Nuove ricette

Dessert di purea di castagne - l'eterno femminile

Dessert di purea di castagne - l'eterno femminile


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Cosa sarebbe l'autunno senza le castagne e il profumo invitante dei prodotti da forno? Ma senza la purea fine e profumata?
La ricetta che mi ha dato ispirazione è questa: https://www.bucataras.ro/retete/piure-de-castane-12096.html

E la nota originale da me offerta è il fatto che prima di lessarle ho cotto anche le castagne. Ho rinunciato al burro e ho usato il latte, e per "condire" ho usato una miscela di spezie di origine araba che contiene cannella, chiodi di garofano, zucchero di canna, cardamomo e vaniglia.

Il risultato è stato un aroma e un gusto che non puoi definire: dolce, leggermente piccante, eccitante - proprio come una donna.

  • 1 kg di castagne
  • 400 ml di acqua
  • 200 ml di latte + 200 ml di latte
  • 4 lg di zucchero
  • 1 lgt miscela di spezie arabiche per caffè (cannella, cardamomo, chiodi di garofano, zucchero di canna, vaniglia)
  • 200 ml di panna liquida
  • esenta de roma
  • Cioccolato

Porzioni: 8

Tempo di preparazione: oltre 120 minuti

PREPARAZIONE DELLA RICETTA Dolce di purea di castagne - l'eterno femminile:

Lavare le castagne, tagliarle in quattro, bagnarle bene con acqua e metterle in forno caldo per 20 minuti. Sbucciare una zucca, grattugiarla e lessarla in acqua con latte e zucchero. Portare a ebollizione a fuoco basso per 30 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate che assorbano la maggior parte dello sciroppo rimasto sotto il coperchio, finché non si raffreddano un po'. Frullate il tutto aggiungendo un po' del resto del latte. Se vuoi che la purea sia più morbida, puoi integrare la quantità di latte. Infine aggiungete le spezie. Montare la panna montata con il mixer fino a renderla cremosa.

Per servire, inumidire la bocca del bicchiere/tazza con l'essenza di rum e passarla attraverso la spezia cosparsa su un tovagliolo di carta. Mettere nel bicchiere 2 cucchiai di panna montata, la purea di castagne, ancora la panna montata e decorare con il cioccolato.

Buon Appetito.

Siti di suggerimenti

1

il fatto che ho cotto le castagne prima della bollitura ha dato loro un leggero tocco di caramello.


Benefici del miele d'api

Il miele d'api è un rimedio naturale fin dall'antichità. Fin dai Daci, il miele d'api è stato una medicina naturale ampiamente utilizzata. Come scrive Formula As, il miele è un dono della natura dal sapore divino, con un valore nutritivo di gran lunga superato dalle qualità mediche. Lady's Blog ti fornisce informazioni su questo & # 8222 ma degli dei & # 8221, un rimedio naturale che ha anche proprietà di medicina naturale, un antibiotico naturale alla portata di tutti. A partire da malattie digestive, cardiovascolari, respiratorie o oftalmiche. Sin dai tempi antichi, il miele è stato apprezzato per i suoi valori medici. Il miele viene utilizzato anche in cosmetica con ottimi risultati, con una prospettiva di ampio respiro per l'intera industria cosmetica. Le maschere a base di miele sia per la pelle che per i capelli hanno risultati riconosciuti. Si tratta solo di miele naturale, miele accertato come naturale. Un prodotto riconosciuto anche da Platone, prodotto a base di miele è l'idromele. Con effetti curativi estremamente importanti.

Miele per i disturbi digestivi

Costipazione, colite da putrefazione & # 8211 Il miglior rimedio per queste due condizioni è il miele per le mani, di cui si consumano 2-6 cucchiai al giorno. I principi attivi di questo tipo di miele hanno forti effetti lassativi, favoriscono la normalizzazione della flora intestinale, neutralizzano i batteri putrefattivi. In caso di stitichezza grave, aggiungi altre 20 gocce di tintura di assenzio su ogni cucchiaio di miele.

Bruciore di stomaco (bruciore di stomaco) & # 8211 L'effetto del miele su questo disturbo digestivo è molto diverso da persona a persona. Su alcuni pazienti il ​​miele ha un effetto calmante sullo stomaco, mentre su altri, al contrario, ha effetti aggravanti. L'unico modo per verificare se questo rimedio è giusto per te è provarlo. Quando si verificano le ustioni, prendi due cucchiai di miele di tiglio o di acacia e subito dopo bevi una tazza di acqua tiepida.
Ulcere, gastrite, diarrea & # 8211 in tutte queste malattie, ha un ottimo effetto miele millefiori in cui si è dissolta una piccola tintura di propoli (5 gocce in un cucchiaino di miele). Questo miele di propoli non va mai somministrato a stomaco vuoto, ma dopo aver mangiato un po' di pane ed eventualmente bevuto un bicchiere d'acqua. Prendi 4-6 cucchiaini al giorno per tre-sei settimane. L'effetto del miele in queste malattie è spiegato dalla sua forte azione antibatterica (combatte anche il batterio Helicobacter pylori, che produce ulcere). Il miele, poi, protegge la mucosa gastrica, per il suo effetto antinfiammatorio e per il fatto che stimola la circolazione sanguigna nella zona e aiuta a rigenerare le cellule epiteliali.

Malattia cardiovascolare
Recupero dopo un infarto o ictus & # 8211: il miele è usato come cibo nei primi giorni. Contiene non solo vitamine, minerali ed enzimi, ma anche calorie molto facilmente assimilabili, che passano facilmente dal tubo digerente nel flusso sanguigno, senza prendere, attraverso il processo digestivo, dall'energia del corpo, e quindi indebolito. Per un paziente che ha avuto di recente un infarto o ha avuto un ictus a seguito del quale si trova di fronte a una paralisi più o meno grave, il miele apporta uno straordinario beneficio. Consumare 1-6 cucchiai (18-110 grammi) al giorno, a seconda della gravità della malattia e della capacità di assimilazione del paziente.

Malattie degenerative dei vasi sanguigni, ischemia cardiaca & # 8211 viene acquistato dagli apicoltori la cosiddetta copertura (una miscela di miele, cera e propoli). Mastica a lungo (proprio come un chewing-gum), anche dopo che il miele è finito. Una volta assimilata attraverso il tubo digerente, questa combinazione ha un effetto & #8222 lubrificante & #8221 sui vasi sanguigni, aiutando a ritrovare la loro elasticità e permeabilità. Aiuta anche a normalizzare il ritmo cardiaco e ha un effetto tonico cardiaco.

Ipertensione, insufficienza circolatoria & # 8211 viene acquistato nei negozi di apicoltura miele millefiori con pappa reale al 2%. Si somministrano due cucchiaini al giorno, in un corso di 1 mese, con una pausa di due o tre settimane. Questo trattamento ha, nel tempo, un ottimo effetto vasodilatatore, aiutando a regolare la pressione sanguigna e sbloccando la circolazione periferica.
Ulcera varicosa, arterite obliterante & # 8211 viene utilizzato, esternamente, miele millefiori, che deve essere il più fresco possibile. Se le lesioni sono infette, a cento grammi di miele si possono aggiungere 5 grammi di tintura di propoli e 10 gocce di olio di ginepro volatile. L'unzione viene eseguita sulla zona interessata due volte al giorno, sotto il controllo medico competente. L'esperienza ha dimostrato che la guarigione avviene più spesso dopo 60 giorni, la durata più o meno lunga della guarigione dipende da altri fattori (alimentazione, trattamenti interni con piante medicinali prese in parallelo, ecc.).

Disturbi respiratori
Grondaie, mal di gola & # 8211; consumare 6-12 cucchiaini di miele di girasole il più fresco possibile. Il miele di girasole ha effetti immunostimolanti, ma anche diretti antinfettivi, perché nel nettare di questa pianta, così come nelle ghiandole delle api che lo raccolgono, sono presenti sostanze con effetto antibiotico.
Sinusite & # 8211 è un trattamento intensivo durante una giornata, durante la quale, ad intervalli di 15-20 minuti, masticare a lungo un pezzo di favo con miele, delle dimensioni di una gomma da masticare. Questo effetto non è stato ancora scientificamente spiegato, anche se si verifica senza eccezioni: le vie aeree, comprese quelle superiori, sono decongestionate, le infezioni si attenuano e la respirazione diventa più libera. Il trattamento viene applicato per diversi giorni, non solo contro sinusiti e riniti, ma anche per bronchiti, asma e persino contro la polmonite.

Tosse & #8211 si consuma ogni giorno 6-10 cucchiaini di miele di tiglio o acacia. Ha effetti emollienti nella tosse irritativa, effetti espettoranti nella tosse umida, aiuta a ripristinare gli epiteli danneggiati dalle infezioni respiratorie. Un rimedio estremamente forte contro la tosse è una tazzina di caffè molto concentrata (4 cucchiaini per 100 ml), nella quale si mettono 2-3 cucchiai di miele millefiori. Non si beve, ma si somministra con un cucchiaino, come medicinale. Per i bambini fino ai sei anni si somministra 1/21 cucchiaino piccolo di caffè al miele, per quelli fino ai dodici anni 1-2 cucchiaini, e per gli adulti un cucchiaio grande (un cucchiaio di minestra). La dose viene somministrata sei volte al giorno. In tre o quattro giorni, gli attacchi di tosse svaniscono e poi scompaiono. È un trattamento efficace soprattutto per le persone che abitualmente non bevono caffè e il cui corpo non è parzialmente desensibilizzato all'azione della caffeina.

Adiuvante in polmonite, tubercolosi Ogni giorno si consumano sei grandi cucchiai di miele d'abete mescolato a due tuorli d'uovo. Il miele di abete, oltre alle sue proprietà energizzanti, è un ottimo antisettico polmonare e stimolante dell'immunità respiratoria.
Bronchite cronica (soprattutto allergica) & # 8211 sono inalate con vapore acqueo con miele. Per questo, metteremo in un litro di acqua bollente 4 cucchiai di miele di abete o di tiglio, dopodiché staremo con il naso sopra la ciotola e inaleremo. Se hai l'opportunità di acquistare un dispositivo che produce aerosol dal mercato, fai inalazioni con aerosol con acqua di mare, in cui è stato collocato miele d'api (4 cucchiai per litro).L'efficienza è molto speciale.

Condizioni della pelle
Acne & # 8211 consumare sei cucchiaini di miele di trifoglio o miele di mano. Il miele di trifoglio ha un eccellente effetto regolatore sulle gonadi, essendo molto utile nel trattamento dell'acne che si verifica su uno sfondo ormonale. Il miele per le mani è lassativo e purificante, essendo indicato nell'acne che si verifica in persone con stitichezza o che hanno massicci accumuli di tossine nel corpo.
Ustioni di bassa e media gravità & # 8211 coprono la lesione immediatamente dopo la produzione con miele. In una prima fase, il miele ha un effetto calmante e previene la comparsa di vesciche. Ulteriormente applicato sull'ustione, previene l'infezione, aiuta una guarigione rapida ed estetica. Il più efficace a questo proposito è il miele di propoli, per il quale vengono aggiunti 5 ml di tintura di propoli a 50 grammi di miele.

Ferite & # 8211 applicare miele pulito sulla ferita precedentemente disinfettata con alcool igienico. Una garza sterile viene posta sopra il miele applicato. Il miele viene utilizzato su ferite di piccola e media gravità, per garantire la disinfezione, per stimolare il recupero dei tessuti. Grazie alla sua viscosità e adesione alla pelle, il miele protegge le ferite dai microbi e accelera la guarigione. Viene utilizzato miele non trasformato, non diluito e il più liquido possibile (ma non liquefatto mediante riscaldamento superiore a 50 gradi Celsius).

L'idromele & # 8211 elisir di giovinezza e gioia di vivere
È uno dei più antichi rimedi stimolanti, ringiovanenti e afrodisiaci conosciuti. Secondo alcuni ricercatori, il liquore ha le sue origini a Babilonia, essendo conosciuto 4.000 anni fa. A quei tempi si diceva che chi beveva questo elisir a base di miele d'api ringiovaniva e diventava addirittura immortale. Si sapeva anche che il liquore accelera la guarigione delle ferite, aiuta a ritrovare l'appetito e l'appetito in generale, essendo un rimedio contro l'infertilità. Secondo altri ricercatori, l'idromele proviene dall'India, avendo più di 6.000 anni. Nella medicina ayurvedica è uno dei principali rimedi di ringiovanimento, riferito anche ad un'eterna giovinezza, ottenuto consumando idromele unito ad alcune erbe che crescevano ai piedi dell'Himalaya. Oggi questa bevanda a base di miele è diventata una nuova celebrità, grazie a studi condotti da ricercatori di un istituto londinese, giunti alla conclusione che l'idromele è molto più di una bevanda a bassa gradazione alcolica. È un vero e proprio cocktail di vitamine, enzimi e ormoni naturali, che hanno l'effetto di rilanciare l'attività ormonale e una certa azione ringiovanente. E se ti abbiamo fatto interessare abbastanza all'idromele, ti proponiamo la ricetta.

Come preparare l'idromele
In una bottiglia da un litro, metti 6-8 cucchiai di miele millefiori (preferibilmente liquido), metà (non di più!) Cucchiaino di polline d'api e riempi il resto con acqua naturale o di sorgente. Chiudere bene la bottiglia e lasciare in ammollo per 2 giorni a temperatura ambiente, agitando 3-4 volte al giorno. Il risultato è un liquore dal gusto gradevole, acidulo e acidulo, poco alcolico, con effetti neurostimolanti, tonici e anche euforici, molto particolari. Consumare 2-3 bicchieri al giorno, preferibilmente a stomaco vuoto.

Alcuni effetti e usi terapeutici dell'idromele
Frigidità & # 8211 Consuma 1-3 bicchieri di idromele prima dell'atto d'amore. Aiuta a rilassarsi, favorisce la comparsa di uno stato d'animo vivace, giocoso, euforico. È tra i pochi afrodisiaci femminili di comprovata efficacia, avendo inoltre un gusto e un aroma gradevoli, elemento estremamente importante.
L'impotenza & # 8211 applica lo stesso trattamento della frigidità. Negli uomini, l'idromele ha effetti leggermente vasodilatatori (anche nella zona pelvica), stimolante ormonale e, attraverso il suo effetto tonico nervoso, aiuta a superare alcune barriere e blocchi mentali.
La menopausa precoce è un corso di idromele di 60 giorni. Si consuma a stomaco vuoto, un bicchiere al mattino, a mezzogiorno e alla sera. Parallelamente, mantieni una dieta con molta frutta e verdura cruda.
Inappetenza, digestione difficile & # 8211 Bere mezzo bicchiere di idromele, 15-20 minuti prima di ogni pasto. Promuove la secrezione dei succhi digestivi, stimola la peristalsi digestiva.
Carenze di minerali e oligoelementi & # 8211 è una cura di 20 giorni, durante i quali si beve mezzo litro di idromele al giorno. Oltre al fatto che ha nella sua composizione tutti i minerali del miele e del polline, aiuta una migliore assimilazione di questi elementi dai cibi ordinari.

Il miele è un trattamento naturale ed è generalmente benefico per il corpo. I benefici del miele d'api sono numerosi e non possono essere sostituiti da farmaci o altri prodotti. Il miele è un rimedio naturale fin dall'antichità. Prova gli effetti benefici dell'idromele: una medicina naturale miracolosa.


Rimedi naturali per il dolore ai reni e altri problemi ai reni

1. In caso di pielonefrite cronica, i reni vengono puliti con i fagioli. Un bicchiere di fagioli ammollati viene fatto bollire in un litro d'acqua per due ore a fuoco lento. Coprire la pentola in modo che l'acqua non evapori. Filtrate l'acqua, tritate i fagioli e mangiateli senza sale e senza olio, solo con l'acqua in cui sono stati lessati. Non c'è nient'altro da mangiare. Si bevono anche tisane, usate per curare i reni. La dieta (pulizia renale) dura sette giorni.

2. Il processo infiammatorio viene trattato con ramoscelli di ciliegio, che vengono raccolti in primavera quando le gemme stanno appena iniziando a crescere. Tagliate le punte dei rami (lunghezza 8-9 cm), lavate, asciugate se avete raccolto più rami, per utilizzarli fino alla fine dell'anno. in una ciotola con 2 litri di acqua fredda mettere 8 -10 rametti di ciliegia messi sul fuoco e far bollire per 10 minuti, poi conservare il liquido in un thermos o avvolto in una spessa coperta per altri 30 minuti. Bere un bicchiere, addolcito con miele 4-5 volte al giorno per 10 giorni. Dopo una pausa di 10 giorni, il trattamento viene ripetuto 3-4 volte.

3. Al posto dell'acqua, si beve tè alla seta di mais e boccioli di betulla. A 1 litro di acqua fredda, mettete 3 cucchiaini da tè di ogni pianta e fate bollire per 10 minuti, lasciandola raffreddare coperta.

4. Se il dolore è causato da glomerulonefrite, si mette sul fuoco 1 cucchiaio di timo con 1 litro di acqua fredda, si porta a bollore e si lascia avvolgere bene per 24 ore. Filtrare con un batuffolo di cotone o una garza e bere 100 ml tre volte al giorno per 20 giorni. Il tè al timo regola anche il funzionamento del pancreas.

5. A volte il dolore si verifica se ci sono ciottoli o sabbia nei reni. Per eliminarli, bere senza dosaggio (più è meglio è) il tè di 3 cinorrodi, 4-5 fiori di calendula, 2-3 cucchiai di seta di mais, 1 cucchiaino di poligono e 1 cucchiaino di immortelle. Le piante vengono bollite in un litro d'acqua per due minuti, coperte e lasciate a bagno per 10 ore in un recipiente chiuso e ben avvolto (o in un thermos).

6. Per sciogliere i calcoli renali prendete 15 petti di pollo, eliminate la pelle interna (gialla), lavatela bene e asciugatela in forno, poi fatene una polvere e conservatela in un barattolo di vetro ben chiuso. Viene somministrato per 2 mesi al mattino a stomaco vuoto 1/2 cucchiaino, dopodiché bere acqua. La procedura viene ripetuta in 2-3 mesi. Questa polvere ha anche un effetto curativo contro la dissenteria. Per la dissenteria sarà somministrato 2-3 volte al giorno.

7. Per rimuovere le pietre, prendi i gambi dei piselli (senza radici) prima della fioritura. Tritare finemente 2 cucchiai di gambi, aggiungere 1,5 bicchieri di acqua calda, lasciar riposare per 30 minuti e filtrare. Bere 2 cucchiai prima di ogni pasto per 1 mese.

8. Anche per il dolore causato dai calcoli renali, bere 3-4 volte al giorno una miscela di succo di carota, cetriolo e barbabietola (1/2 bicchiere ciascuno), più succo di limone. Dopo alcune settimane la sabbia e le pietre scompaiono. Inoltre, puoi mescolare il succo di ravanello nero con il miele in un rapporto di 1: 1 bere 1 cucchiaino 3 volte al giorno prima dei pasti.

9. Le radici di rosa canina vengono utilizzate per rimuovere le pietre formatesi molto tempo fa (vecchie). 8 cucchiai di radici tritate finemente fanno bollire in un litro d'acqua a fuoco basso per 15 minuti. Togliere dal fuoco, avvolgere in un panno spesso e lasciare per 2 ore. Filtrare e bere 0,5 (mezzo) bicchiere quattro volte al giorno per 40 giorni. Dopo una pausa di 30 giorni si ripete la cura.

10.Per dividere (schiacciare) le pietre, gli anziani usavano anche i semi di carota, che vengono macinati e consumati tre volte al giorno 30 minuti prima dei pasti (presi sulla punta di un coltello) per 1-2 mesi. Si utilizzano i semi e sotto forma di tisana si mettono in infusione 3 cucchiai di semi in un thermos con tre bicchieri di acqua bollente per 12 ore. Bere 1/2 bicchiere caldo 6 volte al giorno prima dei pasti e lontano dai pasti.

11. Le bucce di anguria (senza lo strato duro all'esterno, viene rimosso) vengono grattugiate, mescolate con zucchero o miele e conservate in frigorifero in bottiglie scure. Bevi un cucchiaio di succo con il tè durante il pasto. La ricetta può essere utilizzata per le pietre di perline.

12. Probabilmente tutti conoscono i poteri curativi della bardana. Nel trattamento delle pietre si usano le foglie secche o essiccate 60 g di foglie vengono infuse in un thermos con 600 ml di acqua bollente per quattro ore. Bere 200 ml tre volte al giorno prima dei pasti. La ricetta proposta viene utilizzata anche in caso di ulcera gastrica, ulcera duodenale, calcoli epatici.

13. 2 cucchiai di radice di pera (chir) tritata finemente vengono lasciati per otto ore (o durante la notte) in 500 ml di acqua di sorgente fredda. Bere un bicchiere tre volte al giorno lontano dai pasti.

14. Metodo radicale per rimuovere la sabbia dai rognoni: lavare bene 10 limoni con acqua calda e passare al tritacarne Mescolare con 2 litri di acqua bollita e raffreddata, più 2 cucchiai di glicerina e lasciar riposare per 30 minuti in un luogo caldo. Filtrare e bere un bicchiere ogni 10 minuti, l'intera miscela va bevuta in due ore. Dopo aver bevuto l'intera quantità, applicare sui reni un cuscino elettrico caldo o alcune bottiglie piene di acqua calda. Mentre inizia la rimozione della sabbia, a volte si verifica anche dolore, quindi è consigliabile che il paziente si sieda in una vasca di acqua calda o prenda le pillole NoSpa.

15. I semi di ortica vengono consumati una volta al giorno, 3 grammi di semi, preferibilmente macinati, tenuti in bocca per 2-3 minuti, quindi ingeriti, in assenza di semi si utilizzano i fiori di ortica. In una bottiglia mettere fino a 1/3 di fiori di ortica sopra i quali versare il brandy fino a riempire la bottiglia. Lasciare in ammollo per 10 giorni, ben chiusi e al buio. Bevi un cucchiaio da 150 ml di acqua tre volte al giorno dopo i pasti.

16. Scai è usato in vari disturbi, specialmente per i calcoli renali. Un cucchiaio della pianta viene messo in un bicchiere di acqua calda e fatto bollire per un minuto, quindi infuso per 12 ore. Bere mezzo bicchiere, due volte al giorno prima dei pasti, per due settimane.

17. Un metodo più efficace per rimuovere i noccioli: mescolare bene un cucchiaino di radice di prezzemolo, radice di tarassaco, rosa canina, piccione, fiori di carota selvatica, calendula, ortica e paglia di segale, il tutto tritato al meglio. Versaci sopra quattro bicchieri d'acqua e fai bollire per 10 minuti, copri finché non si raffredda, quindi filtra. Bere mezzo bicchiere 30 minuti prima dei pasti.

18. Se il dolore ai reni è causato da una cisti renale, o policistosi, prova a curarti con piante che hanno il potere di dissolvere la cisti. Le giovani foglie di bardana vengono lavate, asciugate e passate attraverso un tritacarne. Spremi il succo attraverso 2-3 strati di garza e conservalo in una bottiglia ben chiusa in frigorifero. Bevi rigorosamente secondo il seguente schema, per un mese. Il primo e il secondo giorno bevi 1 cucchiaino due volte al giorno, il terzo e quarto giorno 1 cucchiaino tre volte al giorno, poi 1 cucchiaio tre volte al giorno preso lontano dai pasti. Se per un mese il problema viene risolto solo parzialmente, il trattamento viene ripetuto ancora una volta.

19. Lavare bene la radice di erba con acqua fredda e grattugiare o tritare finemente, mescolare bene 30 g di radice con 2 cucchiai di zucchero e 1 cucchiaio di lievito. Versare sopra il composto ottenuto 3 litri di acqua tiepida e lasciare per due giorni in luogo tiepido. Bere 0,5 bicchieri tre volte al giorno prima dei pasti, fino all'esaurimento del liquido. Dopo una pausa di 20 giorni si ripete la cura.
20. Le noci tritate vengono mescolate con una quantità uguale di zucchero o miele e lasciate ben chiuse in un luogo senza luce per un mese. Il succo ottenuto va bevuto tre volte al giorno prima dei pasti.

21. Una manciata di fiori di calendula con 700 ml di alcool doppio raffinato viene messa a bagno per due settimane in un barattolo avvolto in tessuto nero e tiepido (vicino al fornello o al termosifone). Il barattolo viene agitato giornalmente. L'alcol viene filtrato attraverso una garza e i fiori vengono spremuti bene. Bere un cucchiaio da 50 ml di acqua tre volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.

22. I semi di lino sono usati per pulire i reni. Un bicchiere d'acqua con un cucchiaino di semi viene fatto bollire per cinque minuti a fuoco basso. Dopo il raffreddamento, bere mezzo bicchiere ogni due ore per due giorni. Prima del consumo, lo stufato viene diluito con acqua bollita.

23. Per curare la pielonefrite, mescola 10 cucchiai di miele con 5 cucchiai di semi di sedano tritati. La miscela viene riscaldata a vapore (bagni marini) per 20 minuti. I bambini bevono un cucchiaino 30 minuti prima dei pasti per una settimana e gli adulti per un mese. Se la malattia è diventata cronica, il trattamento richiederà più tempo.

24. Nella cura della pielonefrite si utilizzano anche applicazioni con argilla mista ad aceto di mele. L'argilla unta su un pezzo di tessuto più spesso viene applicata nella regione dei reni e tenuta per sei ore, sette giorni di seguito. allo stesso tempo si segue una dieta, si sostituisce il pane con la polenta, si fa il tè con seta di mais e semi di zucca.


20 Ricette di salmone da leccarsi i baffi

Coloro che non hanno il pesce come alimento normale nella loro dieta hanno molti motivi per cambiare le loro abitudini. Del resto, oltre ad essere gustosi, i benefici nutrizionali sono innegabili: la raccomandazione del Ministero della Salute è di mangiare pesce almeno due volte a settimana.

Con ottimi valori nutrizionali, un'ottima opzione per soddisfare il fabbisogno di pesce nel menu è il salmone. Ricco di proteine ​​e omega 3, previene la formazione di placche nelle arterie, riduce il colesterolo e i trigliceridi, rendendolo così un componente salutare nell'alimentazione umana in generale.

Inoltre, questa specie di pesce è particolarmente indicata per alcune diete specifiche. Secondo la nutrizionista e gastroenterologa Liliane Oppermann, "il salmone è consigliato alle persone con malattie cardiache perché è un forte protettore del cuore e anche per le persone con colesterolo alto. Oltre a queste indicazioni, è molto utilizzato per diete mirate al peso. perdita perché aggiunge un valore calorico inferiore rispetto alla carne rossa».

Per godere dei benefici del salmone, è importante fare attenzione quando si acquista il prodotto. "La carne del pesce deve essere soda al tatto, con lamelle rosse umide, e le squame lucide e ben attaccate alla pelle. Gli occhi devono essere trasparenti e brillanti, occupando tutto lo spazio dell'orbita", dice Liliane, che sottolinea anche il importanza tracciare l'odore del pesce.

Per quanto riguarda la preparazione, il consiglio è di evitare di friggere il salmone immerso nell'olio, perché il metodo diminuisce le proprietà nutritive presenti aggiungendo grassi saturi al cibo. Il salmone si abbina a una buona varietà di piatti e ci sono molti modi per prepararlo, tenendolo lontano dalla frittura.

Dai un'occhiata a venti ricette di salmone e includi il pesce nel tuo cibo! Duro alla griglia o al forno

Salmone con salsa allo yogurt. Foto: Riproduzione / Bramare

molto rapidamente, questa ricetta unisce la salsa allo yogurt greco con il salmone fritto. Il risultato è bellissimo e avrà successo a tavola. 2. Salmone Teriyaki:

Chi ama il gusto amaro o la cucina orientale adorerà questa ricetta di salmone grigliato con salsa Teriyaki. Coprire con il piatto può essere semplice: le patate bollite danno già il messaggio. 3. Salmone con salsa di senape e miele:

Questa è un'ottima ricetta per le occasioni in cui devi preparare una tavola per gli ospiti e non hai molto tempo. La preparazione dura solo pochi minuti e non richiede molti ingredienti. Oltre al pesce, sale e pepe, avrai bisogno di senape, miele e panna. 4. Medaglioni di salmone alla griglia in salsa di arancia e coriandolo:

L'accostamento di miele, arancia, coriandolo e salmone può sembrare molto complicato, ma la ricetta ha una preparazione molto semplice. È una buona scommessa per pasti leggeri. 5. Salmone arrosto in 12 minuti:

Sebbene la più grande attrattiva del piatto sia la velocità di preparazione, la tecnica della carta da forno durante la frittura è ottima per far sì che il pesce sia succoso. Ad accompagnarlo, un pizzico di salsa e verdure molto velocemente e preferenze. 6. Salmone al forno con crosta di formaggio:

con ingredienti semplici, questa ricetta ha una preparazione veloce (il salmone va in forno per soli 10 minuti) e una bella presentazione. 7. Salmone in crosta di castagne:

La crosta di castagne si aggiunge ai benefici del salmone. La noce brasiliana è ricca di fibre, grassi buoni e vitamina E, oltre ad essere responsabile di un piatto croccante. 8. Salmone alla griglia con origano e limone:

Probabilmente hai già tutti gli ingredienti per questa ricetta. Con solo pesce, sale, limone e origano è possibile preparare il piatto. Per accompagnare, servire una verdura a scelta. 9. Salmone con purea di manioca e verdure in arrivo:

Il segreto di questo piatto è lasciare il salmone marinato in una miscela di shoyu, limone, aglio, zenzero e pepe. Quindi, idealmente, la preparazione dovrebbe iniziare qualche ora prima di servire. Salmone con burro alle erbe. Foto: Riproduzione / Blog Mel e pepe

10. Salmone fritto con burro vegetale:

Combinare il burro con alcune erbe fa la differenza nel salmone fritto. Oltre a prendere una ciotola di mirtilli, le erbe possono essere sostituite: l'idea ti lascia libero di usare le spezie che hai o che ti piacciono di più. 11. Salmone fritto con finocchi, yogurt e insalata di patate:

Il consiglio di questa ricetta è quello di innovare nei piatti per completare il gusto del salmone fritto e condito con ingredienti semplici. Finocchi, yogurt greco, patate e spinaci aggiungono un tocco di raffinatezza al piatto. 12. Rotolo di salmone:

La presentazione del piatto ricorda un sushi, ma il salmone viene avvolto in foglie di verza e poi fritto. Per servire si può portare in tavola il panino intero oppure affettare e comporre le porzioni. 13. Patate al forno con ripieno di salmone:

Preparare le patate ripiene in casa è più semplice di quanto sembri: vanno nel microonde per alcuni minuti per abbreviare i tempi del forno. È un modo diverso di servire il salmone con le patate e può essere più attraente per i bambini. Cibo crudo

Tartare di salmone. Foto: Riproduzione / Blog di Mimis

Preparare il tartaro promette di essere più semplice del sashimi, perché tagliare il pesce è più facile, in pezzi molto piccoli. 15. Sashimi di salmone:

Il segreto per preparare in casa un buon sashimi è saper pulire, scegliere la parte migliore e tagliare. Passo dopo passo è semplice e facile conquistare gli amanti del cibo giapponese. 16. Insalata di salmone con formaggio fuso:

salmone affumicato, mela verde, lattuga e formaggio fuso sono gli ingredienti di questa insalata. Il consiglio è di fare attenzione nel montare l'antenna, per renderla ancora più accattivante. Pasta al salmone

Farfalle con salmone affumicato e vodka. Foto: Riproduzione / Segreti di zia Emilia

17. Farfalle con salmone affumicato e vodka:

In questa ricetta il salmone va sul fuoco insieme alla vodka per preparare la salsa. Se si preferisce, le farfalle possono essere sostituite con delle penne. 18. Penne al salmone:

il salmone tritato in piccoli pezzi è un buon compagno per un piatto di pasta più leggero. La preparazione è semplice e le piume hanno già una faccia diversa. 19. Petto di salmone trasformato in porri e carote:

Il tortino di salmone con verdure è facile da preparare e può essere realizzato con pasta fatta in casa o industriale. Se vuoi ottenere di più dalla tua presentazione, collega le scatole da tavolo per un effetto più sofisticato. 20. Quiche di ricotta, salmone e spinaci:

Questa ricetta è per un'ottima quiche, una buona opzione da servire nei giorni di piena casa. Ma se cucini per poche persone, vale la pena congelare i pezzi per mangiarli a poco a poco.


Ricetta di noci con margarina

In una casseruola a doppio fondo oa bagnomaria mettiamo il latte, lo zucchero, il cacao e l'essenza di rum.. Fateli bollire a fuoco basso fino a quando tutto lo zucchero si scioglie e si ottiene uno sciroppo denso. Lascia raffreddare lo sciroppo. A parte montare la margarina (che deve essere a temperatura ambiente e mescolarla con ¾ dello sciroppo di cacao) La ricetta delle noci ripiene è antica e popolarissima. Purtroppo le noci non si fanno più in casa, le forme si sono perse e siamo diventati sempre più comodi. Preferiamo comprare le noci ripiene in commercio piuttosto che farle: le noci novelle con burro e strutto sono una ricetta dell'infanzia. Noci di pasta tenera, profumate con burro e vaniglia, farcite con creme varie. Sono molto buoni, ma li faccio troppo raramente come dice la mia famiglia preferisco fare torte con le sfoglie, croissant lievitati e torte, meno spesso ciambelle, noci

Ciambelle allo strutto, sono quelle tenere ciambelle allo strutto e borscht, che si sciolgono in bocca, si mantengono fresche a lungo e con il passare del tempo diventano ancora più tenere. Tutti ricordiamo l'infanzia, quando mamme, nonne, zie, vicine di casa, facevano tutti i tipi di dolci e raramente si trovava una casa che non avesse in tavola piatti enormi con favi, noci e croissant Noci con crema 54 ricette: Noci con crema, Noci con crema, Noci ripiene di crema, Torta con noci e crema al caffè e noci tostate, Torta con crema di noci e rum, Torta con noci e crema di ness, Torta con caramello e crema di noci, Wafer con crema..

Noci ripiene di crema al cioccolato antica ricetta Sapori

  1. Mettere in un pentolino burro/margarina, acqua, zucchero e cacao. Portare a ebollizione la composizione ottenuta, quindi lasciare raffreddare. Se ne separano 15 cucchiai da questa composizione, e in questa, verso la fine della ricetta, si scioglie il cioccolato, per una forma a glassa.
  2. La torta smart con la margarina è una ricetta molto semplice ed economica. Per questa ricetta della torta, prima strofinare i tuorli con lo zucchero a velo. Quando sarà montata, aggiungete la margarina sciolta, non molto calda, 10 bustine di zucchero vanigliato, 8 cucchiai di farina e il latte tiepido.
  3. Dopo aver riempito e incollato le metà delle "noci", spolverizzatele di zucchero a velo e mangiatele con molto appetito. Se ti è piaciuta la nostra ricetta Crema di noci non dimenticare di recensirla Per foto culinarie di successo usa la Nikon D3500

Croissant alle noci - 23 ricette - Petitche

  • news vi ho segnalato la ricetta delle noci ripiene di crema! Non era Natale che nostra madre non preparava per noi, quindi assocerò sempre le noci ripiene al Natale! Il nostro compito era quello di pulire i bordi e poi dare le noci ripiene di zucchero a velo. Non li facevo da tanto, da troppo tempo e quando mia madre mi ha portato i moduli (on.
  • Cara Dana, dove la ricetta prevede lo strutto, usalo con disinvoltura, ma se la ricetta prevede il burro, ce n'è sicuramente bisogno. Non sostituirei il burro con lo strutto, almeno non in proporzioni uguali, se al posto del burro si usasse lo strutto, ovviamente servirebbe una quantità inferiore di circa il 25% (in grammi)
  • Una ricetta super semplice e veloce di more con noci, per un dolce golosissimo
  • Ricetta Noci ripiene da Cookbook, Dolci. Romania specifica. Come fare Noci ripiene Braciole di maiale al gorgonzola e noci (Video ricetta) 200 g di strutto (burro o margarina) 4 uova una tazza di zucchero.
  • infornare a 180 gradi, o fino a quando la torta non sarà dorata e supererà la prova stecchino. Buon appetito! Potrebbe piacerti anche
  • -200 grammi di burro (o margarina) -150 grammi di noci tritate-150 grammi di zucchero a velo-2 cucchiai di panna acida-40 grammi di cacao setacciato-1 lievito in polvere spento con succo di limone Per la panna-4 tuorli d'uovo + 1 intero uovo-200 grammi di zucchero-1/2 tazza di acqua-1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia-40 grammi di cacao-200 grammi di burro (o margarina) Report ricetta
  • PREPARAZIONE DELLA RICETTA Cestini di noci e marmellata: Per prima cosa impastare la farina con il burro a dadini, aggiungere lo zucchero, la vaniglia, i tuorli, la panna acida, il bicarbonato spento con il succo di limone e impastare un impasto che lasciamo in frigo per un'ora

Mora con noci - Ricette culinarie di Teo's Kitche

  1. tu dall'infanzia, dai nonni, dai tempi in cui giocavo senza pensieri. Anche se ormai sono mamma, non posso fare a meno di diventare bambina ogni volta che mangio maccheroni e noci, quindi in passato... Quando ero piccola io e mio fratello portavamo
  2. Torta di noci ricetta 2. II. Foglio: 140 g di burro o margarina, 100 g di zucchero semolato, 140 g di noci tritate, 70 g di farina, 5-6 albumi d'uovo, un cucchiaio di rum o succo di limone, marmellata. Crema: 100 g di burro, 100 g di noci tritate, 70 g di zucchero, 30 g di cacao, 30 ml di rum. Glassa: 5 tuorli, 140 g di zucchero, 15 ml di rum o succo di limone, 1 bustina di zucchero vanigliato. Come preparare la torta con le noci
  3. 1 cucchiaio di succo di limone scorza di limone sale 400 g di farina 175 g di marmellata di frutta 10 noci tritate Istruzioni per la preparazione. Lasciare la margarina a temperatura ambiente per qualche ora, quindi strofinarla nella schiuma. Portare a bollore l'acqua a fuoco vivace, aggiungere un cucchiaio di succo di limone o di aceto, un pizzico di sale e incorporare alla margarina, mescolando lentamente.
  4. ute, poi rotolare nello zucchero a velo vanigliato
  5. Ricetta Mais alle noci II Ingredienti: farina - 750 g, uova - 7, lievito di birra - 70 g, burro - 200 g, latte - 1 bicchiere, zucchero - 200 g, noci 250 g cannella
  6. La ricetta della baclava è una delle ricette in sospeso più importanti che stiamo ancora progettando di realizzare e stiamo cercando la ricetta perfetta. Volevo il classico baclava, con sfoglie fini, sciroppo e noci. Questa ricetta fin dall'inizio mi è piaciuta, con piccole cose e dettagli che hanno davvero fatto la differenza. Mi è piaciuto tutto, a differenza del baclava commerciale, non è così nauseante.

Noci ripiene di crema al cioccolato - video ricetta

Ricetta Noci ripiene da Cookbook, Dolci. Romania specifica. Come fare le noci ripiene di more a digiuno con noci - Video Ricetta & gt 100 g di burro/margarina. 150 ml di olio. 200 gr di zucchero. 5 gr di lievito per dolci. Vaniglia. 750-800 g di farina. Crema: 400 ml di latte. 150 gr) Zucchero. 3 cucchiai di farina. È una ricetta molto nostalgica, i miei biscotti preferiti della mia infanzia, erano sempre i più ambiti sulla tavola delle feste e finivano troppo in fretta :) Ho ereditato da mia madre la forma dei biscotti in ghisa ma dopo qualche tentativo non ero soddisfatta il risultato e ho detto che mi sono arreso. Nelle scorse settimane ho notato su Facebook che questo modulo viene venduto anche qui in Romania.

Mescolare la margarina con lo zucchero. Aggiungere l'uovo, le noci e la farina. Fare una pasta che si taglia e si forma una baguette dello spessore di un dito che poi si taglia e si formano dei semicerchi. Mettere in forno preriscaldato e cuocere per 10-15 minuti. Non devono stare a lungo in forno perché si seccano e perdono la loro fragilità Mi sembra che queste lumache alle noci portino, per gusto e profumo, con il nido di vespe - la ricetta qui. Lo stesso gradevole aroma di burro e caramello riempie la mia cucina. Consigliamo anche i soffici croissant alle noci e cannella (ricetta qui). Dovete provare questa ricetta per le lumache con noci e nocciole! Sono grandi Ricetta Noci da Ricettario, Dolci. Romania specifica. Come fare le noci Guarda anche la video ricetta di Crema di formaggio alle noci Strofina la margarina con lo zucchero. Aggiungere le noci tritate e poi la marmellata. Io avevo la crema avanzata dalle pesche e ho riempito le noci con la rispettiva crema 125 g di burro o margarina. Ricetta di preparazione Noci con panna. Le uova vengono mescolate con lo zucchero fino a quando non si scioglie. Unire alternativamente l'olio e il latte, un cucchiaio di ciascuno e l'ammoniaca spenta con aceto o succo di limone. Aggiungere la farina e impastare un impasto che non si attacchi alle mani e sia maneggevole

Deliziose crostate con pomodorini e mozzarella. margarina Se avete voglia di uno spuntino goloso e salutare, potete provare delle gustose crostate con pomodorini, spolverate con abbondante formaggio. Sono ideali da preparare nei giorni in cui non si ha molto tempo da dedicare ai fornelli o se ci si sveglia con ospiti inattesi Calcolatore della data di nascita Scopri quando arriva la cicogna, quando nasce il bambino

Noccioline con burro e strutto - Ricette con Gina Brade

  • Ingredienti per Torta con pere e noci - 150 g di noci, 275 g di margarina, 250 g di zucchero, 2 bustine di zucchero vanigliato, 1 pizzico di sale, 1 limone, 4 uova, 75 g di fecola, 250 g di farina, 2 cucchiai di lievito per dolci, 1 kg di pere, 50 gr di cioccolato domestico. Preparazione La torta con pere e noci 250 gr di margarina viene strofinata con 200 gr di zucchero
  • Cornlets con crema di noci 0. by Cristina in Dulciuri - Nov 6, 2014 Ingredienti: 1 tuorlo d'uovo 1 ½ bustine di lievito per dolci Sale Per la crema di noci: 250 g di noci tritate 2 cucchiaini di cacao 2 cucchiai di zucchero a velo 1 uovo 2-3 cucchiai di panna acida rum -libero Se prescritto. Condividere. Tag: cacao esenta de rom faina faina alba nuca oua lievito in polvere.
  • Ho preparato questa crema di noci lessate (scottate) nel latte e schiumate con burro per la Torta di Noci (ricetta qui), è un sogno! Può essere lasciato solo con l'aroma di noce e vaniglia oppure può essere aromatizzato con un po' di vero rum. Ho fatto anche la Torta o la Torta Operetta con 3 creme: cioccolato, castagne e noci - vedi qui

Cornlets allo strutto, tenerissimi - Ricette con

  1. Noci ripiene di crema, il dolce della mia infanzia, l'ho fatto abbastanza tardi perché non avevo più la forma in cui si preparano.Che si trattasse di feste di compleanno, capodanno, natale o altre ricorrenze familiari, queste piccole torte/biscotti erano indispensabili e non duravano mai fino al giorno dopo
  2. Ero un pasticcere di Voslobeni, il comune dove ho passato 14 estati, dove ho mangiato per la prima volta.
  3. Mettere la margarina in una ciotola insieme allo zucchero semolato e alla vaniglia. Ingredienti Fogli: 600 g di farina 50 g di strutto o 100 g di margarina Rama (o burro), 300 g di zucchero. Torta Noisette Una deliziosa combinazione di cioccolato e nocciole, noci. Rama Una torta golosa dal gusto esotico che vi farà leccare le dita

Crema di noci - 54 ricette - Petitche

La ricetta originale del cataif è molto dolce, consiste in una pasta al forno, aromatizzata con uno sciroppo molto denso, simile alla marmellata, su cui spolverare noci o pistacchi macinati. Può essere servito anche con caimac Ricetta culinaria Cornulete con marmellata della categoria Dolci. Come fare le Cornulete con la marmellata. Cibo per il pane di tacchino Strofinare la morbida schiuma di burro con lo zucchero. Aggiungere gradualmente i tuorli strofinati con il sale, quindi la farina setacciata. Lavorate un impasto che avrete steso sulla spianatoia, in uno strato di 5-6 mm. Ungete con la margarina e cospargete di farina una forma staccabile, del diametro di 25 cm. Impastare la base e le pareti della forma con l'impasto.Prima di realizzare questa ricetta per voi, l'ho testata e modificata in modo che sia il più facile da preparare e il più accessibile possibile. Per il burro consiglio di usare un buon burro, con l'82% di grassi e per favore non usate la margarina perché è meglio comprarla commercialmente

Ricetta cornetto con noci e merda di: margarina, farina, zucchero, latte, sale, merda, noci. Ingredienti: una bustina di margarina 400 g di farina 150 g di zucchero a velo 3 cucchiai di latte di soia un pizzico di sale sale Per il ripieno: noci di merda Per servire: zucchero a velo. Preparazione: Mescolare la margarina con lo zucchero per ottenere una spuma Ingredienti: uovo, zucchero, farina, burro, marmellata, noci, aromi, Preparazione: Strofinare 250gr di zucchero con il burro, aggiungere 2 uova intere e 4 tuorli e omogeneizzare la composizione. Incorporare la farina e gli aromi e infornare per circa 35 minuti a 180 gradi C. Sbattere. Sapete quale ricetta mancava dal blog? Esattamente quello con le ciambelle tenere allo strutto! La ricetta dei teneri croissant non è solo del taccuino di mia madre, sono fatti da mia madre e sono contenta che riusciamo a postarli anche qui. I croissant freschi sono una ricetta base che ogni casalinga dovrebbe avere e tutti sanno che i più freschi sono quelli fatti con lo strutto

140 gr. burro, 60gr. noci tritate, 70 gr. zucchero, 170gr. farina Preparazione: Strofinare bene il burro con lo zucchero e le noci, aggiungere la farina e impastare, prendere un pezzo della crosta ottenuta e fare un rotolo dello spessore di un dito. Tagliare il rotolo in pezzi lunghi 1-5 cm, piegare ogni pezzo dandogli la forma di una ciambella, adagiarlo su una teglia unta di burro e cuocere a fuoco basso. Top in noce: 200 g di zucchero, 50 ml di acqua, 150 g di gherigli di noce tritati, un uovo, 50 g di margarina liquida Union. Crema: 200 ml di panna liquida, 200 g di purea di castagne, 3 cucchiaini di polvere di carruba, una bustina di gelatina (10 g

Tags: croissant, croissant alle noci, croissant croissant, ricette croissant alle noci Croissant alle noci Ingredienti: 150 g di noci tritate 150 g di zucchero 250 g di margarina o burro 300 g di farina 1 limone zucchero a velo grattugiato Preparazione: Amalgamare il tutto sulla spianatoia, si forma un rotolo, si taglia a fette, dalle quali si formano delle piccole. Una ricetta facile che non ha tempi di attesa. :) Rimangono croccanti se usi un ripieno più duro o usi la crema al burro e si congelano più velocemente. Ricetta con le noci: 3 uova 1 tazza (250 ml) di zucchero. È quella ricetta per biscotti teneri con un meraviglioso gusto burroso. Anche se molti li facevano con lo strutto, mia madre li faceva solo con il burro. Traduzione di questa pagina Ci sono dei meravigliosi biscotti dall'impasto molto fragile e profumato e dal meraviglioso ripieno di noci e cacao - questi aspetti spiegano l'attrazione, e per i golosi. I croissant li fai dopo la ricetta

Piatto allegro: Mora con noci e glassa

Ingredienti: una bustina di margarina (burro, strutto) + - 6 cucchiai di acqua bollente + - un cucchiaino di aceto + - 350 g di farina + - 500 g di arachidi + - aromi • Preparazione: Strofinare la margarina con acqua, aceto, aggiungere la farina e le noci macinate e gli aromi (rum, vaniglia). Questa ricetta per la torta rovesciata con mele e noci è facile da preparare. È molto tenero e profumato, pieno di pezzi di frutta. La mia fonte di ispirazione è stato il sito www.argiro.gr Ho sostituito la margarina con il burro, perché uso raramente la margarina RICETTA DELLA TORTA DI BUDAPEST. Ingredienti: 750 ml di latte, 3 tazze di farina, 50 grammi di cioccolato, 3 cucchiai di cacao, 10 uova, 7 cucchiai di olio, 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio, 250 grammi di margarina Unirea (per panna), 2 tazze di zucchero semolato, 3 cucchiai di zucchero a velo, 6 cucchiai di riso in polvere, 1 bustina di lievito per dolci, cocco, limone, 40 ml di essenze (rum, vaniglia, limone, arancia) Ingredienti Noci con noci. 1/2 kg di sfoglie (strudel), 250 g di noci tritate, 30 g di pangrattato, 150 ml di latte, 100 g di zucchero, scorza di limone, burro, olio o margarina. Sciroppo: 250 g di zucchero, 200 ml di acqua, 50-100 ml di rum, 3 cucchiai di succo di limone

Ricetta Torta smart con margarina - culina

  • Ricetta Palline di crema di cioccolato e noci da Cookbook, Sweets. Romania specifica. Come fare le palline di crema al cioccolato e noci. Tieniti aggiornato con le ultime novità! Inserisci il tuo indirizzo email e premi il pulsante invia! Accetto che i miei dati personali vengano archiviati e utilizzati per ricevere notizie e offerte commerciali
  • il primo terzo delle foglie. Mettere metà della quantità di noci mescolate con la corteccia
  • Inoltre, se li fai con la margarina dei tulipani, il risultato è perfetto. Ingredienti per 15 porzioni. 120 grammi di margarina tulipano, 200 grammi di cioccolato fondente, 250 grammi di zucchero, 12 noci, 150 grammi. di farina, 2 uova, 3 cucchiai di cacao in polvere e 1/2 cucchiaino di sale

Ricetta Crema Di Noci - Gusti

Mescolare 150 g di farina con il lievito e lo zucchero vanigliato. Aggiungete poi il composto che avete preparato in precedenza, di uova, zucchero, burro e olio. Dall'impasto ottenuto ricavare delle piccole noci e infornarle nella forma speciale. Quando riesci a staccarli facilmente, significa che sono pronti.La composizione dovrebbe essere più densa dei pancake. Ungete la teglia con la margarina, spolverate un po' di farina e mettete la composizione, ma non tutta, lasciatene un po', poi mescolatela con il cacao. Versare sopra l'altra composizione. Mescolare la ricotta con lo zucchero a velo e prendere con un cucchiaino e metterci sopra, ovunque Crema al cioccolato per torta - ricetta veloce senza uova. Una finissima crema al cioccolato con burro per torte di compleanno o per le feste. È molto semplice e veloce da preparare e non contiene uova. Questa ricetta per la crema di torta al cioccolato è molto antica, dal XVIII al XIX secolo. A quel tempo si preparavano dei dolci che [5. Arrotolare il fico ripieno e ricoperto di cioccolato tra le palme, poi ripetere il procedimento con gli altri. Mettere i fichi ripieni in frigo per almeno 30 minuti. 6. Sciogliere il cioccolato con il burro o la margarina nel microonde, a giri di 30 secondi, oa bagnomaria. Aggiungere le nocciole tritate finemente una volta che la glassa si sarà amalgamata. 7

Noci ripiene di crema - IL RICETTE

Ricetta Torta con mele, noci e impasto al vino dal Ricettario, Dolci. Come fare la torta di mele, noci e pasta al vino. Tieniti aggiornato con le ultime novità! Inserisci il tuo indirizzo email e premi il pulsante invia! Accetto che i miei dati personali vengano archiviati e utilizzati per ricevere notizie e offerte commerciali torta con foglia di limone e crema. Ho mescolato il miele, lo zucchero e la margarina caldi (a fuoco basso) fino a renderli omogenei (solo 4-5 minuti circa), ho tolto dal fuoco e ho aggiunto le uova una ad una, quando la composizione era appena tiepida, poi Ho aggiunto la farina e il bicarbonato sciolto nella ricetta si può adattare per chi digiuna sostituendo il burro con la margarina. Ricetta: 800 gr di patate pelate e tagliate a cubetti, 50 gr di burro o margarina, 50 ml di olio vegetale, 5 grossi spicchi d'aglio, 20 noci pelate e tritate, spezie: sale, pepe, timo, paprika, curry. È posto su un vassoio allungato con un foglio di alluminio

Ingredienti Impasto: Farina 600 g Zucchero 70 g Lievito 25 g Spred (Margarina) 200 g Acqua calda 100 g Acqua fredda 150 g Ripieno: Confettura di prugne 300 g Noci 50 g - - - Ungere la teglia con Olio - - 1 cubetto di margarina Rama Maestro ( a ha 250 g di margarina deve essere morbida) - 150 g di zucchero a velo - 100 g di zucchero a velo vanigliato - 2 tuorli d'uovo - 3 cucchiai di caffè nero - una bustina di cappuccino (io ho usato il gusto nocciola, ma potete usare anche un cucchiaino di ness o inka) - una bella manciata di noci tritate per la decorazione

Biscotti fini con noci - teneri e deliziosi Laura

500 g.Arachidi, aromi Realizzazione: Strofinare la margarina con acqua, aceto, aggiungere la farina e le arachidi e gli aromi (rum, vaniglia). Formare dei bastoncini di pasta dello spessore di un dito, porzionarli in

5 centimetri. oppure fare una sfoglia spessa un cm e porzionarla con le forme dei biscotti Torta Carpati Una deliziosa ricetta di torta dei Carpazi. "Mamma, papà, ho paura del buio." La paura del buio nei bambini - come aiutarli a superarla? Ho fatto altre volte la ricetta delle more, nella versione classica dove la glassa è cioccolato e noci, ma questa volta ho provato una variante dal sapore americano in cui il la glassa è con noci pecan e salsa al caramello.. Siccome mi sono discostata dalla versione classica, ho detto di usare una forma rotonda al posto della tradizionale teglia rettangolare, così ho cotto le more in una.

A proposito di cioccolato, torta, margarina su Garbo. Articoli su piano di lavoro, panna, latte, burro, farina, uova, ricette per torte, cioccolato, cacao, torta. Deliziosa torta Baclava con noci Ingredienti: Fogli di torta da 500 gr. 400 g di noci tritate, 200 g di zucchero semolato 4-5 cucchiai di olio, 2 cucchiai di miele, 300 g di zucchero Noci ripiene di crema al caramello. Ingredienti: 1 kg di farina 200 g di margarina 200 g di strutto 2 uova 8 cucchiai di acqua 7 cucchiai di zucchero 1 bustina di lievito per dolci crema: 800 g di zucchero 400 g di burro 100 g di noci tritate 2 uova. Preparazione: In una ciotola capiente mettete la margarina morbida, lo strutto e lo zucchero e mescolate bene. Poi aggiungi. Preparazione: In una ciotola, strofinare il lievito con lo zucchero, fino a quando non si sarà liquefatto, quindi aggiungere il burro e lo strutto o la margarina morbida, i tuorli o uova intere, il latte o panna acida, il sale, la scorza di limone o vaniglia e, infine, il farina.Prima impastare con un cucchiaio e poi impastare con le mani per 5-6 minuti l'impasto risulterà più virtuoso.Fare lievitare a caldo per 15 minuti, poi.

Far bollire l'acqua con il miele e lo zucchero fino ad ottenere uno sciroppo, versarvi sopra la composizione di mandorle, noci e aromi. Mescolare e incorporare la farina. Ungere una teglia (diam. 24-26 cm.) Con la margarina, foderare la base con carta da forno e ungerla con la margarina (dividere in due la quantità di margarina, dall'inizio) Ho preso la ricetta da La Ancuta, alla quale ho Grazie. La base è la stessa, ma ho cambiato un po' le quantità di farina e arachidi e il tipo di ripieno. Posso solo dire che sono buonissimi e di bell'aspetto Margarina - 1 cubetto (250 g) Noci - 300 g Uova - 3 Lievito in polvere - 1 cucchiaino Panna acida - 1/2 tazza con panna 30% Zucchero - 4/5 bicchieri (200 g) Farina - un bicchiere e 1/2 ( 250 g) Preparazione Separare le noci. Conservatene alcune per la decorazione, tagliate le altre o tritatele in un frullatore. Mescolare la margarina Rama con lo zucchero. Mescolare la farina con. Prepara con noi la ricetta dei Biscotti con le noci - una ricetta presentata nello spettacolo Tradizioni della nonna. Ingredienti per i biscotti alle noci. 300 g di burro o margarina 450 g di zucchero 2 uova 1 bustina di zucchero vanigliato 400 g di farina 150 g di cornflakes 200 g di gherigli di noce 1 lievito per dolci Preparazione

Quindi eccomi qui con la ricetta e le immagini passo passo con il metodo di preparazione, come siete già abituati. Per la torta di mele e noci abbiamo bisogno. 12 fogli di torta (io li ho usati freschi da Lidl - li consiglio) 6 grandi mele golden. 3 cucchiai di zucchero. Ungere la superficie con olio/margarina fusa (burro) e infornare. 1 bustina di margarina, 1 tazza di noci tritate, farina con lievito, sale, zucchero a velo. Preparazione - Cornetti alle noci Mescolare la margarina con le noci (è bene friggerle leggermente prima di macinarle), aggiungere un pizzico di sale e aggiungere gradualmente la farina setacciata fino ad ottenere un impasto sodo e omogeneo Ricette e piatti di crostate con noci e confettura di albicocche. Ricette e preparazioni culinarie per dolci e torte da digiuno. Ricetta per torta. Ricette di crostate. Dolci fatti in casa Muffin a digiuno con noci. Ricetta muffin alle noci. Ingrediente: 100gr. margarina o burro, 200 gr. noci, 3 uova, Preparazione: Sciogliere la margarina/burro. Tritare le noci. Lo zucchero viene mescolato con le uova. Aggiungere il grasso e le noci alla miscela di zucchero. Mettere la composizione negli stampini per muffin. Maturare. Tra le alternative alla ricetta Muffin alle noci.

Ricette tradizionali della cucina rumena e internazionale, vari articoli e idee per la cucina casalinga, cibo, gastronomia, piatti, piatti. Negro a digiuno con noci e uvetta Colpevole di questa ricetta è il mio ex collega, un pasticcere in un albergo dove ho lavorato nei miei primi giorni in un albergo. Era la migliore donna di colore, così che durante i periodi di digiuno riusciva a malapena a far fronte agli ordini. E io ero uno di quelli che ordinavano, non uno ma due biscotti con noci e scorza d'arancia. Margarina con questa ricetta ho partecipato al concorso dei dolci di Natale. La ricetta è stata inventata da me partendo dalla vecchia ricetta dei biscotti di mia madre a cui ho aggiunto alcuni nuovi ingredienti, ovvero: scorza d'arancia cannella e cocco. Questa ricetta di biscotti è deliziosa, quindi vi invitiamo a prepararla durante la Quaresima. Ingredienti: 130 g di farina, 100 g di margarina vegetale, 130 g di zucchero semolato, 100 g di arachidi (o noci) tritate finemente, 2 cucchiai di polvere di cocco, 1 punta di coltello macinata 200 grammi di burro (o margarina) 150 grammi di noci macinate. 150 grammi di zucchero a velo. 2 cucchiai di panna acida. 40 grammi di cacao setacciato. 1 lievito in polvere spento con succo di limone. Per la crema. 4 tuorli + 1 uovo intero. 200 grammi di zucchero. 1/2 bicchiere d'acqua. 1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia. 40 grammi di cacao. 200 grammi di burro (o margarina


Il miglior gelato della città!

Presente sul mercato rumeno dal 2008, Cioccogelateria Venchi coccola i suoi clienti con i migliori dolci: oltre 350 prodotti di pasticceria e pasticceria.Preservando la tradizione internazionale del marchio italiano, gli iconici prodotti Venchi vengono prodotti in loco, in ognuna delle oltre 7.500 Gelaterie Venchi Chocolate sparse in 55 paesi.

Venchi ha la più vasta gamma di prodotti realizzati esclusivamente a mano, esposti e venduti sfusi, e la cura degli ingredienti naturali è un elemento determinante per i prodotti Venchi.

Al di là del gusto particolare, è importante sapere che sia il cioccolato che il gelato di Venchi non contengono glutine.

Per l'estate abbiamo buone notizie da Venchi! Le due location di Bucarest dove potrai gustare i raffinati aromi dei dolci di Venchi (Calea Victoriei 214 e Piazza Dorobanti) ti accoglieranno ogni giorno con una selezione di oltre 20 varietà di gelato e innumerevoli cioccolatini.

Venchi propone oltre 60 ricette di gelato, da quelle alla frutta (ananas, limone, arancia, mirtilli, lamponi, albicocche, pesche, meloni o meloni), a quelle al cacao, amaretti, tiramisù, cappuccini o nocciole.

Inoltre, Cioccogelateria Venchi è l'unico posto dove si può gustare il gelato di purea di castagne! Anche in fatto di gusti spettacolari, puoi scegliere tra assortimenti basati su ricette che presentano abbinamenti unici di gelato: zenzero e cannella, mascarpone e fragole, cioccolato e peperoncino.


I migliori alberi di miele

Gli alberi in fiore che crescono vicino all'alveare forniscono alle colonie di api polline e nettare. In primavera dalle gemme di betulla, pioppo, ontano e altri alberi, le api raccolgono la sostanza gommosa - propoli. Svolge un ruolo importante nella vita della colonia di api. È un materiale da costruzione, un agente antibatterico e antivirale.

Chernoklen

L'albero tataro si trova nell'Altai, nei Trans-Urali, nella Siberia occidentale, nella parte europea della Russia. Fiorisce annerito per 2 settimane, la bustarella massima diminuisce in 5-7 giorni. La struttura del fiore rende disponibile il nettare. La produttività di questa pianta di miele è di 11 t / ha.

Il nettare dell'albero di Chernoklena contiene molto fruttosio, quindi la resa del prodotto è superiore a quella della calce. Il miele d'acero non cristallizza a lungo. È leggero, con un aroma leggero e ricco, di diverse sfumature. Il gusto non è civettuolo, molto gradevole.

Lipa - la regina delle piante di miele

La Siberia occidentale, l'Europa occidentale, il Caucaso sono regioni in cui cresce la calce. Le migliori piante di miele sono considerate varietà:

  • Amur
  • Manciù
  • serdtselistny
  • con foglie grandi e piccole
  • feltro.

La produttività di 1 ha di calcari è di 0,6-1 tonnellate di nettare. A luglio, gli alberi in fiore compaiono nella fascia centrale, il decennio dipende dalla varietà. Nelle regioni meridionali, i fiori di tiglio a giugno. La durata della fioritura di un albero è influenzata dall'umidità del suolo.

Con precipitazioni normali, dura circa 20 giorni. In condizioni meteorologiche sfavorevoli, l'albero non fiorisce fino a 7 giorni. Durante il giorno, un'ape può raccogliere fino a 10 kg di nettare. Piacevole al gusto di miele di tiglio, leggero, profumato. Si cristallizza, diventa una massa solida, omogenea. È considerato il più guaritore.

Acacia

Il succo giallo cresce nei territori di Krasnoyarsk, Altai, Kemerovo, Irkutsk, Novosibirsk, Tomsk. In queste regioni è importante come pianta di miele. Da queste famiglie di api, Bush prende la tangente principale. Tempo di fioritura. Cade alla fine di maggio - inizio giugno, dura 10 giorni.

Da 1 ha si ottengono fino a 50 kg di miele. Le sue caratteristiche:

  • il colore è giallo
  • consistenza liquida, avaro
  • gusto gradevole, senza amarezza
  • non cristallizza a lungo.

Nelle regioni meridionali (territori di Krasnodar e Stavropol, Astrakhan, Volgograd, Rostov) crescono varietà di acacia. La produttività di questa pianta è di 800 kg/ha. Le misure massime vengono prese nella prima settimana di fioritura. La durata è di 14-21 giorni.

Castagna

In natura esistono due tipi di castagne: seminato e cavallo. Entrambi i tipi di legno sono piante di miele. La qualità del miele raccolto dall'ippocastano coltivato in Transcaucasia e Crimea è bassa. Il miele è marrone scuro, ha un odore tenue, può avere un sapore amaro.

Un prodotto migliore si ottiene raccogliendo il nettare da una sottospecie distribuita nell'Europa meridionale. Questo tipo di miele è liquido, incolore. Cristallizza rapidamente, può avere un sapore amaro. I semi o le castagne crescono nelle foreste dell'Europa meridionale.

L'albero in fiore dura 3 settimane. Le api raccolgono il polline dai fiori maschili e il nettare dai fiori femminili. La produttività quotidiana di una famiglia di api che prende mazzette da un singolo castagno di 6 kg. Il miele diventa gradevole, profumato, di colore marrone scuro. Cristallizza in 2-3 settimane.

Sophora

La Sophora giapponese è una pianta di miele decidua. In condizioni naturali che si trovano in Cina, Giappone. Forme decorative di arbusti coltivati ​​in Asia centrale, nel Caucaso, nelle regioni meridionali dell'Ucraina.

È importante! Durante la fioritura delle piante di miele, le tangenti possono essere assenti a causa di periodi notturni di freddo, clima secco o piovoso.

Sophora è una buona pianta di miele. L'albero in fiore cade in luglio-agosto. È molto tempo, garantisce una buona bustarella. Produttività del nettare di Sophora - 200-300 kg / ha.


"La mia vita", eccellente ricostruzione di una biografia

La mia vita, l'ultimo volume firmato da Nicolae Breban, uno dei più importanti e prolifici prosatori rumeni contemporanei, è apparso questa settimana alla Casa Editrice Polirom.

La mia vita è un libro di grande densità epica, che evoca e al tempo stesso analizza gli eventi chiave dell'esistenza del grande romanziere. Questa autobiografia è organizzata tematicamente, il criterio cronologico non è ampio: l'infanzia, l'adolescenza, la scoperta dei primi impulsi creativi, l'amicizia, la vita letteraria, la carriera, l'avventura politica, la donna, l'esilio, il padre sono oggetto di capitoli separati. Tuttavia, tutto è soggiogato dall'esorbitante volontà di creare - che dà coerenza e significato all'esistenza di Nicolae Breban. Perché, La mia vita non è solo la ricostruzione di una biografia eccezionale, ma anche la verifica di una struttura, di un "standard-feeling che ritorna sempre", una formula con cui Nietzsche, spesso invocato dallo scrittore, definiva personaggio. Più che mai, Nicolae Breban è disposto ad andare fino in fondo, frugando nel passato con lucidità e spirito critico, ma anche con nostalgia e pathos testimoniando l'epoca che ha attraversato e la propria esistenza, ma è anche un personaggio vivo, favoloso, stravagante, imprevedibile, capace di sorprendenti contraddizioni, dalla serie di personaggi memorabili proiettati in modo fittizio in tanti romanzi. La vita di Nicolae Breban è confusa, in misura maggiore di qualsiasi altro scrittore rumeno, con la sua opera monumentale". (Bogdan Cretu)

Nicolae Breban (n. 1934), romanziere e saggista, è uno dei più importanti e prolifici prosatori rumeni contemporanei. Ha fatto il suo debutto letterario sulla rivista Vita studentesca, nel 1957. Otto anni dopo pubblica il suo primo romanzo, francesca (tradotto in bulgaro e russo), distinto con Premio "Ion Creanga" dell'Accademia rumena. Era il caporedattore di Romania letteraria. Ha firmato la sceneggiatura del film L'adolescente dispettoso, così come la sceneggiatura e la regia del film Tra le verdi colline (incluso nella selezione ufficiale di Festival Internazionale del Cinema di Cannes). È un membro a pieno titolo di Accademia Rumena e direttore della rivista Il contemporaneo. L'idea europea. Alla Casa Editrice Polirom è apparso: Rischio nella cultura (1997), Il senso della vita (Memorie) (4 voll., 2003-2007), Animali malati (2004), L'angelo di gesso (2008), Orfeo all'inferno (2008), Profeti sul presente. Elogio della morte (2009).

"Il Codice Da Vinci", nuova edizione

La nuova edizione del volume-fenomeno Il codice di Da Vinci di Dan brown sarà presto in libreria

La nuova edizione del "colpo d'incassi perfetto" (Il New York Times) inizia con una prefazione dell'autore che ritiene che questa versione del bestseller sia adatta sia ai giovani che agli adulti. "Spero sinceramente che questo adattamento del mio libro risvegli nei giovani la stessa gioia che ho provato quando ho esplorato le storie segrete e i misteri del mondo in cui viviamo", scrive. Dan brown

La più grande cospirazione degli ultimi 2000 anni è oggetto del thriller che è riuscito a fare rumore anche negli ambienti degli scienziati. Codici, soggetti religiosi, storici, nel campo dell'arte e dell'architettura, presentati in Il codice di Da Vinci hanno fatto porre domande anche ai ricercatori più documentati su verità che credevano assolute. Dan Brown ha già annunciato la data di uscita del prossimo romanzo, originale, a settembre 2017. In Romania, il romanzo sarà nelle librerie a novembre 2017.

"OH! Un blockbuster perfetto. Un thriller intelligente che tiene la bocca chiusa. Dall'apparizione di J.K. Rowling finora, nessun autore ha deliziato così tanto i suoi lettori, conducendoli in una corsa ricca di sorprese e adrenalina", scrive il cronista di Il New York Times

"Ti affascina, si legge con tutto il cuore. Un ottimo adattamento! ”, Apprezza Recensioni di Kirkus online

Dan brown è uno degli scrittori più apprezzati al mondo. Autore di bestseller, tra cui Codice Da Vinci, Angeli e Demoni, Inferno, Il Simbolo Perduto o La fortezza digitale, Dan Brown è stato nominato dalla rivista una delle 100 persone più influenti al mondo Volta, nel 2005. I suoi romanzi sono stati pubblicati in 54 lingue, con una tiratura di oltre 200 milioni di copie.

"La Bibbia nella pittura universale"

"La Bibbia nella pittura universale"

Riscopri nel libro firmato da Gérard Denizeau i passi mitici della Bibbia e lasciati sedurre dai dipinti più belli della storia dell'arte. Tutti riconoscono la scena della Crocifissione, ma chissà quali personaggi sono rappresentati ai piedi di Gesù? O come identifichiamo Giuda in un dipinto dell'Ultima Cena? O perché vediamo un montone accanto a Isacco mentre suo padre, Abramo, si prepara a sacrificarlo? Dall'Arca di Noè all'Apocalisse, i capolavori della pittura non avranno segreti! Riconoscerete San Paolo dalla sua spada e Dalila dalle sue forbici, saprete distinguere tra la Pentecoste e l'Ascensione del Signore, o renderete all'Egitto le dieci piaghe. Oltre cinquanta episodi biblici, ciascuno rappresentato da una, due o tre opere, riscoprirai i passi mitici della Bibbia e sarai sedotto dai dipinti più belli della storia dell'arte. Imparerai a leggere, decifrare e confrontare più versioni dello stesso episodio, rappresentate da artisti diversi.

Gérard Denizeau è uno storico dell'arte, musicologo e scrittore francese, professore universitario (Sorbona, Università di Parigi Des Moines). È autore di numerose pubblicazioni, romanzi, poesie, articoli e libri di belle arti e musica.

"Il figliol prodigo. La storia di un ritorno a casa"

Lunedì 10 aprile, alle ore 19:00, sarà presentato il volume presso la Libreria Humanitas di Cismigiu Il figliol prodigo. La storia di un ritorno a casa di Henri J.M. Nouwen, prenota in I 100 migliori libri cristiani, secondo la pubblicazione Tempi della Chiesa.
All'evento parteciperanno: Anca Manolescu, dottore in filosofia dell'Università di Bucarest, specialista in antropologia religiosa, studio comparato delle religioni, Monica Broşteanu, traduttore del libro, professore associato presso l'Università di Bucarest, specialista in ebraico biblico, teologia sacramentale e liturgica, scienze bibliche e Abel Dragomir, storico, ottimo conoscitore dell'opera Padre Henri J.M. Nouwen.

Padre Henri J.M. Nouwen condivide con noi il percorso spirituale che l'incontro con il famoso dipinto di Rembrandt ha avuto luogo in una svolta della sua vita. Il ritorno del figliol prodigo e con i significati profondi di questa parabola che racchiude il cuore del messaggio biblico. Capita a tutti noi - racconta l'autore, partendo dalla nostra stessa esperienza - di essere ribelli come il figliol prodigo, invidiosi e risentiti come il primogenito lasciato a casa o semplicemente indifferenti a chi ci sta intorno. Tuttavia, siamo sempre chiamati a diventare come il padre che perdona, che dona il suo amore senza aspettarsi nulla in cambio e accoglie con gioia anche chi ha torto. La ricerca del successo e del guadagno materiale, la continua competizione con gli altri, la solitudine e la depressione allontanano l'uomo contemporaneo da se stesso e dal luogo della sua vera libertà. Ma Henri J.M. Nouwen ci dimostra in queste riflessioni piene di saggezza e sensibilità che il "tornare a casa" rimane possibile anche dopo le peregrinazioni più disperate.

"Proprio come la parabola del figliol prodigo contiene il nucleo del messaggio evangelico e chiama gli ascoltatori a fare le proprie scelte prima di lui, il dipinto di Rembrandt riassume l'intera lotta spirituale e invita gli spettatori a prendere una decisione personale sulle loro vite", scrive. Henri J.M. Nouwen.

"Inchiostro e stelle"

La casa editrice RAO annuncia il lancio del miglior romanzo per ragazzi, Inchiostro e stelle, de Kiran Millwood Hargrave, volume appena premiato con il prestigioso Libro per bambini Waterstones 2017

All'irrigatore Isabella è stato proibito di lasciare la sua isola natale, quindi trascorre il suo tempo a sognare le terre che suo padre, un famoso cartografo, le ha raccontato tante volte. Quando la sua migliore amica scompare nei "Forgotten Realms", Isabella si offre di cercarla. Sa solo leggere le mappe, non importa quanto possa essere elaborata, può essere guidata dalle stelle ed è più che desiderosa di partire per un'avventura. Ma il mondo oltre le mura della città è pieno di pericoli e un demone del fuoco gli fa venire il mal di testa come non avrebbe mai immaginato. Presto, Isabella si rende conto che non deve solo trovare la sua ragazza, ma anche salvare l'isola. Affronterà la sfida?

Millwood Hargrave è un nome di cui sentiremo parlare di più. Le sue idee sono originali e la fantasia che mostra è impressionante", afferma I tempi

"Mito, magia, mostri, cosa potrei volere di più?" chiede Lucy Saxon

"Un gioiello di libro, vivido e reale come le mappe all'interno. È un classico in erba", osserva Melinda Salisbury

Kiran Millwood Hargrave ama scrivere, che si tratti di poesie, romanzi o commedie. Il giovane autore può vantare un master in scrittura creativa presso Università di Oxford. Inchiostro e stelle è il suo romanzo d'esordio.

Un libro perfetto per gli amanti della magia.

"Onda e la fortezza delle anime"

Campionato di narrazione "L'onda e la fortezza delle anime"

Sabato 8 aprile, alle 11.30, siete invitati alla Libreria Humanitas di Cismigiu per una nuova edizione di Campionato di narrazione, con Onda e Fortezza delle Anime di Ana Alfianu.

Insieme agli ospiti, Ana Alfianu, Otilia Mantelers, esperta di genitorialità e Iustina Croitoru, scoprirai la storia di un personaggio davvero speciale.

Val ha 10 anni e fa parte della specie dei sogni. Le piace giocare, esplorare la foresta vicino a casa sua e leggere storie. Di certo non ha nemmeno pensato di diventare lui stesso un personaggio in una storia. Ma un giorno, desiderando il nonno, se ne andò senza possibilità di tornare a Fortezza delle anime, Val decide di cercare questo strano posto, non passato su nessuna mappa del mondo. Insieme a Malila, una tartaruga volante, il ragazzo intraprende un viaggio fantastico, cosparso di pericoli, prove di coraggio e innumerevoli domande.

Bene, le risposte a queste domande ti verranno rivelate solo se avrai il coraggio e seguirai Val e Malila nella storia.

Sia i bambini che i genitori sono invitati al Campionato per unirsi alle due squadre: la squadra Narratori sognanti e la squadra Sognatori di cartoni animati.

La Casa Editrice Humanitas e Koh-I-Noor premieranno alla fine le storie ei disegni più belli di piccoli e grandi sognatori.

Ana Alfianu È nato nel 1979 a Brasov e ha frequentato il liceo artistico nella località. Si è laureato presso l'Università "Lucian Blaga" di Sibiu, con una laurea in arti plastiche e decorative, specializzazione conservazione-restauro, e ha lavorato per diversi anni come restauratore e grafico presso Museo della contea di Targu Mures. Tra il 2006 e il 2007 ha frequentato corsi di teatro, cinema e arte negli Stati Uniti. Onda e Fortezza delle Anime, volume pubblicato nella collana "Humanitas Junior", è il primo racconto da lui scritto e illustrato.

"Che grande talento ha Ana Alfianu! Da un lato racconta una storia iniziatica, come quelle di Michael Ende o Peter Beagle, con ragazzi parlanti e tartarughe, con pesci che si nutrono di lacrime, con lezioni policrome sul potere delle parole, come raramente scritto nella nostra letteratura. D'altra parte, illustra la propria storia con immagini di una bellezza mozzafiato, proprio quelle immagini ideali che abbiamo sognato da bambini nella nostra infanzia. Pertanto, cari lettori, il libro che avete in mano non è solo un libro, è la vostra infanzia illustrata. Aprilo: te ne innamorerai subito. Almeno questo è quello che è successo a me".Radu Vancu)

Collezione PanDA di Pandora M Publishing House si arricchisce di nuovi libri splendidamente illustrati, che stimolano la fantasia e la creatività dei giovani lettori. Tutti questi titoli rallegreranno il cuore dei bambini e faranno loro amicizia sia con simpatiche rane o leoni gentili, sia con simpatiche tigri o coraggiosi conigli. Tra le novità ci sono:

"Elmer in piedi" di David McKee

"Stai scoppiando a ridere", ha detto Libreria Junior

I cacciatori stanno arrivando e tutti gli elefanti sono spaventati. Elmer, l'elefante multicolore, ha un piano con cui spera di ingannare i cacciatori, ma le cose non vanno come voleva...

Povero Brotac! Vuole essere come i suoi amici, il maialino, l'anatra, il topo e il coniglio, ma tutti i suoi tentativi di imitarli hanno un finale infelice. Alla fine, il Brotac capisce che i suoi amici si preoccupano di lui per quello che è: un normale brotac.

Max Velthuijs, l'autore del libro, è un artista che ha ricevuto innumerevoli riconoscimenti. I suoi volumi affrontano argomenti importanti con un fine senso dell'umorismo, e Brotacul e i suoi amici attraversano innumerevoli avventure.

La tigre che è venuta per il tè

"La tigre che è venuta per il tè"

Questa famosa storia su Sophie e il suo insolito ospite, raccontata da Judith Kerr, continua a deliziare milioni di bambini da quando è stata pubblicata per la prima volta quasi 50 anni fa.

"Una storia immortale", titola L'indipendente

Judith Kerr è l'autrice e illustratrice degli amati libri per bambini della serie Mog. Scrisse anche tre romanzi ispirati alla propria infanzia, tra i quali Quando Hitler rubò il coniglio rosa. I suoi libri per bambini hanno venduto oltre 9 milioni di copie e sono diventati dei classici.

"Iggy Peck, il piccolo architetto"

Alcuni bambini scolpiscono castelli di sabbia. Altri fanno torte di fango. E altri stanno costruendo alte torri di cubi. Ma nessuno è meglio di Iggy Peck, che una volta eresse una replica a grandezza naturale della Grande Sfinge sul prato davanti a casa sua! Peccato che le persone non apprezzino il talento di Iggy, specialmente la signorina Lila Greer, la sua insegnante. Ma una gita scolastica è utile per mostrare quanto possa essere utile un architetto.

Andrea Beaty e David Roberts uniscono i loro talenti in questo meraviglioso libro illustrato, che incoraggia la creatività e le abilità con cui nasciamo.

“Esterhazy. Principe Coniglio”

"Il libro più divertente e folle sui coniglietti... Esterhazy è già un classico della letteratura per bambini", ha detto. Die Zeit.

La dinastia Esterhazy è antica e nobile, ma deve affrontare un problema: i suoi discendenti si stanno riducendo di generazione in generazione. Quando il nipote più giovane cade in un bidone della spazzatura e non riesce a uscirne, il principe Esterhazy decide di agire: manda i suoi nipoti nel mondo a cercare mogli. Piu 'grande e', meglio 'e. Così il più giovane della famiglia, il principe Esterhazy, viene inviato a Berlino, dove vive innumerevoli avventure e assiste alla caduta del muro di Berlino, per trovare finalmente una sposa adatta.

Irene Dische è un famoso scrittore e giornalista americano. Hans Magnus Enzensberger è uno dei più importanti autori tedeschi viventi. Dello stesso autore, è apparso su Pandora M Publishing House Il diavolo dei numeri. Michael Sowa è un artista tedesco molto apprezzato, noto soprattutto per i suoi dipinti strani, surreali e sorprendenti. È l'illustratore del libro Piccolo Re Dicembre (Editura Pandora M, 2015).

"Il panorama della libertà. Le notizie di Don Chisciotte"

"Il panorama della libertà. Le notizie di Don Chisciotte"

Il Dipartimento di Linguistica romanza, Iberoromanza e Lingue e letterature italiane della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell'Università di Bucarest, insieme all'Istituto Cervantes e all'Istituto di Cultura Romeno, ha recentemente lanciato il volume La pala d'altare della libertà. Il regalo di Don Chisciotte (Panorama di libertà. Le novità di Don Chisciotte) modificato da Mianda Cioba, Adolfo Rodríguez Posada, Melania Stancu e Silvia-Alexandra tefan e pubblicato sotto gli auspici dell'Istituto Culturale Romeno.

Il volume raccoglie oltre 25 studi presentati nel quadro Colloquio Internazionale con lo stesso nome, organizzato nel novembre 2015 presso l'Università di Bucarest, per celebrare il quarto anniversario della comparsa della seconda parte del suo capolavoro Miguel de Cervantes, L'ingegnoso nobile Don Chisciotte di La Mancha (1615). I firmatari dei contributi sono i maggiori specialisti nel campo degli studi cervantini, storici e critici letterari, professori universitari di Spagna, Romania, Svizzera, Repubblica Ceca, Slovacchia e Serbia.

"I rischi del potere di chi aiuta"

"I rischi del potere di chi aiuta"

"Che siamo psicologi, medici, insegnanti o assistenti sociali, ci dedichiamo a una professione in cui aiutiamo le persone nella sofferenza, nel bisogno, nell'ignoranza, persone che salviamo, proteggiamo, sosteniamo o alleviamo".

Professioni difficili, che richiedono grandi sforzi, ma offrono anche grandi soddisfazioni. Ma esiste solo questo lato positivo? Possiamo solo fare bene? Costantemente di fronte a destini tragici, i terapeuti possono scivolare sul pendio dell'ombra, evitando la sofferenza dell'impotenza.

Attraverso questo libro, scritto in un linguaggio accessibile ed esemplare, Guggenbühl-Craig ci permette anche di esaminare il lato oscuro della professione, dove troviamo coloro che aiutano non perseguendo il beneficio dell'altro, ma il proprio beneficio e il possesso del potere: il ciarlatano, l'impostore, l'ipocrita, il falso profeta. E per scoprire la soluzione: la maturazione mentale, riducendo le scissioni esplorando la psiche nella sua interezza, in modo che l'assistente sociale non consideri più di poter esercitare la sua professione di ingegnere, l'insegnante non crede più che solo gli studenti siano infantili e il terapeuta no vede più la malattia solo nei suoi pazienti.

Adolf Guggenbühl-Craig era un insegnante presso Il C.G. Jung di Zurigo, analista junghiano con oltre 50 anni di esperienza clinica.

"Ricette di pollo"

L'aspetto culinario più "fresco" della collana della Casa Editrice RAO Larousse 3 ingredienti / in 15 minuti è il volume? Ricette di pollo.

Se hai voglia di qualcosa di diverso dal pollo fritto, scopri 55 ricette che possono essere preparate con un minimo di ingredienti e in pochissimo tempo, con prodotti freschi che arricchiranno il pollo di sapori specifici per ogni stagione. In inverno, il pollo sarà glassato con miele e accompagnato da castagne, prugne o crauti. In primavera lo troverete con piselli freschi, spinaci o mango. In estate, dragoncello e basilico, aglio e pomodori prenderanno il sopravvento nel tour dei sapori. In autunno funghi e uva daranno vita ad altri gusti particolari. In tutto il mondo, le ricette di pollo sono già classiche. Il pollo può essere cucinato in salsa, può essere fritto, bollito, cotto intero o a pezzi.

Della serie 3 ingredienti / in 15 minuti ne faccio ancora parte Ricette vegetariane, Antipasti per cena, Ricette per la mia banda.

"Nella cucina di Giuseppe"

Se vuoi davvero preparare qualcosa di speciale per Pasqua, devi lasciarti ispirare dal volume Nella cucina di Giuseppe, scritto da lo chef Joseph Hadad.

Se vuoi imparare a cucinare per Pasqua come per Robert de Niro, devi leggere questo volume edito da RAO. Dopo 30 anni di carriera e l'onore di sorprendere con piatti di lusso personalità come Bill Clinton, Robert de Niro, Madonna o Michael Jackson, lo chef Hadad vi insegnerà cosa significano raffinatezza e sapore in cucina. 67 ricette uniche ti aspettano per scoprirle. Giuseppe Hadad è uno degli chef più apprezzati in Romania, ha fatto parte della giuria dello spettacolo "Top chef" e possiede uno dei ristoranti più selezionati di Bucarest.

"Lo chef Joseph Hadad è lo chef più famoso della Romania, ha uno dei migliori ristoranti del paese, sa preparare i piatti più raffinati che non puoi nemmeno immaginare, ed è rimasto lo stesso uomo semplice che mio padre consigliava di diventare un cuoco. "

Un'altra serie Larousse molto interessante propone ricette per tutti i gusti

“Larousse Antipasti Gustosi”

Crostate, tramezzini, pasta sfoglia, gnocchi, frittelle, antipasti caldi, ciotole, pizzette, crostate dolce-salate, minidolci, golosissime. ricette semplici e originali per preparare gustosi antipasti. da lasciarti l'acquolina in bocca.

"Dolci al cioccolato Larousse"

"Dolci al cioccolato Larousse"

Torte, torte e fondenti, biscotti e caramelle, meringhe, creme, ciarlatani e paleo, budini e soufflé oltre 60 ricette a base di cioccolato per dare un gusto speciale ai tuoi dolci.

"Dolci alla frutta Larousse"

"Dolci alla frutta Larousse"

60 ricette di frutta per il grande piacere dei buongustai - macedonie di frutta fresca, composte, crostate, frutta gratinata, crumble, sorbetti e molto altro.

Di questa serie fanno parte anche i volumi Cucina leggera, Zuppe, Cocktail, Insalate


Insalata di zucca e rucola

Non è proprio una ricetta, ma una fonte di ispirazione. Ogni tardo autunno le zucche invadono i mercati con il loro cuore profumato dai colori caldi. Non puoi fare a meno di prenderne una fetta e mangiarla con qualcosa. Anche il metodo più semplice per preparare l'anguria: cotta a fette in forno, unta con miele e noci tritate. E delizie. Ma non solo i dessert possono essere facilmente realizzati con la zucca.

Ecco un esempio, questa insalata di zucca con rucola.

Le quantità le imposti a occhio.

Prendete una fetta di zucca e tagliatela a cubetti (senza la pelle ovviamente). Preparare una salsa all'aglio piegata con acqua e arrotolare i cubetti di zucca nella salsa. Se avete qualcosa di simile in casa, cospargete di semi di papavero. Infornare per circa 20-30 minuti.

A cottura ultimata aggiungete la rucola, la cipolla affettata e i chicchi di melograno. Aggiungere un po' di olio d'oliva.

Servire mentre l'anguria è ancora calda.

Ti garantisco che non smetterai di mangiare.


Il Giardino Storico dell'Orto Botanico

Sto fissando il sole in quello che sembra essere l'ultimo giorno d'estate di questo autunno. Sono in un giardino in un altro giardino, sotto una pioggia di foglie dorate, e osservo alcune decine di appassionati ascoltare storie di piante sconosciute.

Davanti a me cresce un vecchio ( Mespilus germanica), per il momento una piantina di circa un metro, con pochi rametti, sui cui frutti scopro con incredulità che sono buoni solo dopo che sembrano marci, raccolti dopo le prime gelate e lasciati per un po' "a uno sguardo" dolce con una specie di purea di castagne.

Sento per la prima volta anche baraboi ( Chaerophyllum bulbosum), una specie di carota corta e grassa che cresceva incolta, la radice che le patate hanno sostituito e da cui hanno ereditato il nome barabule.

Passo lo sguardo sui pannelli circostanti e sono circondato da parole inascoltate o odorose di cronache: farro, calomfir, hăsmățui, graminacee, negrilica, pure, arbusto, fieno greco, zucca… Le parole sono antiche e rare perché questi vicoli , delimitato in corsivo da bellissimi recinti di ramoscelli, disegna Giardino Storico, un angolo di circa 2.000 mq appena sistemato nell'Orto Botanico dell'Università di Bucarest da una manciata di appassionati.

Con i machete per ripulire l'area. Foto: Mona Petre

"L'idea del giardino storico è quella di ripristinare un giardino medievale, che la gente mangiava prima del mais, dei pomodori, delle patate, dei fagioli, delle zucche, tutte piante del Nuovo Mondo, che ci sono arrivate tardi", dice l'ideatore del progetto , Mona Petre , designer, archeologa, ma soprattutto ricercatrice autodidatta in „Erbe U ità”. Partendo dal recupero di piante alimentari dalla flora spontanea, a cui dedica un blog e gran parte della sua attività, si è occupata di quelle coltivate in epoca storica.

Ironia della sorte, alcune delle piante storiche si stanno rivelando alimenti molto alla moda ora & #8211 cavoload esempio viene coltivato sotto il nome di cavolo cappuccio per foglie ( Brassica oleracea) prima del cavolo invernale, con la sua testa, diffuso dalla Germania dopo il 1450. erba cipollina, gambi tubolari di cipolla che oggi ti costano molto al supermercato, venivano usati sotto il nome di puro o cepşoara ( Allium schoenoprasum) e gli asparagi dolci ( Asparagi officinali) è cresciuto selvaggiamente. Non è noto se i carciofi ( Cynara scolymus), spesso citato nelle ricette, era locale o portato da altri luoghi, anche se testi antichi parlano di frutta fresca e di come pulirla.

La squadra di disboscatori per il Giardino Storico. Foto: Mona Petre

Per l'Orto Botanico "Dimitrie Brândză", l'idea nasce come complemento al Giardino della nonna, un progetto di educazione ambientale coordinato dalla biologa Petronela Comănescu. "Ho detto che è bene ricordare le origini e aiutare le persone che vivono in città: abbiamo ancora dei boschi intorno, andiamo ancora in giro per la campagna, e forse tutti possono prendere da lì delle piante che io guardavo come erbacce inutili. È incredibile quante persone vogliano tornare su queste piante, a mangiare come mangiavano i nostri antenati", dice il biologo, che promette anche un angolo con "fiori da mangiare", per la gioia dei bambini.

La vera e propria sistemazione paesaggistica del Giardino Storico è iniziata alla fine di agosto, a soli 52 giorni dalla sua inaugurazione odierna (21 ottobre), dopo che il Fondo Ikea per l'Ambiente Urbano ha riconsiderato la decisione iniziale di rifiutare il finanziamento del progetto.

"Il giardino era in uno stato di giungla, in cui siamo entrati con machete, zappe, vanghe e molta ambizione e forza per ottenere il nostro giardino oggi. Ed è solo un abbozzo di quello che sarà in estate", afferma Andreea Machidon, artefice del progetto. Il disboscamento è stato seguito dall'insediamento del terreno con le auto, il tracciamento dell'area, la delimitazione con ramoscelli di ramoscelli lavorati da alcuni artigiani di Lunca Gârții, l'innalzamento delle aiuole per le piante e la semina autunnale & # 8211 nel piccolo perimetro accarezzato dal nome “zona delle quattro grandi scrofe”& # 8211 canapa, farro, fieno greco ( Trigonella foenum-graecum, un legume simile all'erba medica) e grano saraceno. Alacul (Triticum spelta, un grano arcaico) ha già sminuzzato le sue "zanne" e si prevede di essere raccolto e soffiato a mano, come in passato.

L'architetto Andreea Machidon durante l'installazione dei pannelli informativi. Contengono dati sull'impianto e una vecchia ricetta in cui viene utilizzato. Foto: Mona Petre

Per chi sogna la canapa ( Cannabis sativa) , Mona Petre ha anche dei chiarimenti: “La canapa è vietata in Romania, anche per la fibra, ma qui non c'è bisogno di autorizzazione, essendo un istituto di ricerca. La canapa, coltivata tradizionalmente per semi, olio e fibra, non viene fumata da nessuno perché molto sgradevole. Le varietà usate come farmaco devono crescere a una temperatura di almeno 30 gradi e stare alla luce il più possibile, cosa che non avviene qui, all'aperto”.

Petre, Machidon, Comănescu e la paesaggista Alina Adăscăliței sono stati aiutati nel lavoro grezzo da squadre di operai e volontari, compresi scout, per un totale di circa 40 persone.

Per l'orto sono state selezionate più di 100 piante alimentari, in parte utilizzate dall'antichità fino ad oggi, in parte coltivate un tempo e successivamente sostituite, in parte raccolte da flora spontanea e poi completamente dimenticate.

"Per poterli scegliere ho letto i vecchi libri di piatti rumeni ed europei, perché nel nostro Paese si è scritto molto poco su questo argomento. Da noi esiste Il manoscritto Brâncovenesc, un libro di cucina scritto a mano dal maggiordomo Constantin Cantacuzino, si crede sia intorno al 1690, dice il creatore del giardino. "La copia originale non è sopravvissuta, ma solo una terza trascrizione, dopo il 1700".

Un camion di ramoscelli da Argeș ha ordinato il giardino (sotto) in cui è germogliato lo scarabeo (sopra). Foto: Mona Petre Micropiante commestibili di Microgreens decorano il chiosco multifunzionale del Giardino Storico (sotto). Foto: Mona Petre

Mona Petre afferma di non aver trovato alcun modello di giardino su questo concetto, sebbene abbia cercato molto. "Mi sembra che sia un buon progetto per aumentare la consapevolezza del gran numero di piante alimentari che esistono oltre a quelle che conosciamo oggi e, in pratica, incoraggiare la biodiversità nell'orto", afferma.

Il Giardino Storico non si ferma alla coltivazione delle piante. È stato progettato un chiosco multifunzionale per contenere attrezzature e 8 tavoli e 16 panche pieghevoli per laboratori culinari storici, pitture vegetali, erbe fermentate, arte botanica e altro, nonché una biblioteca di botanica medievale, consultabile solo in giardino. iscritti (è già predisposto un elenco di 50 titoli). In una radura attigua al giardino sono stati seminati miscugli di fiori per un prato "didattico", luogo in cui organizzare seminari e proiezioni di film a tema.


Video: CASTAGNETTI: BISCOTTI ALLE CASTAGNE. ricetta facile. chestnut biscuits (Potrebbe 2022).