Nuove ricette

Gelatina di mele cotogne

Gelatina di mele cotogne


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Prima fase di cottura

1 Coprire la mela cotogna con acqua: Metti i pezzi di mela cotogna in una pentola grande con un fondo spesso e aggiungi acqua (se stai guardando bene, metti abbastanza acqua da coprire i pezzi di mela cotogna di circa un pollice).

2 Cuocere la mela cotogna finché non diventa morbida: Portare a ebollizione, abbassare la fiamma per far sobbollire, coprire e cuocere per 45 minuti a un'ora, fino a quando i pezzi di mela cotogna sono morbidi.

3 Mash cotogne cotte: Con uno schiacciapatate, schiacciare la mela cotogna fino alla consistenza di una salsa di mele leggermente liquida. Aggiungere più acqua se necessario. Se il mosto è troppo denso, non otterrai abbastanza succo.

4 Scolare il succo di mele cotogne dalla polpa: Metti un colino di metallo su una pentola. Stendi 2 strati di garza sul colino. (Puoi saltare la garza se usi un colino a maglie fini). Versare la polpa nella garza. Potrebbe essere necessario disporre di due filtri impostati in questo modo.

Lasciare filtrare la polpa per 3-4 ore. Se non ottieni abbastanza succo dalla polpa, potresti dover mescolare più acqua nel mosto.

Misurare il succo e aggiungere lo zucchero

5 Aggiungere lo zucchero: Misura la quantità di succo che hai. Dovrebbe essere di circa 4-5 tazze. Versare il succo di mele cotogne filtrato in una pentola dal fondo spesso sul fuoco e portare a ebollizione. Misura lo zucchero - poco meno di una tazza per ogni tazza di succo. Aggiungi lo zucchero al succo.

Seconda fase di cottura

6 Portare a ebollizione: Portare a bollore, inizialmente mescolando continuamente, fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto, in modo che lo zucchero non si attacchi al fondo della pentola. Inserisci un termometro per caramelle per monitorare la temperatura della gelatina.

7 Schiuma scremata: Man mano che la gelatina cuoce, scremare con un cucchiaio la schiuma che viene a galla.

8 barattoli sterilizzati: Mentre la gelatina bolle, sterilizza i vasetti per l'inscatolamento. (Vedi la sezione seguente sull'inscatolamento.)

9 Cerca il set point: Quando la temperatura sale al di sopra del punto di ebollizione dell'acqua (212°F), noterai che la consistenza della gelatina/succo inizia a cambiare. Quando la temperatura è di circa 6-8 gradi superiore al punto di ebollizione alla tua altitudine (ovunque da 218°F a 220°F a livello del mare) la gelatina è pronta per essere versata nei barattoli. (La mela cotogna ha così tanta pectina che può fissarsi prima di altri tipi di gelatine.)

A sinistra: Jelly è troppo liquida. A destra: Jelly si raggrinzisce quando viene spinta, il che significa che è pronta.

Nota che i termometri per caramelle non sono sempre gli indicatori più affidabili del fatto che una gelatina sia fatta o meno. Un altro modo per testare è mettere mezzo cucchiaino di gelatina su un piatto freddo (nel congelatore). Lascia raffreddare la gelatina per qualche secondo, poi spingila con la punta delle dita. Se si raggrinzisce, è pronto.

Inscatolamento

10 vasetti sterilizzanti: Esistono diversi modi per sterilizzare i barattoli per l'inscatolamento. Puoi farli passare attraverso un ciclo breve sulla tua lavastoviglie. Puoi metterli in una pentola capiente (12 litri) d'acqua sopra una griglia per la cottura a vapore (in modo che non tocchino il fondo della padella) e portare l'acqua a ebollizione per 10 minuti. Oppure puoi sciacquare i barattoli, asciugarli e metterli, senza coperchi, in un forno a 200 ° F per 10 minuti. Sterilizzare i coperchi delle conserve lasciandoli riposare in acqua calda appena bollita per alcuni minuti.

11 Versare la gelatina in vasetti e chiudere: Usa un mestolo grande per versare la gelatina nei barattoli sterilizzati a 5/8 di pollice dal bordo superiore del barattolo. Sigillare la parte superiore con un coperchio e un anello per inscatolamento. Sentirai uno schiocco mentre si crea un sigillo sottovuoto mentre i barattoli di gelatina si raffreddano.

Se vuoi usare la cera di paraffina per sigillare i barattoli invece dei coperchi delle conserve, sciogli un po' di paraffina in un pentolino separato. Versa abbastanza paraffina sciolta sulla gelatina nei barattoli per aggiungere uno strato di cera da 1/4 di pollice in cima. La cera di paraffina galleggerà verso l'alto, si raffredderà e si indurirà, formando un sigillo sulla gelatina mentre si raffredda. Nota che questo metodo non è più approvato dagli attuali esperti di conserve perché a volte non si sigilla perfettamente e la muffa può entrare.


Ricetta gelatina di mele cotogne

Jessica Dady 22 marzo 2021 10:24

Nutrizione per porzione

La gelatina di mele cotogne è incredibilmente versatile, perfetta da spalmare sulle focaccine o spalmata su dei cracker al formaggio.

La gelatina di mele cotogne è una pasta di frutta deliziosamente profumata e sottilmente dolce che si abbina molto bene con formaggi e snack salati. La gelatina è nota per essere costosa nei negozi, anche per le vaschette, quindi vale la pena prepararla da sola a casa per una frazione del prezzo. La gelatina di mele cotogne ha una consistenza davvero deliziosa che si stende facilmente e si abbina particolarmente bene con carni iberiche e formaggio Manchego. Meno dolce della marmellata, la gelatina di mele cotogne è un ottimo abbinamento per il sapore cremoso e delicato di Manchego. Potresti anche servire insieme a frutta fresca e una manciata di noci.

Nota: le informazioni nutrizionali fornite per questa ricetta sono calcolate come ricetta intera e non per porzione, vasetto o persona.


    • 5 mele cotogne grandi (ogni 10 once)
    • 8-1/2 tazze di zucchero (3-1/2 libbre)
    • 1 o 2 cucchiai di succo di limone appena spremuto (se necessario)
    1. Prepara sei vasetti di gelatina da 8 once.
    2. Strofinare energicamente le mele cotogne con un asciugamano per rimuovere eventuali peli sulla pelle, se presenti. (Non sbucciarle, la pelle è importante per la gelatina.) Tagliare le mele cotogne a metà, quindi utilizzare un creatore di palline di melone, rimuovere il torsolo bianco e i semi e conservarli. Lega i semi e i torsoli insieme in un pezzo di garza.
    3. Metti la frutta e il fascio di semi in una pentola capiente e pesante. Aggiungi acqua per coprire di circa 1 pollice in modo che le mele cotogne galleggino leggermente ma non sguazzino. Coprire, portare a ebollizione a fuoco medio-alto, quindi ridurre il fuoco in modo che il liquido sobbollisca allegramente.
    4. Cuocere, parzialmente coperto in modo che evapori pochissimo liquido, fino a quando le mele cotogne possono essere infilzate facilmente con uno spiedino di metallo, da 25 a 40 minuti a seconda del frutto. Mentre le mele cotogne cuociono, premere spesso sul fascio di semi per estrarre la pectina. Scolare, riservando il liquido e il fascio di semi.
    5. Misura 6-1/4 tazze di liquido e rimettilo insieme al fascio di semi nella pentola. Aggiungere lo zucchero, mescolare e portare a ebollizione a fuoco medio-alto. Riduci il fuoco in modo che il liquido bolle in modo costante ma non selvaggio e cuoci, mescolando e premendo sul sacchetto di semi, finché il liquido non si addensa, da 10 a 25 minuti. (Per verificare la consistenza, versare un po' di gelatina su un piatto freddo, metterla in frigorifero per 1 o 2 minuti, quindi controllare se si è addensata abbastanza da non colare su tutto il piatto. Se è ancora molto liquido, continuare la cottura finché non si addensa a proprio piacimento.) Se il liquido non si è gelatinizzato entro 30 minuti, aggiungere da 1 a 2 cucchiai di succo di limone e cuocere finché non si rapprende, altri 5-10 minuti.
    6. Togliete la gelatina dal fuoco e scolatela, se necessario, in modo che sia perfettamente trasparente. Versare la gelatina nei vasetti sterilizzati e sigillare secondo le istruzioni del produttore.

    Tratto da Ricettario della fattoria francese, copyright © 1996 di Susan Herrmann Loomis


    Marmellata di mele cotogne fatta in casa

    La marmellata di mele cotogne è la confettura preferita di mio marito, e fino ad ora non avevo mai visto una mela cotogna. È cresciuto mangiando marmellata di mele cotogne fatta in casa da un albero del cortile e sogna un giorno di avere la nostra mela cotogna da raccogliere. Abbiamo piantato alcuni alberi, ma non resistono ai nostri freddi inverni. Quando ho visto le mele cotogne nel nostro negozio locale, sapevo che dovevo solo preparare la sua marmellata di mele cotogne preferita, e ora è anche la marmellata preferita di nostra figlia!

    Se non hai mai lavorato con mele cotogne, ti aspetta una piccola sorpresa. I frutti veramente maturi hanno un aroma inebriante, ma sono duri come una roccia. Scegli mele cotogne sode e fragranti. Se non riesci a sentirne l'odore, non sono ancora maturi, dagli una settimana circa sul bancone e avranno molto più sapore.

    Tuttavia, anche le mele cotogne completamente mature non sono adatte al consumo fresco. Prova ad addentarne uno e te ne pentirai. Hanno bisogno di cottura, molta cottura prima che siano a posto per la tavola.

    Usa un coltello affilato (e una mano paziente) per sbucciare, togliere il torsolo e tritare la mela cotogna come una mela. Sono così difficili che può essere difficile estrarre i nuclei, quindi fai attenzione. Una volta che li avrete preparati a pezzetti, metteteli in una casseruola con un po' d'acqua e lasciate cuocere a fuoco lento sul fuoco finché non iniziano a disfarsi.

    Sii paziente, ci vorrà un po'. Hanno impiegato più tempo di qualsiasi marmellata che abbia mai fatto, ed ero scettico. A 30 minuti di cottura a fuoco lento, erano ancora pezzi completamente formati e non pensavano nemmeno di cadere a pezzi. Inoltre erano ancora completamente bianche, dove la mela cotogna cotta ha un bel colore rosa. A 45 minuti dall'ebollizione, sono diventati improvvisamente rosa e si sono staccati quasi subito, quindi fai attenzione che accada all'improvviso…

    Una volta che diventano di un bel colore rosato e si disintegrano, è il momento di aggiungere lo zucchero e iniziare a incepparsi. I frutti di mela cotogna hanno un sacco di pectina da soli, quindi si gelificano bene nelle conserve di mele cotogne una volta cotti con un po' di zucchero. Aggiungi un po' di succo di limone per esaltare i sapori del frutto e alcune spezie calde come cardamomo, cannella o pimento, se lo desideri.

    In pochi minuti di cottura la marmellata si sarà compattata e inizierete a vedere il cucchiaio lasciare dei segni man mano che mescoliate. Quando raggiunge una consistenza che ti sembra giusta, versa la marmellata di mele cotogne nei barattoli preparati, lasciando uno spazio di testa di 1/4 di pollice. A questo punto potete o conservarle in frigorifero per un utilizzo immediato oppure lavorare la marmellata di mele cotogne a bagnomaria per 5 minuti.

    Questa ricetta per la marmellata di mele cotogne è adattata dal Ball Complete Book of Home Conserving, che contiene ricette per qualsiasi cosa al mondo tu voglia conservare.


    8 deliziose ricette di dolci alla mela cotogna

    La mela cotogna è un frutto poco apprezzato nella maggior parte del Nord America e in alcune parti dell'Europa, ma è popolare in tutto il Mediterraneo, il Medio Oriente e il Sud America. Le mele cotogne sono disponibili solo in determinati periodi dell'anno, il che significa che devi approfittarne quando appaiono!

    Il più comune mele cotogne ricette sono per i dolci, il che ha senso in quanto devono essere cotti per essere davvero gustati. Se stai cercando di acquistarli freschi, hanno questo aspetto

    Si sentono come una mela molto dura e hanno una pelle leggermente sfocata. Devono essere pelate e cotte prima di essere mangiate perché hanno un sapore molto amaro quando sono crude. Perché devono essere cotti in anticipo è ciò che li rende ideali per i dessert!

    La mela cotogna ha un sapore leggermente dolce quando è cotta, simile al sapore di una mela cotta ma con la consistenza di una pera cotta. Le seguenti ricette usano la mela cotogna in vari modi in piatti al forno, come gelatina o marmellata e in camicia e servita.


    Gelatina di mele cotogne

    Le mele cotogne non sembrano così impressionanti, ma fanno una meravigliosa gelatina.

    Fornito: Robert e Mihaela Vicol

    Ingredienti

    2 kg di mele cotogne semi mature (di solito 5-6 mele cotogne)

    Zucchero bianco: la quantità dipenderà da quanto succo viene raccolto, quindi tieni a portata di mano 2-3 kg.

    Metodo

    Metodo di cottura: Bollente

    Eliminate il pelo esterno delle mele cotogne strofinandole con un canovaccio asciutto e pulito.

    Versa l'acqua in una pentola grande e profonda.

    Affettate sottilmente la buccia di uno dei limoni e aggiungete la buccia all'acqua.

    Spremere i limoni per ottenere circa mezzo bicchiere standard di succo di limone.

    Aggiungere il succo di limone all'acqua.

    Top e coda le mele cotogne. Rimuovere eventuali parti ammaccate o danneggiate del frutto. Non torsolo il frutto o rimuovere i semi: in realtà aggiungono sapore e aiutano con il colore.

    Tagliare le mele cotogne a cubetti e aggiungerle alla pentola contenente l'acqua e il succo di limone.

    Mettere la pentola sul fuoco alto e portare a bollore.

    Abbassa la fiamma e lascia sobbollire la frutta per circa 1,5 ore, con il coperchio. Mescolate di tanto in tanto ma rimettete il coperchio quando avete finito di mescolare.

    Rimuovi il coperchio dopo 1,5 ore e fai sobbollire per 15 minuti circa fino a quando il frutto e il succo estratto diventano di un rosa intenso e rosato.

    Filtrare la frutta e il succo dalla pentola in una seconda pentola, usando uno scolapasta rivestito con un panno di mussola.

    Lascia che la frutta e il succo gocciolino attraverso la mussola almeno durante la notte, ma preferibilmente per 24 ore.

    Rimuovere il panno di mussola e scartare la frutta. Non spremere il panno per estrarre più succo, altrimenti la gelatina diventerà torbida.

    Rimisurare il succo nella pentola originale.

    Per ogni 500 ml di succo versare 500 g di zucchero in vassoi metallici.

    Scaldare lo zucchero in forno.

    Metti la pentola con il succo misurato a fuoco alto.

    Quando il succo si avvicina al punto di ebollizione, aggiungere gradualmente lo zucchero e mescolare fino a completo scioglimento. Mescolare fino a completa dissoluzione aumenta la limpidezza della gelatina, o almeno così si dice.

    Rimuovere progressivamente la schiuma dalla parte superiore mentre la gelatina continua a bollire. Questo aiuta a fare una gelatina più chiara e rimuove eventuali detriti. Far bollire per circa 20 - 30 min.

    Controlla se la gelatina ha raggiunto il punto di presa usando un termometro per marmellata. Se non hai un termometro per marmellata, aggiungi un cucchiaino del composto al centro di un piattino pulito e asciutto. Lascia raffreddare leggermente, quindi inclina il piattino da un lato. Se la gelatina non fuoriesce dal centro del piattino e sulla superficie della gelatina compaiono delle increspature, il punto di presa è stato raggiunto. Se ciò non accade, continua a bollire e riprova dopo altri 5 minuti circa.

    Una volta raggiunto il punto di presa, togliere la gelatina dal fuoco e versare con cura nei vasetti sterilizzati riscaldati.

    Coprire i barattoli riempiti con un panno pulito e lasciarli raffreddare completamente prima di posizionare i coperchi sterilizzati sui barattoli.

    Etichetta i vasetti con il mese e l'anno realizzati.

    La ricetta di Julie Cumberland per una bella gelatina di mele cotogne dai colori intensi da gustare su crostini di pane fresco o pane tostato, o come accompagnamento.


    Il Cottage Smallholder

    Il nostro amico Bunty ci ha regalato un cotogno portoghese tre anni fa. Oltre ad essere molto decorativo, con rami scuri e foglie pigre e flosce, produce i frutti grandi e sodi che fanno la gelatina più gustosa. La gelatina di mele cotogne mature (oltre i sei mesi) assume un meraviglioso colore ambrato.

    Il primo anno il nostro albero ha prodotto una piccola mela cotogna. Ne sono nati tre l'anno scorso e quest'anno improvvisamente ha dato il meglio di sé. Il raccolto sarebbe almeno dieci. I frutti sono abbastanza grandi, quindi ce ne sarebbe abbastanza per fare più della gelatina. Anne Mary e io ci siamo riversati sui suoi vecchi libri di ricette. Potremmo fare la marmellata di mele cotogne o cimentarci al Membrillo. Ho guardato avidamente le mele cotogne maturare e ingrassare. Immagina il mio orrore quando ho notato che il frutto si stava spaccando e marciva sull'albero. La causa, scoprii, era la mancanza d'acqua.

    È facile dimenticare gli alberi durante la siccità. Soprattutto quando hanno fatto bene nei loro primi due anni. Gli alberi vecchi hanno radici molto più profonde e possono trovare l'acqua più facilmente rispetto agli alberi più giovani e più piccoli. Sarebbe stato così facile prendere uno sperone dal sistema di irrigazione a goccia nell'orto all'albero di mele cotogne. Semplicemente non pensavo.

    Il nostro scarso raccolto di pere è stato probabilmente dovuto alla mancanza di acqua. Darò a entrambi gli alberi una medicazione con il ricco compost della nostra compostiera e li coccolerò questo inverno. Speriamo che le api aumentino la germinazione del fiore la prossima primavera. Le nostre api sono arrivate proprio mentre stava finendo la fioritura quest'anno.

    Sono riuscito a raccogliere due mezze mele cotogne e stanno sobbollindo sul fuoco mentre scrivo. L'aroma delle mele cotogne sobbollire è riccamente fruttato. Saremo fortunati a fare un paio di vasetti. Uno per Anne Mary e uno per noi, come ispirazione per il prossimo anno.

    Ricetta della gelatina di mele cotogne (va bene anche con le mele cotogne Japonica)


    Note del cuoco

    Mettere alcuni piattini nel congelatore prima di preparare le conserve. Per verificare se le conserve sono solide, togli un piatto dal congelatore e versaci sopra un cucchiaio di conserve. Rimettete in congelatore per 1 o 2 minuti, quindi date un colpetto ai bordi delle conserve con un dito. Se impostate, le conserve dovrebbero mantenere la loro forma. Se le conserve sono sottili e spalmate, riportare la pentola a ebollizione, testando le conserve ogni minuto utilizzando i piatti rimanenti nel congelatore, fino a quando non si sono solidificate.

    Inscatolamento a bagnomaria
    Una volta riempiti i barattoli, pulisci i bordi e poi chiudi con fascette a vite e coperchi. Immergere i vasetti, coprendo con acqua di 2 pollici, in posizione verticale su una gratella in una grande pentola di acqua calda portata a ebollizione. Far bollire per il tempo indicato (o più, a seconda dell'altitudine). Rimuovere i vasetti dalla pentola usando le pinze e trasferirli su uno strato di asciugamani puliti per farli raffreddare. Una volta raffreddato, verifica la presenza di una leggera rientranza nei coperchi, che indica una chiusura sottovuoto. Refrigerare tutti i prodotti in scatola dopo l'apertura.


    Ingredienti per la gelatina di mele cotogne

    • 1,5 kg di mele cotogne mature
    • 900 g Zucchero da Conservare
    • 1 limone
    • 1 cucchiaio di acqua di fiori d'arancio (opzionale)

    Questi sono gli ingredienti che trasformeranno la mela cotogna in una meravigliosa gelatina di mele cotogne color rosa. Assicurati di usare mele cotogne mature per la migliore gelatina. Ora vediamo quanto ci vorrà per fare questa gelatina.

    Quanto tempo ci vorrà per fare la gelatina di mele cotogne?

    1. Per prima cosa tritate la mela cotogna. Quindi sbucciate la scorza del limone e spremete il succo di limone e tenetelo da parte.
    2. Prendi una casseruola profonda e mettici dentro la mela cotogna, la scorza di limone (buccia) e il succo di limone.
    3. Prendete quasi 3,2 l di acqua nella stessa casseruola e fatele bollire.
    4. Quindi ridurre a fuoco lento e cuocere per circa 1 ora e 30 minuti fino a quando la mela cotogna diventa morbida.
    5. Prendi uno scolapasta e foderalo con un panno di mussola. Quindi mettetelo sopra una pentola capiente.
    6. Ora mettete una mela cotogna in uno scolapasta coperto con un canovaccio pulito e filtrate per 4-8 ore fino a quando tutto il succo non sarà gocciolato.
    7. Versare il succo in una casseruola profonda e aggiungere 500 g di zucchero per ogni 600 ml di succo.
    8. Far bollire a fuoco basso e mescolare in modo che lo zucchero si sciolga.
    9. Ora usando un termometro per lo zucchero, cuocere fino a quando la temperatura raggiunge i 105 C.
    10. Ora la vostra gelatina è quasi pronta. Togliete dal fuoco e se volete aggiungete l'acqua di fiori d'arancio.
    11. Mettilo in barattoli sterilizzati caldi e sigilla.

    La vostra gelatina di mele cotogne è pronta e potete servirla con formaggi o carne di maiale.

    Ripartizione nutrizionale della gelatina di mele cotogne

    Se stai evitando i grassi nella tua dieta, allora questa gelatina è la migliore per te in quanto ha grassi quasi trascurabili. Quindi vediamo quanti grassi e altri nutrienti ti fornisce questa gelatina.

    calorie34
    Carboidrati9 g
    Zuccheri8 g
    Proteina0 g
    grassi0 g

    Come fare la gelatina di mele cotogne a casa | video

    Bene, questa è stata una ricetta piuttosto difficile e i ragazzi potrebbero avere confusione relativa ai passaggi. Di seguito è riportato il video tutorial passo passo su come preparare la gelatina di mele cotogne a casa tua.

    Ora tocca a te convertire questa mela cotogna in delle meravigliose gelatine colorate di rosso. Fino ad allora, resta sintonizzato per la nostra prossima ricetta e non dimenticare di condividere le tue recensioni nella sezione commenti qui sotto.


    Gelatina di mele cotogne

    Sono andato a trovare Juliet Stallwood, la decoratrice di torte, la scorsa settimana e lei mi ha regalato delle mele cotogne del suo giardino. Juliet vive nel Wiltshire, abbastanza vicino a dove sono cresciuto nel Dorset. Era un pomeriggio autunnale splendidamente soleggiato e, mentre raccoglievo le mele cotogne dal suo giardino, ero inondato di ricordi della mia infanzia. Avevamo un albero di mele cotogne nel nostro giardino e mia madre preparava la gelatina di mele cotogne con il frutto. Ha una padella enorme in cui li cuoceva, quindi legava il composto in mussola e lasciava sgocciolare in una grande ciotola decorata, appesa a una barra sul lato del lavandino nel nostro bagno. (Sarebbe schizzato sulla vernice rendendo un lavoro di pulizia quasi impossibile!) Ho portato le mele cotogne a casa da Juliet's e ho telefonato a mia madre per avere la ricetta. Ha trovato il suo, me lo ha letto e poi l'ha condito con "Oh no, non mi sono mai preoccupato di quello” e "non ricordo di averlo fatto - ho solo usato uno schiacciapatate". di seguito sono riportati i risultati di molti anni di deliziosa produzione di gelatina di mele cotogne da parte di mia madre.

    È meraviglioso rivisitare le ricette del patrimonio, soprattutto con ingredienti del patrimonio. Le mele cotogne sono un frutto insolito, ma molto amato da chi lo sa e sta diventando più ampiamente disponibile. Hanno la forma di una pera sporgente e maturano in un colore giallo dorato. E hanno un profumo incredibile, con aleggiamenti di agrumi tra i dolci aromi. Risalgono ai tempi dell'antica Grecia dove, associati ad Afrodite, facevano parte delle cerimonie nuziali. E il loro simbolismo è andato avanti: l'albero è ancora visto come un simbolo di fertilità e amore in Croazia e Slavonia, ad esempio, dove viene piantato un albero di mele cotogne quando nasce un bambino. Le mele cotogne crescono in tutto il mondo e sono presenti nelle tagine mediorientali, ad esempio (la Turchia produce un quarto della produzione mondiale, a quanto pare) e nelle ricette di tutta Europa, America e Australia. Puoi cuocerli e stufarli, usarli in crumble e budini, usarli per fare una pasta per accompagnare carne o formaggio, fare con loro vino da dessert o brandy, oltre a fare le più note marmellate, confetture e gelatine (sono& #8217 sono ricchi di pectina).

    Ho usato una mussola dei tempi di Zoë da bambina, quindi questa è stata un'esperienza piena di splendidi ricordi!

    * senza glutine, senza latticini, senza lievito, senza soia, senza uova, senza noci, senza semi, senza agrumi


    Gelatina di mele cotogne

    Ci sono poche attività in cucina così gratificanti come preparare la gelatina di mele cotogne. Un po' di frutta, un po' d'acqua, un po' di zucchero un colino, una casseruola, un fornello caldo... e poi avviene la magia. Per prima cosa lo sciroppo (acqua di cottura della mela cotogna + zucchero) diventa rosa pallido. Poi un rubino profondo, scintillante, simile a un gioiello. (Questo non succede quando si lessano le patate...). E infine, raggiunge la temperatura perfetta in modo che, una volta versato nei barattoli, si gelifichi in una prelibatezza limpida, tremolante e al profumo di miele.

    La gelatina di mele cotogne è la gelatina più semplice da preparare, perfetta per un principiante. Non richiede ingredienti speciali, come la pectina (la mela cotogna è già ricca di pectina, o attrezzature, come un sacchetto di gelatina (il frutto può essere filtrato con un colino da cucina di base).Penso che il motivo per cui così poche persone lo facciano sia perché la maggior parte dei le ricette che ho trovato online o nei libri presuppongono una discreta conoscenza della preparazione della gelatina.Non ti spiegano i passaggi in modo rassicurante, come cercherò di fare lei

    2 grandi mele cotogne (circa 1 lb./500 g.)
    4-5 tazze d'acqua
    zucchero

    Mettere le mele cotogne in una casseruola di dimensioni medio-piccole con acqua sufficiente a coprirle completamente. (Galleggeranno, ma va bene). Coprire e portare a ebollizione. Riduci il fuoco a medio-basso e cuoci le mele cotogne in acqua che sobbolle a malapena dai 20 ai 35 minuti, o finché sono tenere quando infilzate con una forchetta. (Fare cuocere le mele cotogne in questo modo le mantiene sode in modo da poterle addolcire per dolci e altre ricette.) Raffreddare le mele cotogne nel liquido di cottura.

    Nel frattempo, metti 3 o 4 cucchiaini di metallo su un piattino bianco nel congelatore. Questi saranno i tuoi tester di gelatina.

    Sbucciare, tagliare in quarti e togliere il torsolo alle mele cotogne e conservarle per un altro uso. Aggiungere le bucce e i torsoli all'acqua di cottura delle mele cotogne, coprire e far bollire per 10-15 minuti. (Questo aiuta a concentrare ulteriormente il liquido della mela cotogna e ad aumentare ancora di più le pectine naturali.) Se il liquido non è già diventato rosa, diventerà una tonalità rosa pallido.

    Ora, filtra il liquido attraverso un colino a maglie fini in un misurino da 4 tazze/1 litro. Pulisci la casseruola, rimetti il ​​liquido delle mele cotogne nella casseruola e aggiungi una quantità uguale (in volume) di zucchero. Quindi per 3 tazze di liquido, aggiungerai 3 tazze di zucchero. (Non cercare di "ridurre lo zucchero" su questo. La capacità di gelificazione dipende dal rapporto zucchero/acqua una volta che la gelatina è cotta. Ridurre il contenuto di zucchero ti espone al rischio di scuocere e di produrre sciroppo o caramello al gusto di mela cotogna .)

    Portare a ebollizione il liquido di zucchero e mele cotogne e far bollire vivacemente per 45 minuti a un'ora, mescolando di tanto in tanto all'inizio e sempre più frequentemente col passare del tempo. Ecco cosa accadrà:

    • Apparirà una schiuma bianca sopra il liquido. Questa è la pectina naturale della mela cotogna che esce e dovrebbe essere rimescolata.
    • Il liquido inizierà a sembrare più denso e più simile allo sciroppo mentre lo mescoli.
    • Le bolle diventeranno più grandi sopra il liquido man mano che lo sciroppo si addensa.
    • La parte superiore del liquido schiumerà e assumerà un colore più chiaro quando lo mescoli.
    • Il colore del liquido inizierà ad approfondirsi.

    Dopo 30 minuti, abbassa la fiamma a una temperatura media in modo che il liquido raggiunga un'ebollizione regolare (non rotolante). Questo aiuta a prevenire la cottura eccessiva.

    Dopo 40 minuti, inizia a testare la cottura della gelatina di mele cotogne. Immergi uno dei cucchiaini freddi nel liquido e versane un po' sul piattino freddo. Se il liquido cade in goccioline, la gelatina non è ancora pronta. Quando scivola via in una sfoglia e per il resto sembra attaccarsi al cucchiaio e adagiarsi sul piattino, è pronta da versare nei vasetti puliti. Sul piattino, puoi anche mettere la gelatina alla prova delle rughe: spingila leggermente con il dito per vedere se la superficie si raggrinzisce. Il processo di test richiederà diversi tentativi, con alcuni minuti tra ogni tentativo. Pulisci i cucchiai e il piattino e rimettili nel congelatore tra un test e l'altro.

    Una volta che la gelatina si è rappresa, indossa un paio di guanti da cucina per proteggere le mani. (La gelatina è CALDA!)

    Versare il liquido in una brocca resistente al calore, quindi versarlo in 2 pezzi puliti da 8 once. vasetti quasi fino in cima. Chiudete bene i coperchi, poi girateli e fateli raffreddare capovolti. Rimetti i vasetti con il lato destro rivolto verso l'alto una volta che si saranno raffreddati. (Il metodo capovolto sigilla i vasetti sottovuoto) l'ultimo passaggio sigilla i vasetti.) La gelatina continuerà a rassodarsi per circa 24 ore e i vasetti sigillati si manterranno a temperatura ambiente.


    Guarda il video: Gelatina di Mele Cotogne (Giugno 2022).