

Per la migliore progettazione o ristrutturazione di ristoranti in Nord America dal 1 gennaio 2012

Studio di progettazione: progettazione di parti e manodopera
Designer: Andrew Cohen e Jeremy Levitt
Progetto: The Grey, Savannah, GA

Studio di progettazione: Shea, Inc.
Designer: Cori Kuechenmeister e David Shea
Progetto: Spoon and Stable, Minneapolis

Studio di progettazione: SOMA
Designer: Michel Abboud
Progetto: Workshop Kitchen + Bar, Palm Springs, CA

2015 James Beard Foundation Restaurant and Chef Awards

I vincitori saranno annunciati il ​​4 maggio 2015

Un ristorante aperto nel 2014 che mostra già l'eccellenza nel cibo, nelle bevande e nel servizio e probabilmente avrà un impatto significativo sul settore negli anni a venire.

Disposizioni centrali, Portland, ME

Il Progresso, San Francisco

Cucchiaio e stalla, Minneapolis

Joanne Chang, Farina Panetteria + Caffè, Boston

Mark Furstenberg, Pane Furst, Washington, D.C.

Jim Lahey, Sullivan Street Bakery, New York

Belinda Leong e Michel Suas, B. Patisserie, San Francisco

William Werner, Artigiano e Lupi, San Francisco

Eccezionale programma bar

Uno stabilimento che mostra e incoraggia l'eccellenza nel servizio di cocktail, liquori e/o birra.

Arnaud's French 75 Bar, New Orleans

Bar Agricole, San Francisco

Premiere della Maison, Brooklyn, New York

Uno chef in America la cui carriera ha fissato gli standard del settore nazionale e che è servito da ispirazione per altri professionisti del cibo. I candidati devono aver lavorato come chef per almeno gli ultimi 5 anni.

Michael Anthony, Gramercy Tavern, New York

Sean Brock, Husk, Charleston, SC

Suzanne Goin, Lucques, Los Angeles

Donald Link, Herbsaint, New Orleans

Marc Vetri, Vetri, Philadelphia

Pasticcere eccezionale

Uno chef o un fornaio che prepara dolci, pasticcini o pane e che fa da portabandiera per eccellenza. I candidati devono essere stati pasticceri o fornai da almeno 5 anni.

Dana Cree, Blackbird, Chicago

Maura Kilpatrick, Oleana, Cambridge, MA

Dahlia Narvaez, Osteria Mozza, Los Angeles

Ghaya Oliveira, Daniel, NYC

Christina Tosi, Momofuku, NYC

Ristorante eccezionale

Un ristorante negli Stati Uniti che funge da portabandiera nazionale per qualità costante ed eccellenza nel cibo, nell'atmosfera e nel servizio. I candidati devono essere in attività da almeno 10 anni consecutivi.

Blue Hill a Stone Barns, Pocantico Hills, NY

Highlands Bar and Grill, Birmingham, AL

Ristoratore eccezionale

Un ristoratore che stabilisce elevati standard nazionali nelle operazioni di ristorazione e nell'imprenditorialità. I candidati devono essere nel settore della ristorazione da almeno 10 anni. I candidati non devono essere stati nominati per un premio chef della James Beard Foundation negli ultimi 10 anni.

JoAnn Clevenger, Upperline, New Orleans

Donnie Madia, One Off Hospitality Group, Chicago (Blackbird, Avec, The Publican e altri)

Michael Mina, Mina Group, San Francisco (Michael Mina, RN74, Bourbon Steak e altri)

Cindy Pawlcyn, Napa, CA (Mustards Grill, Cindy's Back Street Kitchen e Cindy's Waterfront al Monterey Bay Aquarium)

Stephen Starr, Starr Restaurants, Philadelphia (The Dandelion, Talula's Garden, Serpico e altri)

Un ristorante che dimostra elevati standard di ospitalità e servizio. I candidati devono essere in attività da almeno 5 anni.

Il fienile a Blackberry Farm, Walland, TN

Ristorante August, New Orleans

Eccezionale programma di vini

Un ristorante che mostra e incoraggia l'eccellenza nel servizio del vino attraverso una lista di vini ben presentata, uno staff esperto e sforzi per educare i clienti sul vino. I candidati devono essere in attività da almeno 5 anni.

Bern's Steak House, Tampa, Florida

Eccezionale professionista di vino, birra o liquori

Un enologo, birraio o professionista degli alcolici che ha avuto un impatto significativo sull'industria del vino, della birra e degli alcolici a livello nazionale. I candidati devono aver esercitato la professione per almeno 5 anni.

Sam Calagione, birrificio artigianale Capo di Gattuccio, Milton, DE

Ron Cooper, Del Maguey Single Village Mezcal, Ranchos de Taos, Nuovo Messico

Ted Lemon, Littorai Wines, Sebastopol, CA

Rajat Parr, Mina Group, San Francisco

Harlen Wheatley, Buffalo Trace Distillery, Francoforte, KY

Chef stella nascente dell'anno

Uno chef di età pari o inferiore a 30 anni che mostra un talento impressionante e che probabilmente avrà un impatto significativo sul settore negli anni a venire.

Tanya Baker, Pensione, Chicago

Alex Bois, High Street on Market, Filadelfia

Erik Bruner-Yang, Toki Underground, Washington, DC

Jessica Largey, Manresa, Los Gatos, CA

Cara Stadler, Tao Yuan, Brunswick, ME

Ari Taymor, Alma, Los Angeles

Miglior chef: Great Lakes (IL, IN, MI, OH)

Curtis Duffy, Grace, Chicago

Jonathon Sawyer, Taverna della serra, Cleveland

Paul Virant, Vie, Western Springs, IL

Erling Wu-Bower, Nico Osteria, Chicago

Andrew Zimmerman, Seppia, Chicago

Miglior chef: Mid-Atlantic (D.C., DE, MD, NJ, PA, VA)

Joe Cicala, Le Virtù, Philadelphia

Spike Gjerde, Woodberry Kitchen, Baltimora

Rich Landau, Vedge, Filadelfia

Greg Vernick, Vernick Cibo e bevande, Filadelfia

Cindy Wolf, Charleston, Baltimora

Miglior chef: Midwest (IA, KS, MN, MO, NE, ND, SD, WI)

Paul Berglund, Il contadino laureato, Minneapolis

Justin Carlisle, Ardent, Milwaukee

Gerard Craft, Niche, Clayton, MO

Michelle Gayer, Torta salata, Minneapolis

Lenny Russo, Heartland Restaurant & Farm Direct Market, St. Paul, MN

Miglior Chef: Nordest (CT, MA, ME, NH, NY STATE, RI, VT)

Karen Akunowicz, Myers + Chang, Boston

Barry Maiden, madre affamata, Cambridge, MA

Masa Miyake, Miyake, Portland, ME

Cassie Piuma, Sarma, Somerville, MA

Andrew Taylor e Mike Wiley, Eventide Oyster Co., Portland, ME

Miglior chef: Northwest (AK, ID, MT, OR, WA, WY)

Greg Denton e Gabrielle Quiñónez Denton, Ox, Portland, OR

Renee Erickson, La balena vince, Seattle

Blaine Wetzel, The Willows Inn on Lummi Island, Lummi Island, WA

Justin Woodward, Castagna, Portland, OR

Rachel Yang and Seif Chirchi, Joule, Seattle

Best Chef: New York City (Five Boroughs)

Mario Carbone and Rich Torrisi, Carbone

Best Chef: South (AL, AR, FL, LA, MS, PR)

Vishwesh Bhatt, Snackbar, Oxford, MS

Justin Devillier, La Petite Grocery, New Orleans

Jose Enrique, Jose Enrique, San Juan, PR

Slade Rushing, Brennan's, New Orleans

Alon Shaya, Domenica, New Orleans

Best Chef: Southeast (GA, KY, NC, SC, TN, WV)

John Fleer, Rhubarb, Asheville, NC

Edward Lee, 610 Magnolia, Louisville, KY

Steven Satterfield, Miller Union, Atlanta

Jason Stanhope, FIG, Charleston, SC

Andrew Ticer and Michael Hudman, Andrew Michael Italian Kitchen, Memphis

Tandy Wilson, City House, Nashville

Best Chef: Southwest (AZ, CO, NM, OK, TX, UT)

Kevin Binkley, Binkley's, Cave Creek, AZ

Aaron Franklin, Franklin Barbecue, Austin

Bryce Gilmore, Barley Swine, Austin

Hugo Ortega, Hugo's, Houston

Martín Rios, Restaurant Martín, Santa Fe, NM

Justin Yu, Oxheart, Houston

Best Chef: West (CA, HI, NV)

Matthew Accarrino, SPQR, San Francisco

Stuart Brioza and Nicole Krasinski, State Bird Provisions, San Francisco

Michael Cimarusti, Providence, Los Angeles

Corey Lee, Benu, San Francisco

Jon Shook and Vinny Dotolo, Animal, Los Angeles

Waeside di Archie, Le Mars, IA
Owner: Robert Rand

Beaumont Inn, Harrodsburg, KY
Owners: Elizabeth and Dixon Dedman, Helen and Chuck Dedman

Guelaguetza, Los Angeles
Owners: The Lopez Family

Cucina di Sally Bell, Richmond, Virginia
Owners: Martha Crowe Jones and Scott Jones

Sevilla Restaurant, NYC
Owners: Jose Lloves and Bienvenido Alvarez

2015 James Beard Foundation Who's Who of Food & Beverage in America Inductees

Allan Benton
Pork Producer and Purveyor
Madisonville, TN

Dale DeGroff
Mixologist
New York

Wylie Dufresne
Chef and Restaurateur
New York

Nathalie Dupree
Cookbook Author and Television Personality
Charleston

Maricel Presilla
Chef, Restaurateur, and Cookbook Author
Hoboken, NJ

2015 James Beard Foundation Humanitarian of the Year

Michael Nischan
CEO, President and Co-Founder of Wholesome Wave
Westport, CT

2015 James Beard Foundation Lifetime Achievement Award

Richard Melman
Lettuce Entertain You Enterprises
Chicago


James Beard Awards 2015: The Eater Liveblog

Eater's continuous James Beard Award coverage from the Lyric Opera of Chicago starts now! The Beard Awards are the highest honor for food and beverage professionals working in North America and this is the first time it has been held in the Windy City. It's landmark anniversary for the James Beard Awards, which have officially been around for 25 years (longer than most restaurants), even though the actual ceremony has only been held for 24 of those years. Here's the list of this year's nominees, Eater's predictions of the winners, and for the data-inclined, here are the awards explained in charts! Check the livestream of the awards here.

UPDATE: The liveblog is now over. The full list of winners can be found here.


6:44 While we wait for the show to get started, here's a primer on how the James Beard Awards began. Fun fact: World saving chef Jamie Oliver was too cool to rehearse for the ceremony in 2002.

6:55 Chef Nancy Silverton could also be going to the Met Ball in this dress. (For some realtime Met Ball coverage, head over to our friends at Racked)

Nancy Silverton and Dahlia Narvaez of Osteria Mozza arriving at #jbfa pic.twitter.com/iBvdn8Y2jZ

— S. Irene Virbila (@sirenevirbila) May 4, 2015

7:01 Chef Ari Taymor is rockin' some Chuck Taylors at food prom. The sockless look is bold. Also A+ beard. That brings the Beard at the Beards count to ONE.

7:06 It looks really claustrophobic in this aquarium.

7:06 The awards ceremony is literally getting started with Black Eyed Peas' hit "Let's Get it Started," and a photo montage!

7:11 "Cause i'm a hungry woman, feed me like I wanna be fed." Our new life theme song by Shemekia Copeland.

7:14 JBF President Susan Ungaro talks about the first JBFAs held in 1991. Wolfgang Puck won Outstanding Chef and yoga-loving superstar Rick Bayless won Best Chef Midwest.

7:15 An observation from Susan Ungaro:

7:18 Some corporate sponsors: Bacardi Grand Reserva, Aqua Panna, Breville, American Airlines, and Wisconsin Cheese. The gift bags must be great this year. Someone send us a blender and some booze. Cheese, too please.

7:20 Just a good selfie from chef Andrew Zimmern:

The Mayor #jbfawards

A photo posted by Andrew Zimmern (@chefaz) on May 4, 2015 at 4:18pm PDT

7:21 Did Susan Ungaro just compare host Alton Brown to Billy Crystal.

7:21 Alton takes an Ellen-style selfie!

7:23 Alton drops some serious numbers. Over the past 25 years, 52,000 people have qualified for awards. There has also been nearly 6,000 minutes of speeches since the James Beard Awards started.

7:24 Alton Brown owns a taser. We repeat. Alton Brown owns a taser.

7:25 Alton Brown admits that Frontera Grill changed his life. Ricky Bayless has changed our lives too.

7:28 Second musical performance of the night, and we're just 20 minutes in. Alton Brown performs a meatified version of Sonny and Cher's "The Beat Goes On." There's a serious number of finger snaps involved:

"The meat goes on. Vegetarians try to tempt me w kale pie." #jbfa

— Julie Smolyansky (@JulieSmolyansky) May 4, 2015

I love Alton, but that song was painful. #jbfa

— Jennifer Lee Kirk (@The_Jenius) May 4, 2015

7:35 Rick Bayless is bae.

7:36 Eater Reports Editor has her priorities straight.

I've been at the #jbfa for exactly 30 mins and have already eaten all the cheese.

— erin deJesus (@asteriskerin) May 4, 2015

7:39 Great montage of moments from the awards over the years set to "Eye of the Tiger" and "Ice Ice Baby."

7:40 Lessons learned from this montage: A lot of chefs sleep with their Beard Awards. April Bloomfield cleans hers with olive oil, lemon, and salt.

7:41 Alton uses his medals at the spa. Cucumbers are for plebes.

7:42 WINNER: RISING STAR CHEF — Jessica Largey, Manresa, Los Gatos, CA

7:46 WINNER: OUTSTANDING BAKER — Jim Lahey, Sullivan Street Bakery, NYC (He should have won for that bow tie alone)

No knead to be humble, Jim Lahey, you just won a #jbfa for Best Baker!

— Kat Kinsman (@kittenwithawhip) May 4, 2015

7:50 The first America's Classics winner is announced. It is Sally Bell's Kitchen in Richmond, Virginia where everyone loves the cupcakes.

7:53 Carla Hall is recapping the JBF Journalism Awards that took place last week.

7:55 The James Beard Awards is better at brand placement than a Lady Gaga music video.

7:56 Chef Daniel Boulud joins Carla Hall on stage. This height difference is very real.

8:00 WINNER: BEST CHEF MIDWEST — Gerard Craft, Niche, Clayton, MO (Aww, he thanked his wife!)

8:02 Somebody Ming Tsai a Lexus!

8:03 WINNER: BEST CHEF NORTHEAST — Barry Maiden, Hungry Mother, Cambridge, MA

8:04 Sweet speech, sweet beard Barry Maiden. Beard at the Beard's Count is now at TWO.

8:06 WHO IS THE CHEF WHISPERER?

8:07 Rick Bayless is making jokes about his airport restaurant, but it's low key the best thing in the world.

8:09 Maybe the James Beard Awards should leave strange parody shorts to the professionals. But this Rahm Emanuel cameo is pretty good.

8:09: A VERY BRONZE RAHM EMANUEL IRL

Emanuel offered a sweet thank you to revolutionary to chef to the recently deceased Chicago-chef Charlie Trotter for helping to put the city on the map.

8:11 "I'll see you one mayor and raise you a governor." — Alton Brown getting feisty as he introduces Illinois Governor Bruce Rauner.

8:14 An educational tribute to this year's Lifetime Achievement Winner, Chicago restaurateur Richard Melman. It involves some seriously great disco music and this stellar throwback photo:

8:21 Richard Melman plans to get drunk tonight and wake up at 6 a.m. tomorrow. Impressive!

8:23 Some great life advice from Melman: "Don't waste the energy to cover up your failures, just learn from them and move on."

Rich Melman "You can't make a bad deal with a good person and you can't make a good deal with a bad person." #Knowledge #JBFA

— David Nayfeld (@DavidNayfeld) May 5, 2015

Someone give this man a self help book deal!

8:25 Two thumbs up for the James Beard Awards

8:26 Richard Melman is still talking, but it's to thank his wife and team. #relationshipgoals

8:31 WINNER: OUTSTANDING BAR PROGRAM — The Violet Hour, Chicago

RYAN SUTTON on The Violet Hour:

8:34 Updates from the Eater crew at the JBFA's: The theater is cold, the press room is hot, and people just went crazy for the first Chicago winner.

8:35 WINNER: OUTSTANDING WINE PROGRAM — A16, San Francisco

8:36: Oh, he's Steve the bartender on "Sex and the City"

8:39: WINNER: OUTSTANDING WINE, BEER, OR SPIRITS PROFESSIONAL — Rajat Parr, Mina Group, San Francisco

8:42 Announcing the Who's Who of Food and Beverage in America. First up, bacon-master Allan Benton.

8:43: Next up, the "King of Cocktails" Dale DeGroff.

8:45 RICKY BAE returns to the stage!

8:46 WINNER: BEST CHEF SOUTHWEST — Aaron Franklin, Franklin Barbecue, Austin

8:48 WINNER: BEST CHEF WEST — Stuart Brioza and Nicole Krasinski, State Bird Provisions, San Francisco

Fun fact: Krasinski was a vegetarian when she first met Brioza.

8:51 UPDATE: Here's how Richard Melman plans to get drunk. "We're having ramen and a cold beer [ideally Asahi]. And a champagne chaser, [and] sake bombs."

8:52 Next America's Classic winner: The Lopez Family's Guelaguetza in Los Angeles, Calif. It has Rick Bayless' mouth watering.

8:55 Grant Achatz returns to the stage with tousled hair . No bowtie for him.

8:57 WINNER: BEST CHEF GREAT LAKES — Jonathon Sawyer, Greenhouse Tavern, Cleveland "Thank you for not booing me." (There were boos in the press room.)

Sawyer is rocking another great beard. That brings the Beard at the Beards count to THREE.

9:01 WINNER: BEST CHEF NORTHWEST — Blaine Wetzel, The Willows Inn on Lummi Island, Lummi Island, WA

9:03 "It's the Faviken of America." — Eater LA Editor Matthew Kang on The Willows Inn on Lummi Island.

9:05 A moment of silence for chef Homaro Cantu, who recently committed suicide.

9:07 UPDATE from the press room: Ming Tsai is pounding drinks.

9:09 Sam Kass dropping some knowledge about the James Beard Foundation's programs.

9:11 Shemekia Copeland is back! This time she's singing a soulful rendition of the Blues Brothers "Sweet Home Chicago."

9:14 WINNER: BEST CHEF SOUTH — Alon Shaya, Domenica, New Orleans. Fun fact: The man loves olive oil. He also has a decent beard. Beards at the Beards Count is up to FIVE.

9:17 UPDATES from the press room: People are getting bored of the show and filing out into the lobby (That's where the booze is).

9:19 WINNER: BEST CHEF SOUTHEAST — Jason Stanhope, FIG, Charleston, SC

9:20 UPDATE from the press room: Chef Jonathan Sawyer tried to call his restaurant and was put on hold. Doesn't the James Beard award get him some special treatment?

9:22 More Who's Who in Food and Beverage in America: This time chef Wylie Dufresne, and cookbook author Marciel E. Presilla, and Nathalie Dupree.

9:23 Alton is jealous.

"This year’s Who’s Who in food: a list that doesn’t have me on it, but that’s okay." [email protected] #jbfa @beardfoundation

— Anya Hoffman (@anya_hoffman) May 5, 2015

9:29 Another America's Classics winner: Archie's Waeside in Le Mars, Iowa where people go to eat a ton of meat.

9:30 Hi Curtis Stone. A+ pocket square.

9:33 WINNER: BEST CHEF MID-ATLANTIC — Spike Gjerde, Woodberry Kitchen, Baltimore (He also may have the best bowtie of the night.)

9:36 WINNER: BEST CHEF New York City — Mark Ladner, Del Posto (He makes this insane 100 layer lasagna.)

A+ shoutout to his mom for introducing him to canned chickpeas, his first "love in life."

9:39 Another America's Classics winner: Sevilla in NYC where they make so much paella.

9:41 UPDATE from the press room: Curtis Stone spilled a drink all over his dapper suit. =(

9:46 WINNER: OUTSTANDING RESTAURANT DESIGN 75 Seats and Under — Bureau of Architecture and Design, James Gorski and Tom Nahabedian, Brindille, Chicago

9:49 WINNER: OUTSTANDING RESTAURANT DESIGN 75 Seats and Over — SOMA, Michel Abboud, Workshop Kitchen + Bar, Palm Springs, CA

9:52 Alton Brown admits that he never planned to host the James Beard Awards again because of chef José Andrés.

9:54 Andrés is in the house talking about Humanitarian of the Year Michel Nischan.

The 2015 Humanitarian of the Year is @michelnischan, CEO, president, and co-founder of @wholesomewave #jbfa

— Beard Foundation (@beardfoundation) May 5, 2015

10:03 Michel Nischan's pink and gray lapel is on point. So is his beard! Beards at the Beards count is now at SIX.

10:08 John T. Edge is layin' down the LAW and you best listen up. Why do people have to be so #rude?

Hey VIPs in the balcony act right and listen up.

— John T Edge (@johntedge) May 5, 2015

10:09 FEWER BRANDS. MORE AWARDS.

10:10 WINNER: BEST NEW RESTAURANT — Bâtard, NYC

10:13 Another America's Classics winner: Beaumont Inn in Harrodsburg, Kentucky where they drink a lot of bourbon.

10:16 Yes, the awards are still going.

10:17 American Airlines has been mentioned four times. #brands #sponsors #makethatmoney

10:18 WINNER: OUTSTANDING PASTRY CHEF — Christina Tosi, Momofuku Milkbar, NYC

"Dave Chang, thank you forever."

10:20 Aww chef bros Thomas Keller and Daniel Boulud just bro-ing out on stage together.

10:22 Daniel Boulud gave a huge shoutout to his protégé Gavin Kaysen and no one else. Awkward.

10:25 WINNER: OUTSTANDING SERVICE —The Barn at Blackberry Farm, Walland, TN

10:27 THAT WOULD BE US.

That one person on your TL talking about #JBFA and not Met Gala.

— Van V (@yourbffness) May 5, 2015

10:30 Lidia Bastianich for president!

10:31 WINNER: OUTSTANDING RESTAURATEUR — Donnie Madia, One Off Hospitality Group, Chicago

He says he loves bowties but isn't wearing one.

10:37 WINNER: OUTSTANDING RESTAURANT — Blue Hill at Stone Barns, Pocantico Hills, NY

Chef Dan Barber flew his whole staff out! Adorable.

RYAN SUTTON on Stone Barns:

10:38 Chicago cleaned up this year.

Chicago chefs/restaurants end the night with 4 medals at the James Beard Award. (The city isn't nominated in the final two categories)

— Kevin Pang (@pang) May 5, 2015

10:43 LAST AWARD OF THE NIGHT. YOU DID IT. GO YOU.

10:43 WINNER: OUTSTANDING CHEF — Michael Anthony, Gramercy Tavern, NYC

10:48 That's a wrap folks. Alton is hitting the buffet.

10:49 So is everyone else.

10:50 We have some unfortunate news: Esteemed food writer Josh Ozersky has passed away. Our hearts go out to his family. Read his obituary here.


Di

Eventide marks the transition between day and night, a time that calls for refreshment and rejuvenation. Eventide Oyster Co. offers a variety of restoratives—we welcome you to join us at any time of day for satisfying food, spirits and good cheer.

A revival of the great American oyster bar, Eventide Oyster Co. offers pristine shellfish and a fresh take on classic New England fare—such proximity to the Gulf of Maine provides the sharpest seafood money can buy. A wine list chosen to complement shellfish, craft cocktails, and a warm sense of hospitality bring laid-back extravagance to Portland’s Old Port.

Sunken into the concrete bar sits an enormous block of Maine granite that serves as the shellfish display, home to an ever-changing array of oysters and shellfish. The restaurant’s bright colors, picnic table seating and reclaimed nautical lighting encourage a playful experience.


Guarda il video: Jake Melnicks 8lb Monster Burger! (Giugno 2022).