Nuove ricette

Scorza d'arancia candita

Scorza d'arancia candita


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

tempo fa ho visto questa ricetta su Lira (//retete/coji-de-portocale-confiate-21132.html), ho continuato a provare a provarla ma non era così! Adesso corro perché ho bisogno di scorzette d'arancia candite per decorare la torta di domani... Non avendo troppe conchiglie a disposizione, ho ridotto notevolmente le quantità ma ho intenzione di ripetere l'esperienza non appena avrò raccolto 1 kg di conchiglie ( che terrò in frigo come ha fatto Lira)

  • 240 gr di scorza d'arancia
  • 240 gr. zucchero granulare

Porzioni: -

Tempo di preparazione: meno di 60 minuti

PREPARAZIONE DELLA RICETTA Scorza di arancia candita:

Puliamo le bucce d'arancia dalla parte bianca.

Tagliamo la parte dell'arancia a striscioline molto sottili che facciamo bollire in acqua fredda in un pentolino. Metti abbastanza acqua per coprire l'intera quantità di conchiglie.

Dobbiamo cambiare l'acqua 3 volte per togliere l'amaro alle bucce d'arancia.

Ogni volta dopo il momento in cui bollono, li lasciamo per altri 3-4 minuti, quindi scoliamo l'acqua da loro e li sostituiamo con acqua fresca.

Dopo aver scolato l'ultima acqua (la terza), ricoprire i gusci con lo zucchero e lasciar cuocere a fuoco lento fino a quando i gusci non diventano traslucidi e ridurre l'intera quantità di liquido rimasto.

Mettere i gusci in una teglia su carta da forno, quindi mettere la teglia nel forno preriscaldato (ma spento) e lasciare asciugare facilmente i gusci (cosa che accadrà fino a quando il forno non si sarà completamente raffreddato).

Sono molto profumati, siamo felicissimi del risultato!

Buon appetito!




Come fare il panettone senza glutine con uvetta e arance

Bisogna armarsi di pazienza, perché questa ricetta necessita di circa 16 ore per essere completata, dalla preparazione alla cottura vera e propria. Ma il risultato sarà valsa la pena, quindi vediamo come ottenere un panettone al gusto senza glutine!

Ingredienti panettoni senza glutine

Per la biga - una preferenza di consistenza solida, di idratazione 50-60%, che viene fatta 12-24 ore prima di essere incorporata nell'impasto finale:

  • 170 ml di acqua
  • un cucchiaino di lievito secco
  • 170 grammi di farina di riso
  • mezzo cucchiaino di gomma xantana alimentare (un addensante che si trova nei negozi di alimenti naturali)

Per la frutta:

  • 113 grammi di uvetta
  • 42 grammi di scorza d'arancia candita
  • buccia grattugiata di un limone
  • un cucchiaio di succo di limone
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia o essenza
  • un cucchiaino e mezzo di estratto o essenza di limone

Se non amate l'uvetta e le scorze d'arancia, potete sostituirle con scaglie di cioccolato, merda, mirtilli rossi, albicocche, ciliegie. Di seguito potete guardare anche un video con la ricetta del panettone senza glutine.


Scorza di limone in barattolo & #8211 il sapore delle vecchie torte

Fanno parte della vecchia generazione, quella cresciuta con torte e focacce aromatizzate con scorza di limone grattugiata e baccelli di vaniglia spaccati in due per il lungo. Niente mi convincerà a non mettere la scorza di limone nell'impasto della ciambella, o la crostata alla crema di limone o la meravigliosa crema catalana.

Non mi manca un barattolo con coperchio in frigo in cui metto la scorza di limone grattugiata mischiata con lo zucchero ogni volta che ne ho l'occasione. Come ho preso un limone in frigo, come l'ho sbucciato! Poi lo uso bene, grazie per insalate, pesce, tè allo zenzero o a cosa serviva quando l'ho messo nella lista della spesa.

L'altro giorno la mia fortuna ha sorriso e ho sparato & #8221 due limoni da un fuoco. Anche mentre li grattugiavo vigorosamente, mi chiedevo quante persone usano ancora la buccia di limone per dessert?

Le nostre nonne lo usavano quasi esclusivamente come condimento, perché non avevano altro e morivano di vecchiaia. Anche le nostre mamme lo usano da anni con successo e con esso profumano la nostra infanzia. Più recentemente, però, si è scoperto che non va bene e che sebbene lo teniamo in acqua con bicarbonato di sodio prima dell'uso, questo non basta. Non basta nemmeno quel lavaggio a fondo con la spugna abrasiva. Quindi sarebbe meglio usare essenze in bottiglia nuove, comprate al supermercato, a fuoco basso, artificiali al 100% e che non passassero nemmeno un baccello di limone o vaniglia.

Ok, ognuno con le proprie convinzioni o paure. Ne ho tanti altri, ma quello non ce l'ho, il bicarbonato e la spugna abrasiva mi bastano. Ma per stare in pace con la propria coscienza, soprattutto se si hanno bambini in famiglia, sarebbe meglio usare limoni biologici. Penso che ora si possano trovare nei nostri negozi.

Non esiste ricetta più semplice come questa! O & # 8230 lo so? Forse solo lo zucchero vanigliato fatto in casa è più facile da preparare. O zucchero di lavanda. Oppure estratto di vaniglia fatto in casa. Dai, perché alla fine tutti i gusti sono facilissimi da fare in casa, si tratta solo di preoccuparsi un po' del problema e di non farsi ingannare dalle pubblicità dei consumatori.


Metodo di preparazione

Portare a bollore il latte, aggiungere la bacca di vaniglia e lasciare sul fuoco per circa 10 minuti. Mescolare di tanto in tanto per non attaccarsi alla pentola. A parte, mescolate i tuorli con lo zucchero a velo fino ad ottenere una pasta cremosa. Filtrare il latte, lasciarlo raffreddare un po', quindi unirlo ai tuorli e sbattere fino ad ottenere un composto omogeneo. Per mettere questo composto a bagnomaria, aggiungere i canditi e mescolare fino a quando non si addensa. Quando avrete ottenuto una crema consistente, toglietela dal fuoco, fatela raffreddare un po', poi aggiungete la panna e mescolate bene. Mettere in freezer per 2 ore fino a quando non si indurisce.

Croissant al cioccolato e caramello

Per l'impasto, mescolare l'acqua tiepida con lo zucchero fino a quando non si sarà sciolto poi aggiungere il lievito secco e


Scorza d'arancia candita

La scorza d'arancia candita è ottima per torte o come ornamento per torte e anche per torte o tè. È facile da conservare e anche in frigo per 2 mesi. Ho usato la buccia di 4 arance.

Lavate bene le arance e mettetele in un litro d'acqua in cui ho messo 3 cucchiai di aceto e lasciate per circa 20 minuti. Prendiamo il pelapatate e sbucciamo le arance, per quanto possibile solo la parte arancione, spessa 2-3 millimetri, dopodiché tagliamo le fette risultanti a forma di quadrati o strisce. Mettiamo sul fuoco 2 pentole e in ognuna mettiamo un bicchiere d'acqua, in una mettiamo la buccia d'arancia e nell'altra mettiamo 100 grammi di zucchero, le lasciamo bollire entrambe a fuoco lento.

Dopo 10 minuti buttiamo l'acqua in cui ha bollito la scorza d'arancia e mettiamo un'altra tazza di acqua pulita e facciamo bollire ancora per altri 10 minuti.

L'acqua in cui bolle lo zucchero deve diventare come uno sciroppo sottile e dopo che la buccia dell'arancia ha fatto bollire in due acque la scoliamo e la mettiamo sopra lo sciroppo e lasciamo che lo sciroppo scenda quasi del tutto (5-10 minuti). Tutto è fatto a fuoco basso! Togliete la buccia su un piatto e passatela nello zucchero e poi conservatela in frigo.


Scorza d'arancia candita

La scorza d'arancia candita è ottima per torte o come ornamento per torte e anche per torte o tè. È facile da conservare e anche in frigo per 2 mesi. Io ho usato la buccia di 4 arance.

Lavate bene le arance e mettetele in un litro d'acqua in cui ho messo 3 cucchiai di aceto e lasciate per circa 20 minuti. Prendiamo il pelapatate e sbucciamo le arance, per quanto possibile solo la parte arancione, spessa 2-3 millimetri, dopodiché tagliamo le fette risultanti a forma di quadrati o strisce. Mettiamo sul fuoco 2 pentole e in ognuna mettiamo un bicchiere d'acqua, in una mettiamo la buccia d'arancia e nell'altra mettiamo 100 grammi di zucchero, le lasciamo bollire entrambe a fuoco lento.

Dopo 10 minuti buttiamo l'acqua in cui ha bollito la scorza d'arancia e mettiamo un'altra tazza di acqua pulita e facciamo bollire ancora per altri 10 minuti.

L'acqua in cui bolle lo zucchero deve diventare come uno sciroppo sottile e dopo che la buccia d'arancia ha fatto bollire in due acque la scoliamo e la mettiamo sopra lo sciroppo e lasciamo che lo sciroppo scenda quasi del tutto (5-10 minuti). Tutto è fatto a fuoco basso! Togliete la buccia su un piatto e passatela nello zucchero e poi conservatela in frigo.


Setacciare la farina e metterla in una ciotola. Fate un buco al centro e aggiungete sale, olio e uovo. Sciogliere il lievito in acqua tiepida e poi versarlo al centro. Mescolare leggermente con le dita fino a quando l'impasto si lega. Impastare bene.

Ne deve risultare un impasto morbido ma non appiccicoso ed elastico. Se necessario aggiungete altra acqua o farina. Ungete l'impasto con un filo d'olio e lasciatelo lievitare, in un luogo caldo e coperto con un canovaccio, per circa 30 minuti. (fino al raddoppio del volume).

Per tutto questo tempo ci occupiamo del ripieno: se la ricotta è più acquosa allora la mettiamo in una doppia garza e la lasciamo scolare. Quindi mescolare la ricotta con panna acida, uova, scorza di limone grattugiata, essenza di vaniglia, scorza d'arancia candita, sale, zucchero vanigliato e semola. Aggiungi lo zucchero. dipende da quanto dolce vogliono tutti.

Mescolare per una buona omogeneizzazione con una tavolozza di legno. Quando l'impasto sarà lievitato dividetelo in due parti, spolverate di farina il piano di lavoro e stendete due sfoglie. Ungete una teglia (io ho usato una teglia rotonda) con olio e infarinatela. Stendiamo un foglio sagomato e tiriamo leggermente i bordi in modo da coprire anche le pareti della forma.

Mettere il ripieno e coprire con l'altra sfoglia. Sbattete un uovo e ungete con esso la torta. Preriscaldare il forno e poi infornare per circa 20 minuti. Sfornare, lasciar raffreddare, spolverare con zucchero a velo e poi tagliare.


Video: SCORZETTE DI ARANCIA CANDITE metodo veloce (Giugno 2022).