Nuove ricette

Tartufi cremosi e cioccolatosi

Tartufi cremosi e cioccolatosi

cremoso e cioccolatoso, il sogno di ogni cioccolatiere :))

  • 100 g di cioccolato fondente
  • 250 g di mascarpone
  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai di liquore alle mandorle

Porzioni: -

Tempo di preparazione: oltre 120 minuti

RICETTA PREPARAZIONE Tartufi cremosi e cioccolato:

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria.

Dopo che si è sciolto, aggiungere i 2 tuorli e mescolare bene. Sempre mescolando, aggiungete il mascarpone, e alla fine il liquore alle mandorle.

Mettilo al freddo finché non inizia ad addensarsi. Mettere la composizione su un pezzo di carta da forno e arrotolare, strizzando bene le estremità. Refrigerare di nuovo fino a completo indurimento.

Si porziona e si serve tal quale o con panna montata.

Siti di suggerimenti

1

puoi usare qualsiasi tipo di liquore ti piaccia o puoi rinunciarci


Se utilizziamo ciliegie fresche, rimuoveremo i semi con un apposito accorgimento (per mantenere la ciliegia intera), quindi si scolano in un colino 30 minuti prima dell'uso.

un ciotola mescolare pangrattato alle noci tritate, seguendo in a casseruola far bollire a fuoco basso acqua, zucchero e cacao.

Insieme a sciroppo ottenuto, scottare il pangrattato e le noci, dopo di che aggiungiamo Burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti, scorza d'arancia, essenza di rum e zucchero vanigliato, mescolando con una spatola fino a formare una composizione omogeneo, e gli ingredienti sono ben amalgamati.

Insieme a unto a mano con olio, luam composizione gatto fuori Noce, ne mettiamo uno in mezzo ciliegia (sia fresca che acida) e forma palle che attraversiamo cocco (metà della composizione) e cacao (il resto della composizione).

Caramelle in una scatola del calendario

Mazzo di frutta al cioccolato

Cesto di Cioccolato

Scatola da 4 cuori di cioccolato

Tartufi ottenuto sarà posto su a ALTOPIANO e date a freddo in frigo, poi servito dopo il pasto principale come dessert o durante una riunione (pasto festivo).


10 bellissime ricette di San Valentino 2021 - Cibo - Nc da fare

Contenuti:

    01 di 09 Cuori di pasta sfoglia

Fonduta di San Valentino. Linda Larsen

La fonduta è per me la classica ricetta di San Valentino. Poiché siete solo voi due, potete scegliere costolette favolosamente costose, incluso il filetto di mignon, cotto in modo raro e tagliato a cubetti, gamberi grandi e persino pezzi di aragosta. Prepara la ricetta completa, anche se è più del necessario. Poi, il giorno dopo, potete fare una frittata e servirla con fonduta scaldata come una salsa al formaggio. Oppure usate la salsa al formaggio per fare le lasagne semplicemente unendo la fonduta alla ricotta… PI come uno strato di formaggio.

Gambero marrone. Linda Larsen

Sì, è un'ottima padella, tanto meglio da condividere! Dopo la cottura, taglia alcune delle interiora a forma di cuore e conservale per il tuo bene. Allora sii un eroe e porta il resto al lavoro o a scuola e diffondi l'amore di Valentine in giro!

Tartufi al papavero e formaggio.Linda Larsen

Maccheroni e formaggio sono tutti ricoperti di burro al tartufo, che aggiunge una meravigliosa profondità di sapore e un sapore ricco e profondo a questo classico comfort food. Yum.

Torta piena di cuore. Linda Larsen

E per festeggiare la giornata con la tua famiglia, prepara questa torta a forma di cuore semplice e bella. Scegli una delle tue ricette preferite di torte e gelati per tutti i gusti!


Ganache o la perfetta combinazione di cioccolato e panna acida

Utilizzata in quasi tutti i piatti di cioccolato, essendo ideale per guarnire o farcire vari assortimenti di torte, caramelle, crostate, torte, ecc., la crema Ganache nasce per sbaglio, come tante altre cose che oggi godiamo.

Riguardo alla storia di questa miscela, i campi sono divisi: alcuni sostengono che appartenga agli Eveziani (intorno al 1850 e fu inventato e utilizzato come base per i famosi tartufi), altri lo attribuiscono ai Parigini, più precisamente alla Pasticceria Siravdin, un luogo famoso per pasticceria e cioccolato.

D'altra parte, molto tempo fa, in francese, la parola "ganache"In realtà era un insulto e si riferiva a una persona goffa, lenta, magra, e il nome della crema è nato dalla goffaggine di un apprendista pasticcere, che era sfuggito accidentalmente alla panna acida in una padella con cioccolato fuso. Il maestro pasticcere, sconvolto dallo spreco causato dal suo discepolo, la apostrofò "ganache", ma assaggiò comunque la miscela, e ne rimase colpito. Poi decise che la nuova crema si sarebbe chiamata ganache.

Per la semplicità della sua preparazione, la crema divenne ben presto una delle creme più utilizzate dai pasticceri europei.

La ganache è molto versatile e può essere utilizzata sia per decorare torte o toast che come farcitura per vari dolci. Per ottenere quel gusto divino della crema ci vuole solo due ingredienti (cioccolato e panna acida) ma che devono essere di buona qualità e utilizzati in determinate proporzioni, a seconda della consistenza desiderata.

Il gusto e l'aspetto di una ganache di successo dipendono direttamente dal cioccolato e dalla panna utilizzati. Un buon cioccolato significa un alto contenuto di cacao (oltre il 60%) e una mancanza di grassi vegetali. La panna che usi è per la panna montata, ma con un alto contenuto di grassi (almeno il 30%).

Esistono diverse varianti di crema Ganache date soprattutto dalla proporzione degli ingredienti:


Tartufi tiramisù al caffè e amaretti

Da grande amante del caffè sono, adoro i dolci con questo liquore aromatico e amaro, e oggi vi addolcisco con questi Tartufi tiramisù al caffè e amaretti.

I miei tartufi non contengono molti ingredienti, ma sono tra i migliori, e la buona riuscita di un dolce del genere dipende dalla qualità del caffè, del cacao in polvere, del cioccolato utilizzato. Quindi ti consiglio di scegliere quelli di qualità.
Altre ricette di caffè
Mi piace bere un caffè duro e amaro, intenso e possibilmente appena macinato. Un buon espresso fa la differenza.
Il mio barista è Prima Latte di Breville, una macchina per caffè espresso molto bella e laboriosa, come potete vedere nelle foto. Ce l'ho in cucina da 5 anni e non mi ha mai deluso.
Utilizza caffè macinato, ma funziona anche con le monodosi. Prepara il miglior espresso, il miglior cappuccino, ma anche il latte. Lo consiglio con tutta fiducia!
Tornando a questi Tartufi tiramisù al caffè e amaretti, vi dico solo questo: si sciolgono in bocca, sono cremosi, e alla fine lasciano un sapore di caffè. Sono assolutamente buonissimi e vi consiglio di prepararli anche voi!
Possa esserti utile!

Tempo di preparazione: 30 min Nr. porzioni: 25 Difficoltà: media

  • 200 ml di panna liquida
  • 100 ml di espresso
  • 200 gr di cioccolato fondente
  • 200 gr cioccolato al latte
  • 50 gr di zucchero grezzo (facoltativo)
  • 50 gr di biscotti amaretti
  • 80 gr di mascarpone
  • cacao nero

[titolo preparazione = & # 8221Preparazione & # 8221]

Un doppio espresso viene preparato utilizzando l'espresso Prima Latte di Breville.

Se volete potete addolcirlo con 50 grammi di zucchero oppure potete lasciarlo nero.

In una ciotola mettete la panna liquida, il cioccolato tritato e il caffè.

La composizione viene trasferita sul fuoco, mescolando fino a quando il cioccolato si scioglie e diventa omogeneo.

Togliete dal fuoco, lasciate intiepidire per 15 minuti, quindi aggiungete il mascarpone. È omogeneizzato.

In una ciotola di ceramica, tritare grossolanamente i biscotti in uno strato uniforme, versare la composizione al cioccolato, quindi schiacciare un altro strato di biscotto sopra.

La composizione viene lasciata raffreddare per almeno 6 ore.

Dopo che si è raffreddato, togliere e formare i tartufi.

Con l'aiuto di un cucchiaino passato nel cacao in polvere, estraetelo dalla composizione, arrotolatelo leggermente nel cacao amaro e adagiatelo su un piatto.


  • 210 g di farina
  • 125 g di zucchero
  • 2 uova
  • 100 ml di latte
  • 2-3 cucchiai di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o un'essenza)
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • decorazione
  • 75 g di polvere vecchia
  • 2 cucchiai di succo di melograno fresco
  • Semi di melograno

In una terrina lavorate le uova con lo zucchero, l'estratto di vaniglia e un pizzico di sale fino al raddoppio della composizione, aggiungete il latte e l'olio, poi la farina setacciata insieme al lievito.

Ungete di burro e infarinate una forma di ciambella (guguluf), versate la composizione e infornate per 20-25 minuti a 180°C.

Nel frattempo, in una ciotola, mescolate lo zucchero a velo con i due cucchiai di succo di melograno fresco.

Quando la torta sarà pronta, lasciatela raffreddare completamente e poi decoratela con la glassa preparata in precedenza e chicchi di melograno e servite quando la glassa si sarà indurita.

Buon lavoro e buon appetito!

Se ti ritrovi nel gusto delle ricette di questo blog, ti aspetto tutti i giorni pagina Facebook. Troverai molte ricette pubblicate, nuove idee e discussioni con gli interessati.

* Puoi anche iscriverti a Gruppo di ricette di tutti i tipi. Lì potrai caricare le tue foto con piatti provati e testati da questo blog. Potremo discutere di menù, ricette gastronomiche e molto altro. Tuttavia, vi esorto a seguire le regole del gruppo!

Puoi seguirci anche su Instagram e Pinterest, con lo stesso nome "Ricette di tutti i tipi".


Video: Csokoládés kocka, krémes és puha. HIHETETLENÜL finomak. Ízletes TV (Gennaio 2022).